Speciale
di Guido Avitabile
il 27 Luglio 2014, 19:00
in Speciali

La fiera garantisce ogni anno fior fior di ospiti rappresentanti del panorama manga e videoludico, offrendo ai propri clienti giornate ricche di intrattenimento, anteprime esclusive, e conferenze interessanti.
Per il quindicesimo anniversario tra gli ospiti d’onore della fiera, oltre a Izumi Matsumoto (l’autore di Orange Road) per la sezione manga, Yoshiki leader degli X-Japan per la sezione musicale, per la sezione videoludica era previsto Shigeru Miyamoto; il papà di Mario però purtroppo ha dovuto cancellare il proprio viaggio in Europa a causa di problemi familiari.
Fortunatamente non sono mancati ospiti del calibro di Daigo Ikeno (Street Fighter IV), Hironobu Sakaguchi che ha presentato Terra Battle, Tatsuro Iwamoto (Designer della serie Ace Attorney e di Okami) Shinji Mikami (The Evil Within) e Ryozo Tsujimoto (Monster Hunter 4 Ultimate).

Nintendo Showcase 2014

Oltre agli stand dedicati ovviamente a manga ed action figure, una grossa fetta della manifestazione era dedicata ai videogiochi, con grande spazio ad alcune delle novità presentate durante l’E3 2014.
Lo spazio maggiore era riservato a Nintendo (probabilmente a causa dei tanti ospiti addetti ai lavori ) con un’area interamente dedicata a Mario Kart 8, con tornei e postazioni di prova, ed una parallela che metteva a disposizione diverse console atte a provare Super Smash Bros. per 3DS, con la possibilità di iscriversi ad un torneo che permetteva di gareggiare con la versione Wii U su maxi-schermo, di fronte ad un pubblico seduto su gradinate dotate di caricabatterie per 3DS a cui collegare le proprie console e giocare con gli amici.
Non mancavano ovviamente console dedicate a Monster Hunter 4, in cui i giocatori potevano affrontare una missione in gruppi di quattro sfruttando il multiplayer locale, e le otto postazioni dedicate a Splatoon sempre piene di persone pronte ad inchiostrarsi tra di loro.
Molte altre novità presentate dalla casa di Kyoto durante lo scorso E3 avevano la propria postazione: Mario Maker, Project Giant Robot, Hyrule Warriors e Yoshi’s Woolly World, a cui abbiamo dedicato della anteprime singole.

Ad affiancare questi titoli Captain Toad:Treasure Tracker , che ci ha deliziato come fece a novembre nei livelli speciali di Super Mario 3D World, ed è sicuramente un platform da tenere d’occhio, oltre al primo titolo dedicato completamente al capitano dei servitori di Peach introdotto in Super Mario Galaxy.

Mario Party 10, che offre una grande varietà di giochi 4 contro 1, dove il giocatore che impugna il gamepad impersonerà Bowser e dovrà eliminare in ogni modo possibile gli avversari.

Sonic Boom, che offre una nuova versione del porcospino blu di SEGA, in occasione della nuova serie animata, e ricorda altri platform come Sly e Jak & Daxter, cambiando quasi del tutto il gameplay classico della serie ( e non convincendoci per nulla, per ora).
Mario vs Donkey Kong porterà la serie su Wii U con multiplayer locale e editor dei livelli, mentre abbiamo potuto ammirare dal vivo alcuni degli Amiibo, le statuine interattive di Nintendo in uscita quest’inverno.

HNI_0052

Per 3DS invece, oltre al sempreverde Animal Crossing : New Leaf e all’appena uscito Tomodachi Life, che permettevano di stampare gratuitamente una foto della propria raccolta personale (qui sopra quella scelta dal sottoscritto), vi erano postazioni dedicate ad Ace Attorney Trilogy, in uscita quest’autunno solo in versione digitale, Fantasy Life, il simulatore di vita fantasy di Level 5 in arrivo il 3 Ottobre, Conception II: Children of the Seven Stars di cui abbiamo analizzato la versione PSVita e Theatrhythm Final Fantasy: Curtain Call, di cui parleremo nel paragrafo dedicato allo stand Square Enix.
Un allestimento magistrale e funzionale da parte di Nintendo, in grado di fornire un intrattenimento eccelso per tutta la durata della manifestazione.

PlayStation <3s Japan

Poco distante dall’enorme zona Nintendo, anche Sony Playstation ha messo a disposizione diverse piattaforme con cui provare vecchi e nuovi titoli.
Ben dodici PSVita posizionate a gruppi di quattro, con il meglio del catalogo della console portatile, tra cui gli immancabili Gravity Rush e Tearaway, affiancati dalle numerose collection uscite negli ultimi mesi come Ratchet & Clank, Sly Trilogy e Jak and Daxter.

Sempre per la console portatile Sony, trovano spazio anche Soul Sacrifice Delta (con un enorme murales ed una cosplayer che attirava molta più gente rispetto al titolo vero e proprio!) Conception II, Disgaea 4: A Promise Revisited (a cui purtroppo non siamo riusciti a dedicare tempo), Freedom Wars, in uscita digitale entro fine anno e Murasaki Baby, il titolo di Ovosonico che non si è fatto vedere durante l’E3 2014 di casa PlayStation.
Grande spazio anche per PS3, con otto console dedicate a tutti i grandi titoli dell’ex-ammiraglia casalinga, tra cui l’immancabile The Last of Us, l’ignorato Puppeteer, e il “nuovo” Kingdom Hearts HD 2.5 Remix(di cui parleremo nel prossimo paragrafo).

La nuova arrivata di casa Sony aveva dalla sua tre titoli indie con cui cimentarsi: Resogun, con tanto di DLC in prova, il nuovissimo Entwined e Pixeljunk Shooter Ultimate. Purtroppo pesa l’assenza dell’esclusiva più grossa, Infamous: Second Son, rendendo le quattro postazioni PS4 superflue di fronte al marasma di PSVita e PS3.
Fortunatamente una piccola sezione dello stand, adibita a Cabina Doccia, permetteva di provare in anteprima il nuovo Singstar per PS4, connettendo il proprio Smartphone all’app PlayStation, si poteva utilizzarlo come microfono: peccato che col caos generale della manifestazione i giochi musicali non fossero molto godibili.
Abituato agli enormi stand Sony in italica terra, durante GamesWeek o Lucca Comics and Games, pieni di anteprime ed esclusive, non nego di esserci rimasto male vedendo il poco spazio lasciato a PlayStation nella Japan Expo.

Square Enix

La casa nipponica aveva a disposizione un’area molto larga, capace di contenere ben 32 PC per giocare a Final Fantasy XIV: A Realm Reborn, speciali quest sviluppate per la fiera, a cui si poteva accedere col proprio Account, che garantivano, una volta completate con successo, di tornare a casa con una speciale maglietta commemorativa.

Oltre a queste postazioni, grande spazio è stato riservato a Kingdom Hearts HD 2.5 Remix (qui potete leggere la recensione del primo capitolo) raccolta in uscita agli inizi di Dicembre e che conterrà Kingdom Hearts II Final Mix ( mai arrivato da noi) Kingdom Hearts Birth By Sleep Final Mix ( inedito anche questo) e i filmati rimasterizzati in HD di Kingdom Hearts RE:Coded (uscito su DS).
Nelle postazioni di prova erano a disposizione tre livelli presi dai titoli sovracitati: La città di Halloween da Kingdom Hearts II, il mondo della Bella Addormentata con Aqua da BBS e la Città di Mezzo con Ventus sempre da BBS.
Il secondo stick analogico garantisce un approccio ocmpletamente diverso a Birth By sleep, che forte della trama (veramente importante ai fini della serie) rischia di diventare una delle rimasterizzazioni migliori al momento sul mercato.

Sfruttando la mostra dedicata a Dragon Quest, Square Enix ha messo in prova diversi smartphone e tablet con Dragon Quest VIII uscito lo scorso maggio, e Theatrhythm Final Fantasy: Curtain Call, in uscita a Settembre, sequel del titolo omonimo per 3DS uscito due anni fa.
Curtain Call si presenta con un cast più ampio e con tante nuove canzoni tra cui scegliere, tra cui One Winged Angel versione Advent Children, provata nella demo.
Le meccaniche di gioco sembrano del tutto identiche a quelle ottime del primo capitolo, ma per un dettaglio maggiore vi rimando all’immancabile recensione della versione completa fra qualche mese.

Bandai Namco

Escludendo l’enorme spazio dedicato a League of Legends, con area Cosplay e ricchi premi, l’ultima grande zona videoludica è occupata da Bandai Namco, con Naruto Ultimate Ninja Storm Revolution e Tales of Xillia 2 come grandi anteprime.

10488155_10204326995323871_8796845688808006353_n-e1405154103466
Da applausi una riproduzione a grandezza naturale della poppa della Going Merry ( la prima nave di One Piece) in cui era ospitato il One Piece Shop, accerchiato da postazioni con One Piece Unlimited World Red.

10464174_10204326991603778_7017685754113630014_n-e1405154183864

Un enorme muro agghindato per Dragon Ball Xenoverse (presente purtroppo solo tramite filmato) e postazioni dedicate a Jojo’s All Star Battle.

tales-of-ambassador-e1405154027687
Il giovedì Hideo Baba ha eletto la nuova Tales of Ambassador 2014 -2015, scegliendo tra le migliaia di cosplayer della serie presenti. La vincitrice è Alexandra “Lex” K. Ed ha vinto grazie al cosplay di Pascal da Tales of Graces F.

Chiudiamo con una carrellata di foto fatte durante i quattro giorni di fiera, Japan Expo che ci ha stupito in positivo per l’organizzazione e la quantità d’eventi per tutti i gusti, presenti a qualsiasi ora.



due parole sull'autore
Assuefatto giocatore fin da quando non aveva neanche un pelo sul mento, ha coltivato la propria passione con lo stesso amore con cui cura la propria barba. Molti lo definiscono un Nintendaro senza speranza, senza contare gli oltre quattromila trofei presenti sull'account PSN e gli oltre 370 giochi su Steam (quanti di questi effettivamente giocati non lo sa neanche lui).
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su