Grazie all’aggiornamento 2.0 di Monster Hunter Rise uscito qualche giorno fa, Capcom ha aggiunto al titolo una serie di contenuti nuovi che sapranno tenervi attaccati allo schermo per altre decine o centinaia di ore. Tra nuovi mostri, armi, armature, gioielli e funzioni in generale, abbiamo tra le mani finalmente diverso materiale da esplorare, soprattutto verso la fine del gioco, e non mancano diverse sfide che metteranno alla prova chi tra voi, fino ad ora, è riuscito ad avanzare nel titolo senza problemi.

In questo articolo oggi vi spiegherò tutte le novità principali introdotte. Chiaramente qui darò una visione molto generale del tutto, ma se vorrete avere informazioni più precise vi lascerò per ciascuna sezione una guida apposita già presente qui sul sito.

Vi rimando poi alla nostra guida completa se cercate informazioni sul titolo base, siano esse meccaniche base o aspetti più dettagliati.

Tanti nuovi mostri da cacciare

Chiaramente, le principali aggiunte in vetrina sono i nuovi mostri aggiunti al gioco, tutti affrontabili a partire dal rango 7 della base di caccia. In tutto ne sono stati aggiunti 6, tra cui 4 sono nuovi mostri che tornano da capitoli passati, mentre 2 sono versioni Apex di mostri già presenti nel titolo base (le loro missioni vi doneranno anche Bonus difensore 8).

Icona del Bazelgeuse
Bazelgeuse
Icona Chameleos
Chameleos
Icona del Kushala Daora
Kushala Daora
Icona del Teostra
Teostra
Rathalos Apex
Rathalos Apex
Diablos Apex
Diablos Apex

Bazelgeuse

Aggiunto a sorpresa senza nessun preavviso o trailer, si aggiunge al gioco l’iconico wyvern volante invasore di Monster Hunter World, pronto più che mai a seminare terrore con i suoi bombardamenti.

D’aspetto, il Bazelgeuse somiglia ad una normale viverna con testa ingrossata, però ha una particolarità: sotto il mento e la coda, infatti, potrà sviluppare delle scaglie esplosive e rilasciarle durante il volo, un po’ come se fosse un aereo bombardiere, disseminando pericolosissime mine su tutto il campo di battaglia.

Di contro, però, ha movimenti estremamente lenti, rendendolo prevedibile per chiunque di voi abbia buoni riflessi. Non lo aiuta poi l’enorme testa, che apre la possibilità a stordimenti molto facili da parte dei cacciatori che utilizzano armi contundenti.

Potrete trovarlo in letteralmente qualsiasi mappa, e come nel titolo precedente non mancherà di rovinare le vostre cacce facendo ingressi non graditi in battaglia.

Chameleos

Il drago anziano camaleonte è stato il primo mostro ad essere annunciato con l’aggiornamento, tornando in un capitolo della serie dopo aver saltato la sua comparsa su World.

D’aspetto, come appena accennato, il Chameleos ricorda l’unione tra un drago e un camaleonte, presentando quattro arti, due ali, una coda larga arricciata, una lingua allungabile e degli occhi laterali che si muovono indipendentemente tra loro.

In battaglia utilizza principalmente delle nubi tossiche velenose, che manovra a piacimento tramite lo spostamento d’aria dato dalle membrane delle ali stesse. In caso voglia confondere il nemico, però, potrà anche soffiare una nebbia molto fitta che avvolgerà il territorio attorno a lui, oltre a sfruttare la corrente elettrica che scorre nel suo corpo per rifrangere la luce e diventare completamente invisibile.

Un’altra sua caratteristica frustrante (o esilarante, a seconda dei punti di vista) è la sua capacità di rubare oggetti ai cacciatori tramite l’uso della lingua, risultando quindi spesso nella sparizione di strumenti offensivi o di cura estremamente utili per la caccia.

In questo capitolo la meccanica è stata leggermente modificata, quindi ora al posto degli oggetti ruberà il polline dei spiriuccelli, sottraendovi diversi punti in vita, resistenza o attacco. Se lo colpirete abbastanza, però, riuscirete a riottenere tutto ciò che vi avrà sottratto

Kushala Daora

Il flagship stesso di Monster Hunter Dos torna anche su Monster Hunter Rise, essendo anche tra i mostri preferiti da parte della community. Il Kushala Daora è un drago anziano di dimensione media, con la pelle interamente ricoperta di metallo solido.

Gli esemplari più anziani di questo mostro assumeranno una colorazione marroncina a causa della ruggine che inizierà a diffondersi su tutto il corpo, creando la variante Kushala Daora Ruggine di conseguenza.

In battaglia può controllare il vento ed utilizzarlo a suo favore, avvolgendo il suo corpo costantemente in un’aura che respingerà i cacciatori con la sua forza. Alle volte utilizzerà queste correnti anche per lanciare dei piccoli tornado, posizionando quindi sul campo di battaglia una potenziale fonte di danni nel caso in cui ci si imbatta accidentalmente.

Fino a Generations Ultimate era possibile indebolire le correnti avvelenandolo, mentre su World bisognava infliggergli il sigillo drago anziano. Da questo punto di vista, Rise torna allo stile classico e richiederà l’utilizzo del particolare status per limitare il potenziale offensivo della creatura.

Teostra

Giungiamo quindi all’ultimo drago anziano del trio, il Teostra. Questo drago dalle fattezze leonine abita nelle zone più calde di ciascuna regione, ritenibili il suo abitat naturale.

È una creatura estremamente territoriale, tanto da aggredire chiunque varchi il suo territorio con estrema ferocia, sfruttando sia il suo dominio sull’elemento del fuoco che le scaglie esplosive. Ha una controparte femminile, la Lunastra, dal pelo azzurro e dalle lievi differenze fisiologiche.

Nonostante le cariche istantanee siano state rimosse dal proprio moveset, ha ricevuto un paio di aggiunte degne di nota, legate principalmente alle esplosioni. L’iconica supernova, comunque, è ancora presente per colpire i cacciatori più inesperti.

Rathalos Apex

Un Rathalos sopravvissuto a diverse battaglie, riportando diverse cicatrici e provocando in lui una furia sconfinata che gli son valsi il titolo di Apex. Rispetto alla sua controparte più comunque, la potenza delle sue fiamme è aumentata esponenzialmente, dandogli la possibilità di generare potenti ed estese esplosioni.

Questa nuova variante del flagship dell’intera serie potrà essere affrontato alla fine delle missioni Furia di grado 7, e al momento non sarà ritrovabile all’esterno della Fortezza rossa. La funzionalità probabilmente verrà introdotta col prossimo aggiornamento, ma per ora bisogna accontentarsi.

Come tema generale, il Rathalos Apex ricorda molto da vicino il Rex Rathalos (o Dreadking in inglese), il deviante introdotto per la prima volta su Monster Hunter Generations.

Diablos Apex

Un Diablos veterano che ha combattuto molte battaglie nella sua vita, venendo spesso ferito ma mai ucciso (come evidente dalle cicatrici sul suo corpo). Per adattarsi alla frenesia della lotta, ha adottato nuove strategie che le sue controparti base non hanno, come cariche più rapide e un maggior utilizzo delle corna, oramai sovrasviluppate rispetto alla norma.

Potrete incontrare questo particolare esemplare alla fine di alcune missioni Furia di grado 7. Al momento non è affrontabile nelle mappe normali, ma nel prossimo aggiornamento è probabile che inseriranno questa funzione.

Se avete seguito già il nostro articolo su tutti i mostri del gioco oppure la nostra news sull’aggiornamento, saprete benissimo che esiste un collegamento molto stretto tra Apex di Rise e Devianti di Generations. Il Diablos Apex non fa eccezione, richiamando molto da vicino il Cruor Diablos (Bloodbath in inglese), uno dei mostri di copertina di Monster Hunter Generations Ultimate.

Nuovi equipaggiamenti, abilità e gioielli

Chiaramente, con nuovi mostri arrivano anche le relative armi e armature, ma a parte quello le aggiunte da questo punto di vista sono state abbastanza sostanziose.

I materiali dei draghi anziani introdotti infatti permetteranno di potenziare alcune serie di armi di un livello successivo, rendendole a tutti gli effetti più forti. Tra i principali beneficiari di questo ci sono sicuramente le armi Tigrex, che nel meta attuale sono riuscite in più occasioni a superare come efficacia quelle del Nargacuga.

Ce ne sono poi un paio di completamente nuove, che includono una spada e scudo con 100% di affinità, una benda che dona 4 punti in occhio critico e una piuma che vi permetterà di ottenere un oggetto in più dal corpo dei mostri sconfitti.

Se ciò non bastasse, sono stati introdotti nuove abilità e gioielli esclusivi che amplieranno ulteriormente la vostra scelta durante la costruzione dei set.

Diverse missioni esclusive e richieste da completare

Oltre alle missioni dei nuovi mostri introdotti, potrete trovarne una manciata di nuove con mostri del gioco base, spesso in arene specifiche. Importante novità inoltre è l’introduzioni di missioni standard per affrontare le versioni Apex di Arzuros, Rathian e Mizutsune, oltre al ritorno delle missioni evento permanenti.

Missione dell'Arzuros Apex

Sarà attraverso tutte queste che potrete ottenere, tra le varie cose, i gioielli lapislazzuli (materiale base per i nuovi gioielli), i buoni vestiti e un paio di equipaggiamenti esclusivi. Gli eventi, in particolare, verranno rilasciati durante le prossime settimane e vi permetteranno di sbloccare nuovi sticker, emoticon e armature.

Altre funzionalità che amplieranno la vostra caccia

Dal punto di vista delle nuove meccaniche di gameplay, le novità più di rilievo sono sicuramente l’introduzione degli stili armatura e la rimozione del limite al grado cacciatore.

Per quanto riguarda il primo, adesso potrete costruire utilizzando dei buoni vestiti e qualche altro materiale delle armature estetiche da applicare sopra al vostro set, donandogli l’estetica che vorrete. Potete vederlo come una sorta di trasmog, se avrete presente il termine da altri giochi che fanno uso di questa funzione.

Il secondo, invece, funzionerà come un normale sistema di progressione. Ogni volta che finirete una missione, quindi, otterrete dei punti che riempiranno la barra del grado cacciatore, facendo avanzare il livello fino a un massimo di 999. Per sbloccarlo del tutto, però, dovrete prima affrontare le missioni di Chameleos (grado 20), Kushala Daora (grado 30) e Teostra (grado 40).

Altre novità di minor entità sono un aumento nel limite massimo di potenziamento delle armature (introducendo le Sfera-armatura pesante), un aumento del livello massimo dei compagni al 50 e un aumento del livello minimo di Canyne e Felyne dal Trovacompagni.

Le microtransazioni

In parallelo con l’aggiornamento gratuito è stato rilasciato il Pacchetto contenuti scaricabili 2 per il prezzo di 30 €.

Pacchetto contenuti scaricabili 2

Questo include diversi stili armatura esclusivi, sticker, vestiti per gufufo, musica per il villaggio e tante altre modifiche estetiche:

Gli oggetti singoli potranno comunque essere acquistati separatamente, ma questo pacchetto li includerà tutti e vi permetterà di risparmiare sul totale. Oltre a questo, sono tornati i voucher per la modifica del personaggio.

Trovate comunque maggiori informazioni e immagini nella sezione dedicata del sito ufficiale del titolo.

I bug risolti

Vi lascio, infine, con tutti i bug risolti da questa versione. Esclusa la risoluzione del problema legato alla fusione “Refolo di mistero”, che dava sempre gli stessi talismani nello stesso ordine, ci sono pochi altri bug risolti davvero rilevanti.

Controllate il sito ufficiale per tutti i dettagli in merito.

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion