Genshin Impact è uscito solo da qualche giorno, ma ormai ha già convinto un’ampia fetta della community videoludica grazie alla sua inaspettata profondità.

Tra il vasto open world, il sistema di combattimento, i personaggi e i banner, il gioco è davvero molto curato. Non a caso diversi utenti lo hanno già ribattezzato come “il primo gacha tripla A”.

A causa dell’improvvisa esplosione in popolarità, in molti stanno cercando di capire esattamente come approcciare questo titolo.

Ed è proprio qui che si inserisce questa guida. Infatti, parleremo in generale di cosa sia Genshin Impact e delle sue caratteristiche principali, per farvi comprendere se possa essere di vostro gradimento. E perché no, soprattutto quali siano le sue caratteristiche fondamentali!

Prima di iniziare, ne approfitto per consigliarvi caldamente di unirvi alla community Telegram Honkai Impact Italia nel caso siate interessati al titolo. Potete chiedere anche a me o ad altri miei amici informazioni su questo meraviglioso titolo di cui vi sto per parlare.

Se volete semplicemente seguire i nostri articoli specifici e saltare la parte generica riportata sotto, eccovi l’elenco:

Prezzo, lingua e piattaforme su cui giocare

Partiamo dalle basi: Genshin Impact è un Open World Action JRPG in cui esploreremo una mappa molto vasta piena di tesori, dungeon e nemici. A differenza di alcuni titoli, qui useremo un team composto da ben 4 membri, rendendo possibili quindi dei cambi durante le battaglie.

Il titolo si rifà pesantemente a The Legend of Zelda: Breath of the Wild per quanto riguarda l’esplorazione e la fisica dell’ambiente, aggiungendo però una componente multiplayer. In particolare è anche opportuno ribadire che ha una componente gacha, tipica dei titoli su dispositivi mobile. Detto terra terra, si tratta di un sistema dove è anche possibile pagare soldi reali per ottenere contenuti presenti nel gioco, ma in maniera casuale.

Potrete giocarlo in modo completamente gratuito su PC, PlayStation 4 e dispositivi Android e iOS. Tuttavia, per potere provare a ottenere tutti i personaggi giocabili e armi rare, potrete far uso di soldi reali grazie alle microtransazioni implementate. Proprio come ho scritto poco sopra potreste dovere spendere qualche soldino, ma secondo me potete comodamente evitare per ora.

E’ supportato il cross platform, quindi giocatori su cellulare possono anche entrare in partita con giocatori da PC o PlayStation 4 tranquillamente.

Per chi avesse inoltre diverse piattaforme con installato il gioco, è supportata una funzione di cross save che permette di riprendere da qualsiasi punto sia stata lasciata la partita finché si utilizzi lo stesso account. Solo iOS, Android e PC, però, possiedono questa funzione, mentre PlayStation 4 non ne fa proprio uso.

Al momento è possibile giocare il titolo con sottotitoli in inglese, cinese semplificato, cinese tradizionale, giapponese, coreano, indonesiano, tailandese, vietnamita, tedesco, francese, portoghese, spagnolo e russo, mentre il doppiaggio è solo in inglese, giapponese, cinese e coreano.

Non sarà quindi presente l’italiano, ma essendo l’inglese utilizzato molto elementare non sarà un problema particolarmente rilevante.

UPDATE: I contenuti della versione 1.1

Recentemente sono state leakate nuove informazioni per quanto riguarda l’aggiornamento 1.1 del titolo.

Tra le varie novità, saranno inclusi due nuovi personaggi ★4 e due ★5, tre nuove armi, una serie di sfide che faranno uso del glider e tanto altro ancora.

Al momento non è chiaro come questi cambiamenti possano influenzare il gameplay o l’equilibrio di gioco, per cui i consigli che seguono rimarranno gli stessi, seguiranno però ulteriori update per tenervi aggiornati in merito.

La data d’uscita della versione 1.1 è fissata per l’11 Novembre, mentre è già stato confermato che per l’aggiornamento 1.2 e 1.3 bisognerà aspettare, rispettivamente, il 23 Dicembre e il Febbraio 2021.

Per avere informazioni più specifiche, vi rimandiamo direttamente all’articolo scritto dai nostri collaboratori di Honkai Impact Italia.

UPDATE: Il nuovo evento Elemental Crucible

Dal 12 Ottobre alle 11:00 fino al 19 Ottobre alle 4:59 verrà rilasciato un evento co-op chiamato Elemental Crucible, grazie al quale sarà possibile guadagnare facilmente esperienza per i personaggi, esperienza per l’Adventure Rank e altro ancora.

Non si sa ancora in cosa consisterà concretamente, ma l’incipit è che bisognerà inserire degli Elemental Clot in un cosiddetto Elemental Crucible.

L’evento avrà inoltre diverse quest da completare che ricompenseranno il giocatore con alcuni premi molto ambiti, tra cui le essenziali Primogem.

Per poter partecipare, dovrete aver raggiunto almeno l’Adventure Rank 20 ed aver completato tutte le missioni della quest di trama Prologue: Act II – For a Tomorrow Without Tears.

L’evento inoltre verrà avviato dopo aver completato la quest One Giant Step for Alchemy?.

Per capire come affrontare al meglio l’evento, vi rimandiamo alla nostra guida dedicata.

L’esplorazione del mondo

Come accennato in precedenza, il lato esplorativo è fortemente ispirato a The Legend of Zelda: Breath of the Wild.

Sarà quindi presente l’ampio focus sull’esplorazione e sui puzzle ambientali, grazie ai quali sarà possibile ottenere risorse, forzieri e tanti altri bonus utili per la progressione.

Tutto questo però non è utile solo ai fini del potenziamento dei personaggi: ogni account di Genshin Impact presenta infatti un livello, noto come Adventure Rank, che salirà sia completando missioni di trama e non che compiendo tutti i tipi di esplorazione citati poc’anzi.

Il mio primissimo consiglio è quindi, banalmente, di spendere tempo nell’overworld e cercare qualsiasi cosa.

Inizialmente sarete un po’ limitati dall’assenza di un modo per effettuare manovre aeree che non siano cadere, ed è per questo che, una volta che sarete arrivati nella prima città, vi verrà donato un mantello utilizzabile per planare.

Ricordatevi che potete annullare eventuali danni da caduta eseguendo un attacco aereo.

I Teleport e le Statue of the Seven

Per muovervi velocemente nella mappa, inoltre, dovrete far uso dei Teleport Waypoint che avrete attivato, oppure attraverso le Statue of the Seven.

Proprio queste ultime potranno anche aumentare la stamina massima utilizzabile, oltre a donare grandi quantità di esperienza per l’Adventure Rank e di risorse, nel caso le si potenzi con gli Oculi (dei globi ottenibili esplorando e segnalati sulla mappa con un’icona unica).

La mappa di gioco, in generale, ha diverse icone utili per ricordarsi dove ogni cosa sia posizionata. Nel caso però in cui vediate qualcosa di non contrassegnato, come un forziere, e non possiate raggiungerlo, ricordatevi che la mappa offre la possibilità di posizionare diversi segnalini in qualunque punto il giocatore desideri.

I boss e i Ley Line Blossom

Man manco che scoprirete nuove aree della mappa, vi imbatterete anche in diversi boss più forti e complessi dei normali nemici che avrete affrontato fino ad ora.

Questi vi verranno automaticamente segnati sull’Adventurer Handbook e potranno essere affrontati diverse volte prima di sparire per un determinato lasso di tempo.

Affrontarli sarà cruciale per ottenere materiali utili per le varie ascension dei personaggi giocabili, oltre a poter ottenere in generale risorse di cui avremo molto spesso bisogno.

Nella stessa sezione dell’Adventurer Handbook potrete anche trovare le posizioni dei due Ley Line Blossom, ottimi sia per ottenere risorse come Mora e manuali per aumentare l’exp dei personaggi, che per aumentare l’Adventure Rank (100 per ciascuno aperto).

Ricordatevi che ogni Ley Line Blossom aperto necessiterà di 20 Original Resin, quindi non potrete aprirli all’infinito, ma vi consiglio caldamente di esaurire ogni giorno tutta la resin che avete almeno nelle prime ore di gioco.

Le risorse, la cucina e le ricette

Durante le vostre esplorazioni, potrete raccogliere in modo piuttosto agile materie prime quali verdure, erbe, minerali e quant’altro.

Non perdete mai l’occasione per raccoglierne quante più possibili, poiché non vorrete mai rimanere senza risorse e quindi andare a farmare.

Se inoltre vi imbatterete in dei punti in cui cucinare, rimaneteci anche per diversi minuti ma cucinate quanto più possibile, poiché, come in BotW, ogni cibo potrà aiutarvi sia a recuperare vita che donandovi buff a statistiche utili come la stamina o l’attacco.

Massimizzando la proficency di una ricetta vi permetterà anche di saltare il piccolo quick time event che dovrete fare per ogni cibo cucinato, quindi potrete eliminare anche il fastidioso tempo di attesa tra l’inserimento degli ingredienti e la preparazione del tutto.

Più proseguirete nel gioco, più complesse si faranno le ricette che potrete utilizzare, quindi raccogliete quanto più possibile ciò che troverete attorno a voi.

Le Investigation e le Commission giornaliere

Sempre dall’Adventurer Handbook potrete visualizzare e completare varie Investigation, ovvero missioni che doneranno svariati bonus al loro completamento.

Se raggiungerete l’Adventure Rank 12, inoltre, sbloccherete anche la sezione Commissions, che vi darà diverse quest giornaliere randomiche da completare (segnate sulla mappa con delle iconcine viola).

Il multiplayer

Raggiunto l’Adventure Rank 16, sarà possibile far uso della modalità cooperativa del gioco, anche se si potranno aggiungere utenti alla lista amici sin dall’inizio del gioco facendo uso del codice UID.

Grazie ad essa, potrete affrontare assieme ad altri 3 giocatori varie attività del gioco, come gli Abyssal Domain, i Lay Line Outcrops, le Commision e in generale esplorare la mappa.

D’altro canto, non potrete in questa situazione svolgere missioni di storia, entrare nello Spiral Abyss, usare i negozi, aprire i forzieri, raccogliere gli Oculi e fare offerte alle Statue of the Seven, quindi tenetelo a mente prima di provarla.

I bonus gratuiti

Per incentivare i vari giocatori ad immergersi nel mondo di Genshin Impact, miHoYo offre diversi bonus allettanti grazie ai quali potrete passare un’esperienza iniziale molto serena.

Vi consigliamo di guardare la nostra guida ai bonus iniziali per sapere tutto ciò che potrete ottenere, ma vi basti pensare che solo completando le quest iniziali vi verranno offerti senza fare alcunché altri 3 personaggi di elementi diversi dal protagonista.

I banner su cui puntare

Un altro argomento già trattato nella nostra sezione guide sono i banner al momento disponibili nel gioco.

Visto il costo conveniente e il fatto che, raggiunti gli Adventure Rank 1 e 10, ci verranno donati 20 Aquaint Fate, investire sulle 20 pull disponibili del Beginner’s Wish non ci impiegherà alcuna risorsa particolare, ed anzi ci farà ottenere in modo assicurato Noelle durante le prime 10 pull.

Per quanto riguarda invece la spesa delle Intertwined Fate e, in generale, delle varie Primogem che otterremo, il banner migliore in assoluto è Ballad in Goblets.

Se comunque volete informazioni specifiche sulle percentuali dei vari banner, vi rimandiamo alla nostra guida in merito.

I personaggi utilizzabili e i loro talenti

Ciascuno dei vari personaggi da noi trovabili e utilizzabili presentano caratteristiche uniche nella forma degli attributi e dei talenti.

Prima di decidere se utilizzare un personaggio o meno, il mio primissimo consiglio è di leggere bene il funzionamento di questi ultimi, poiché spesso presenteranno effetti secondari che in battaglia potranno fare la differenza tra la vita e la morte.

Un esempio classico è l’Elemental Burst di Noell, Sweeping Time, il quale, oltre ad aumentare il range dell’arma in uso e ad infonderla con elemento Geo, aumenta il suo damage output basandosi non sulla statistica di attacco, ma sulla difesa, contrariamente a quanto si potrebbe pensare inizialmente.

Una volta che avrete trovato un personaggio i cui talenti vi convincono, vi conviene scegliere un altro personaggio da utilizzare e potenziare solo loro due, ignorando gli altri che avrete trovato nel frattempo.

All’inizio, infatti, le risorse a vostra disposizione saranno limitate, e puntare su troppi personaggi vi renderà la vita molto più difficile.

Per scegliere il personaggio da affiancare a quello da voi scelti, comunque, vi conviene sceglierne uno di elemento diverso, in modo tale che possiate sempre avere un’opzione offensiva se il nemico avrà qualche immunità o debolezza particolare.

ElementiPersonaggi corrispondenti

Pyro
★5: Klee, Diluc
★4: Amber, Bennett, Xiangling

Cryo
★5: Qiqi
★4: Kaeya, Chongyun

Hydro
★5: Mona, Xingqiu
★4: Barbara

Electro
★5: Keqing
★4: Fischl, Beidou, Razor, Lisa

Anemo
★5: Jean, Venti, Xiao, Traveler
★4: Sucrose

Geo
★5: Traveler (raggiunta la seconda regione)
★4: Noelle, Ningguang

Dendro
Per il momento nessuno

Ricordate che ciascun personaggio non potrà essere portato immediatamente al livello massimo 90, ma richiederà spesso un processo chiamato ascension, effettuabile solo a determinati Adventure Rank.

Gli elementi: effetti, reazioni e risonanze

Gli elementi sono forse la meccanica più importante di tutto il gioco, e padroneggiarli sarà cruciale per riuscire ad avere la meglio in battaglia.

Ognuno di essi avrà determinate resistenze e debolezze, e qualcuno possiede inoltre utili effetti secondari, ma il loro maggior utilizzo riguarderà le cosiddette reazioni elementali, ovvero gli effetti causati dall’applicazione di una combinazione di due elementi.

Non tutti gli elementi comunque interagiscono fra loro, ed alcune combinazioni hanno senz’altro più utilizzi rispetto ad altre, per questo vi riporteremo qui in seguito uno schema facile da memorizzare:

Un altro fattore da tenere a mente è che avere due personaggi nel party con uno stesso elemento donerà effetti passivi diversi, creando una cosiddetta risonanza elementale.

Considerato che per la maggior parte del tempo vi ritroverete ad utilizzare solo due personaggi, scegliere gli altri due in base ad eventuali risonanze vantaggiose sarà un’ottima idea, anche perché in modalità coop si sommeranno.

Gli artefatti e le armi da utilizzare

Prima di parlare di quali armi utilizzare, bisogna specificare un paio di informazioni per quanto riguarda le statistiche su cui puntare.

A meno che i talenti del personaggio non abbiano effetti particolari, come il già citato Sweeping Time di Noelle, le due migliori statistiche su cui puntare sono Attacco e Elemental Mastery. In particolare potenziate il primo se i talenti scaleranno in percentuale su Attacco, aumentate invece il secondo se faranno uso di elementi.

In generale, comunque, i danni di Elemental Mastery scalano anche su attacco, rendendo la statistica utile soprattutto per quanto riguarda le reazioni elementali. Sarà quindi ottimale investire su di essa soprattutto sul secondo personaggio che utilizzerete in battaglia.

Tornando comunque ad armi e artefatti, come per i personaggi ciascuno di essi avrà una rarità diversa, che varierà però in questo caso tra ★1 e ★5 (le armi a ★5 sono esclusive dei banner). Potranno inoltre essere livellate sacrificando altre armi o artefatti di qualsiasi rarità e tipo.

Le rarità su cui vi conviene puntare da subito sono ★3 per le armi e ★4 per gli artefatti, il perché lo spiegheremo man mano.

Le armi e le rispettive classi

Per quanto riguarda le armi, sono suddivise in 5 classi, ciascuna utilizzabile solo da specifici personaggi, ovvero Sword, Claymore, Polearm, Bow e Catalyst.

Ognuna di esse, a seconda della rarità, sarà a sua volta suddivisa in varie sottocategorie che differiscono per estetica e passive, e a partire da rarità ★3, armi della stessa sottocategoria presenteranno anche uno stesso bonus secondario che ne aumenterà le prestazioni in battaglia.

I valori offensivi dell’arma aumenteranno man mano che la faremo avanzare di livello, e grazie al refinement potremo anche sacrificare per massimo 4 volte armi di una stessa sottocategoria per ottenerne una più forte.

Essendo necessarie armi della stessa sottocategoria (e quindi della stessa rarità) per eseguire il refinement, ed essendo le armi con refinement massimo molto più forti di quelle normali, è quindi evidente perché le armi a ★3 siano da subito molto più convenienti da usare di quelle a ★4.

Il mio consiglio per l’inizio del gioco, quindi, è di trovare un’arma a ★3 con una buona statistica unica e una buona passiva, livellarla e fare il refinement ogni volta che otterrete più copie diverse.

Come per i personaggi, comunque, oltre certi livelli sarà richiesto un processo di ascension, quindi al solito non potremo portarle immediatamente al livello massimo 45 senza aver raggiunto determinati Adventure Rank.

Gli artefatti e il loro funzionamento

Passando invece agli artefatti, ognuno di essi sarà sempre suddiviso in rarità e set, ma avranno anche una statistica primaria (che varia in base al set) e 4 secondarie completamente randomiche.

Ad ogni level up si avrà un aumento nella statistica principale, mentre ogni 4 level up si potrà aggiungere una statistica secondaria se non ce ne saranno già 4, oppure se ne potenzierà una di esse in modo randomico.

Oltre a questo, ogni set ha una o due statistiche passive attivabili solo equipaggiando il numero di artefatti indicati dello stesso tipo.

Ad esempio, equipaggiare due artefatti del set Berserker aumenterà del 12% la probabilità di critico, mentre equipaggiarne 4 aumenterà la probabilità di critico di un ulteriore 24% quando gli HP dell’utilizzatore scenderanno sotto il 70%.

Non essendoci sistemi di refinement, gli artefatti di rarità alta avranno considerevoli vantaggi, anche perché la rarità determinerà pure il livello massimo che potranno raggiungere (con i ★3 che possono raggiungere il 12, i ★4 il 16 e i ★5 il 20).

Non potenziate quindi mai artefatti di ★3 o meno oltre i due/tre livelli e invece puntate tutto su quelli da ★4 in su.

#LiveTheRebellion