Con l’annuncio all’E3 di Shin Megami Tensei V, Atlus ha cominciato a rilasciare trailer giornalieri coprendo ogni volta un demone diverso, mostrandone animazioni, modello e varie caratteristiche. Oggi è il turno di Fafnir, il drago metallico ormai ricomparso in diversi degli ultimi capitoli della serie.

Origine mitologica

Un drago malvagio apparso nella mitologia norrena, noto per il terribile veleno utilizzato e la stazza. D’aspetto ricordava un gigantesco serpente con degli arti, scuotendo il terreno ad ogni passo.

È citato nella Saga dei Völsungar, primo poema del ciclo di Völsungr scritto dall’omonimo autore nel XIII secolo.

In origine era conosciuto come il figlio del re nanico Hreidmar e fratello di Regin e Ótr. Con l’uccisione di quest’ultimo, Hreidmar ottenne l’oro maledetto del nano Andvari come sorta di risarcimento, per poi essere ucciso dagli ultimi figli rimasti per ottenerne il patrimonio.

A questo punto Fafnir, corrotto dallo stesso oro, decise di tenerselo tutto per sé, trasformandosi nel simbolo d’avarizia per eccellenza, il drago. Chiaramente questo causò l’ira di Regin, che mandò il figlio Sigurd (conosciuto anche come Siegfried) ad ucciderlo.

Fafnir in una rappresentazione di Arthur Rackham

Nemmeno la dipartita del drago però servì a placare la maledizione del tanto bramato oro, che corruppe Regin stesso e costrinse il figlio, ora potenziato dopo aver divorato il cuore di Fafnir, a colpirlo a morte.

Apparizioni nella serie e design

Fafnir è apparso per la prima volta nella serie a partire da Megami Tensei II, ove era rappresentato come versione ricolorata di viola di Pendragon. A partire da Soul Hackers, però, riceverà un redesign che gli donerà l’iconico aspetto di drago meccanico bipede, adottato anche su Shin Megami Tensei V.

Essendo poi apparso anche in vari capitoli di Devil Children, ha ricevuto un redesign anche qui per adattarsi meglio allo stile di questi spinoff.

Informazioni generali in battaglia

Le statistiche qui elencate sono quelle mostrate nei trailer, però potrebbero subire modifiche nella versione finale del gioco.

L’abilità utilizzata in battaglia è il classico Poison Breath, mentre altre note dai menu sono Mortal Jihad e una nuova abilità fisica, traducibile all’incirca come Steel Needle.

Questa infligge danno fisico medio da 1 a 4 volte con alta probabilità di critico, e non sembra essere unica, poiché non riporta la dicitura che contraddistingue altre abilità peculiari già viste in precedenti trailer.

Altri demoni mostrati

Nel trailer compaiono anche i demoni Inugami, Turdak, Decarabia e Titania, tutti che però erano già stati confermati in precedenti trailer (Titania e Decarabia ancora nel trailer Brand New Title addirittura).

Prossimo demone in arrivo

Come al solito, a fine trailer è stata mostrata la silouette del demone che verrà trattato nello showcase successivo. I lineamenti, in questo caso, sono palesemente quelli di Mothman, il simpatico demone falena estremamente apprezzato dai fan.

Silouette di Mothman

Tutti i Demon Showcase rilasciati

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion