Con l’annuncio all’E3 di Shin Megami Tensei V, Atlus ha cominciato a rilasciare trailer giornalieri coprendo ogni volta un demone diverso, mostrandone animazioni, modello e varie caratteristiche. Oggi è il turno di Jack Frost, simpatico spirito invernale nonché mascotte della serie e di Atlus stessa.

Origine mitologica

Jack Frost, nella cultura popolare norrena e anglosassone, è uno spirito responsabile di portare il gelo in inverno. Nell’immaginario collettivo è in genere visto come un uomo vecchio con le dita congelate oppure, più di recente, come una figura umanoide o una fata.

A lui si associa spesso la creazione di ghiaccio sui vetri delle finestre e delle porte, conseguenza naturale dell’irrigidimento delle temperature.

Su MegaTen ha assunto anche una connotazione un po’ più violenta per riflettere la sua natura da demone, dipingendolo sì come un simpatico spirito, ma che ha anche la passione di congelare i suoi nemici facendoli morire assiderati, ridendo durante l’intero del processo.

Apparizioni nella serie e design

Jack Frost è apparso nella serie per la prima volta in Megami Tensei II, anche se con un design completamente diverso rispetto a quello moderno. Qui infatti sembra molto di più un semplice pupazzo di neve, con cappello, sciarpa di lana, stivali di gomma e un ombrello.

Sarà dal primo Shin Megami Tensei che riceverà il design per cui ora è conosciuto, che mantiene sì la parvenza da pupazzo di neve, ma dandogli vestiti molto più simili ad un giullare.

Questo design in particolare ha comunque ricevuto un po’ di modifiche negli anni, che in generale lo hanno semplicemente reso un po’ più snello, ma in generale gli aspetti che lo contraddistinguono sono sempre rimasti gli stessi.

Vale lo stesso per Shin Megami Tensei V, dove, per mano di Masayuki Doi, gli sono state apportate modifiche alle proporzioni ed ai vestiti, dotandoli di un bordo bianco.

La modifica più pesante subita in questo periodo resta quella per il gioco di Virtual Boy Jack Bros., nel quale lui, Jack-o’-Lantern e Jack the ripper hanno tutti uno stile unico mai visto nel resto della serie.

Informazioni generali in battaglia

Le statistiche qui elencate sono quelle mostrate nei trailer, però potrebbero subire modifiche nella versione finale del gioco.

Nel trailer è stata utilizzata da Jack Frost una nuova abilità mai vista prima e a lui unica, ovvero Jack Bufula. Questa sembra una normale Bufula, ma oltre ad avere un’animazione unica in cui statue ghiacciate di Jack Frost cadono in testa al nemico, applicherà automaticamente Rakunda sul nemico colpito.

Per chi tra voi ha potuto giocare a Shin Megami Tensei IV: Apocalypse, questa non è altro che una variante con bersaglio singolo di King Bufula, la mossa unica di Re Frost che aveva il medesimo effetto, colpendo però tutti i nemici.

L’unica differenza tra le due, oltre appunto ai bersagli, è che King Bufula per applicare Rakunda richiedeva che Re Frost fosse in uno stato di Smirk, la meccanica di potenziamento introdotta in Shin Megami Tensei IV, mentre qua è semplicemente un effetto passivo dell’abilità.

Re Frost nella sua bossfight su Shin Megami Tensei IV: Apocalypse

Questo potrebbe significare una conferma ufficiale del mancato ritorno dello Smirk stesso, anche perché sono già state viste mosse colpire le debolezze nemiche e nessuna di esse ha attivato questa particolare meccanica. Non è ancora possibile però parlarne con certezza finché il combattimento non sarà maggiormente approfondito.

Per quanto riguarda le altre abilità presenti nel menu di battaglia di Jack Frost, c’erano Tarukaja, una mossa -kaja non ben visibile, Soffio Glaciale e una nuova abilità traducibile più o meno come Blocca ghiaccio.

Quest’ultima in particolare è molto curiosa, poiché costa ben 40 MP e non è mai stata vista prima.

Per quanto ne sappiamo, potrebbe essere un corrispettivo delle “Wall” di Persona 4 o delle “Void/Repel/Drain” di Digital Devil Saga, quindi abilità utilizzabili su un membro del party rendendolo temporaneamente in grado di bloccare, assorbire o riflettere attacchi nemici di un determinato tipo.

Anche qui, però, non avendo descrizioni specifiche è impossibile da dire.

Altri demoni mostrati

Nel trailer è possibile notare l’apparizione di ben 3 demoni mai mostrati prima, ovvero Naga (anche se la presenza di Raja Naga faceva presagire una loro apparizione), Berith e Kikuri-Hime (design di Nocturne).

Prossimo demone in arrivo

La silouette alla fine del trailer, rappresentante il demone nel successivo Demon Showcase, mostra i lineamenti di Amanozako, uno dei nuovi demoni introdotti nel trailer dell’E3 che non è mai apparso nel resto della serie.

Se però avete giocato al primo Shin Megami Tensei, il figlio dell’originale Amanozako, Amanojaku, non solo è presente nel gioco, ma è responsabile di quello che succederà alla mamma del protagonista nelle prime ore di gioco.

Tutti i Demon Showcase rilasciati

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion