Goku è il protagonista principale di Dragon Ball ed uno dei personaggi più famosi, se non il più famoso, dell’animazione giapponese.

La sua fama è dovuta al suo ruolo da protagonista assoluto di Dragon Ball e alla sua partecipazione diretta a un gran numero di momenti epici della storia dei manga che tutt’ora rimangono impressi nell’immaginario comune.

Durante i suoi 30 e passa anni di avventure Goku ci ha mostrato moltissimo di se ed oggi andremo ad esaminare tutte le informazioni sul personaggio che abbiamo appresso in tutto Dragon Ball.

Aspetto

Il prototipo di Goku nel manga “Dragon Boy”, una storia di due capitoli prototipo a sua volta di Dragon Ball, era chiamato Tang Tong, un ragazzino ispirato a grandi artisti marziali come Bruce Lee e Jackie Chan.

Più tardi Toriyama cambio idea decidendo di rendere Goku uno scimmiotto con molti rimandi a Sun Wukong, il protagonista del capolavoro della letteratura cinese “Il viaggio in Occidente”.

Nonostante il cambio finale di design che portò al Goku definitivo molti elementi di questa idea rimasero presenti nel personaggio.

Esempi palesi sono la capacità di utilizzare la Nuvola Kinto e il Power Pole oltre alla coda da scimmia presente nel personaggio e nelle razza saiyan in generale.

Il design finale di Goku fu mostrato per la prima volta nel capitolo finale di “Dr. Slump e Arale”, famosissimo manga del maestro Toriyama, ad anticipare l’ormai prossima uscita di Dragon Ball.

Fisicamente Goku è estremamente muscoloso, con un altezza di 178 cm e dei capelli ispidi che rimandano a quelli del padre Bardack.

Nel corso della serie l’unico cambiamento evidente nel personaggio si ha tra la sconfitta del Grande Mago Piccolo e la Saga di Piccolo, quando il protagonista passa dall’essere un bambino ad avere un aspetto adulto.

Evoluzione del design di Goku col passare del tempo.

Per il resto della narrazione l’aspetto di Goku rimane praticamente invariato tranne per una fisionomia ovviamente più adulta acquisita con il passare degli anni.

A differenza di molti altri saiyan apparsi nella serie Goku preferisce indossare abiti terrestri soprattutto dato che è cresciuto sulla Terra ignorando le sue vere origini.

La divisa da combattimento di Goku

Il suo completo da combattimento storico da arti marziali, una divisa arancione detta “gi”, gli viene donato dal Maestro Muten durante la sua ammissione ad allievo della scuola della Tartaruga e viene mantenuto da Goku nel corso di praticamente tutte le sue avventure escludendo il non canonico Dragon Ball GT.

Col passare del tempo Goku “aggiorna” il kanji presente sul suo completo in base al suo maestro. I simboli che Goku ha adottato e i loro significati sono i seguenti:

Personalità

A dispetto della sua trentennale presenza in Dragon Ball la personalità di Goku rimane praticamente invariata, con un carattere misto tra la giocosità, la bontà e un pizzico di ingenuità.

Oltre a queste particolarità l’altra caratteristica costante del carattere di Goku è la voglia continua di combattere e di migliorarsi.

Questa sua peculiarità lo porterà a diventare sempre più potente ed affrontare avversari sempre più forti spesso incurante delle conseguenze.

Nonostante la sua indole combattiva Goku è un personaggio estremamente pacifico che preferisce utilizzare la violenza solo come ultima risorsa.

Molto spesso durante la narrazione Goku ha risparmiato molti avversari temibili a causa del suo rifiuto ad uccidere arrivando a dare il colpo mortale solo nel caso in cui il nemico abbia continuato ad attaccare.

Goku risparmia Freezer
Goku risparmia Freezer donandogli parte della sua energia per permettergli di vivere.

Il suo carattere giocoso e la sua ingenuità lo porteranno spesso ad essere fuori luogo o a non comprendere situazioni base di vita quotidiano portandolo a situazioni spesso tragicomiche.

Il suo essere alla fine dei conti un bambinone è bilanciato dal carattere serio e maturo della moglie Chi Chi, la parte razionale della famiglia che cerca spesso invano di responsabilizzare il marito.

Nonostante i suoi limiti caratteriali Goku è molto legato alla sua famiglia ed ai suoi amici, supportandoli sempre e aiutandoli in tutte le occasioni possibili.

L’odio per le ingiustizie misto al carattere combattivo tipico dei saiyan lo ha portato più volte a salvare la Terra e l’Universo da nemici letali.

Un personaggio con cui Goku ha avuto sempre un legame speciale è suo “nonno” Gohan, l’umano che lo ha trovato ed allevato quando è arrivato sulla Terra.

Goku e nonno Gohan.
Goku passa le sue giornate felice insieme a Nonno Gohan.

Insieme a lui il saiyan ha passato giorni felici ed ha imparato le arti marziali oltre all’importanza di comportarsi seguendo un ideale di giustizia.

Purtroppo la vita felice dei due finisce quando Goku si trasforma per errore in Grande Scimmia e uccide Nonno Gohan, un fatto che segnerà il protagonista per tutta la vita.

Storia

Passato

Kakarot nasce nell’anno 737 sul pianeta Vegeta da Bardock, un guerriero saiyan, e Gine, una saiyan inadatta al combattimento.

Il piccolo saiyan non riuscirà mai a conoscere la sua famiglia in quanto verrà spedito sulla Terra, un pianeta adatto allo scarso livello di combattimento di Goku, da suo padre Bardock, preoccupato dai piani di Freezer.

L’intuizione di Bardock si rivelerà provvidenziale per il piccolo in quanto il pianeta verrà distrutto poco dopo la partenza del figlio da Freezer.

Arrivato sulla Terra Goku viene trovato ed accudito da Gohan, un vecchio maestro di arti marziali che vive sul monte Paozu.

Nonno Gohan trova il piccolo Goku.
Nonno Gohan trova il piccolo Goku.

Il padre adottivo del piccolo saiyan decide di chiamare “Goku” il bambino appena trovato e di allevarlo come un figlio.

Inizialmente il bimbo è scalmanato a causa della sua indole saiyan ma a causa di un violento colpo alla testa dovuto a una caduta in un burrone cambia totalmente carattere, diventando buono e gentile.

La vita di Goku con il Nonno Gohan trascorre tranquilla e serena fino a che, per un colpo di sfortuna, il saiyan si trasforma in Grande Scimmia ed uccide il padre adottivo, non ricordando l’accaduto.

La vita di Goku continua tranquilla nonostante il dispiacere per la scomparsa di Nonno Gohan e il piccolo saiyan passa le sue giornate continuando a sopravvivere sul Monte Paozu.

Saga di Pilaf

L’incontro che cambierà la vita di Goku e darà inizio a tutti gli eventi di Dragon Ball sarà quello con Bulma, una giovane ragazza alla ricerca delle mitiche Sfere del Drago.

Proprio il fatto che Goku possiede la Sfera dalle 4 Stelle, ereditata da Nonno Gohan, porterà la ragazza a trovare la casa di Goku e a far unire il piccolo saiyan a lei in un avventura alla ricerca delle restanti Sfere.

Goku incontra Bulma per la prima volta.
Goku incontra Bulma per la prima volta.

Nel corso della loro ricerca i due incapperanno in alcuni dei personaggi che col tempo diventeranno presenze fisse nel cast di Dragon Ball come il maiale Oolong, il bandito Yamcha e soprattutto il Maestro Muten.

Quest’ultimo farà dono a Goku di uno degli oggetti che lo accompagnerà per la maggior parte della sua giovinezza: la Nuvola Kinton.

Nel corso della loro avventura il gruppo si sconterà contro l’Imperatore Pilaf e i suoi seguaci Mei e Shu, dei personaggi malvagi che desiderano le Sfere per dominare il mondo.

Proprio durante la cattura del gruppo da parte di Pilaf vedremo per la prima volta Goku trasformarsi in Grande Scimmia, liberando il gruppo dalla loro cella per poi essere fermato da Yamcha e Pual grazie al taglio della sua coda.

Grazie a questo colpo di fortuna il gruppo riesce a fermare Pilaf ed i suoi scagnozzi dall’esprimere il desiderio al Drago Shenron.

Saga del 21esimo Torneo Tenkaichi

Dopo aver finito la ricerca delle Sfere del Drago Goku decide di andare dal Maestro Muten per diventare suo allievo ed approfondire lo studio delle arti marziali.

Durante la permanenza sull’isola del Genio delle tartarughe Goku conosce Crilin, un giovane cultore delle arti marziali che diventerà grande amico del protagonista e presenza fondamentale nel cast di Dragon Ball.

Dopo un intenso periodo di allenamento per i due è tempo di partecipare al prestigioso Torneo Tenkaichi, un evento dove si sfidano i migliori artisti marziali del mondo.

Lo scontro finale tra Goku e Jack Chun.
Lo scontro finale tra Goku e Jack Chun.

Il percorso di Goku all’interno del torneo è costellato di vittorie a dimostrazione della potenza acquisita dal piccolo saiyan che viene solo sconfitto in finale da Jack Chun, personaggio sotto la quale maschera si cela in realtà il maestro Muten.

Saga del Red Ribbon

Dopo aver ben figurato al Torneo Tenkaichi Goku decide di seguire il suggerimento del Maestro Muten e di girare il mondo in cerca di nuove sfide, cercando al contempo la Sfera a quattro stelle originariamente di proprietà dell’amato Nonno Gohan.

Il girovagare di Goku lo porterà a scontrarsi contro il Red Ribbon, un organizzazione paramilitare estremamente organizzata che cerca le Sfere del Drago con ogni mezzo.

La brutalità ed i soprusi dell’esercito del Red Ribbon porteranno Goku a sfidare l’organizzazione ed a batterla in tutti i loro scontri.

Di fronte alle interferenze di Goku il Comandante Red, il capo supremo del Red Ribbon, decide di ingaggiare Taobaibai, l’assassino più letale del mondo, per fargli uccidere Goku.

Nel mentre Goku ha raggiunto la Terra Sacra di Korin ed è riuscito ad ottenere l’agognata Sfera dalla quattro stelle.

Durante la sua permanenza il piccolo saiyan fa amicizia con Upa e Bora, due abitanti del luogo che sorvegliano la torre di Korin, che si dice custodire un’acqua miracolosa che da grande potenza a chi la ottiene .

Il periodo di relativa pace dura poco in quanto Taobaibai arriva sul luogo e, oltre ad uccidere Bora, sconfigge Goku arrivando quasi ad ucciderlo.

Soddisfatto dell’operato Taobaibai va a riposarsi in una città vicina e Goku, sopravvissuto per miracolo allo scontro, decide di arrampicarsi fino in cima alla torre di Korin per ottenere la mitica acqua Sacra e con essa la forza per sconfiggere Taobaibai.

Goku contro Taobaibai.
Goku contro Taobaibai.

Goku riesce nel suo intento dopo essersi sottoposto all’allenamento del gatto Korin, custode della torre, e decide di tornare ad affrontare Taobaibai.

Il secondo scontro volge a favore di Goku, che riesce ad uccidere il mercenario nonostante suoi inganni. Successivamente il saiyan decide di dare il colpo finale al pericoloso Red Ribbon, andando al loro covo per lo scontro finale.

Nonostante la superiorità numerica del nemico Goku riesce a sconfiggere il Comandante Black, vice di Red che nel frattempo ha assunto il controllo del Red Ribbon, ed a porre fine all’esistenza dell’organizzazione criminale.

Saga della Strega Baba

Nonostante Goku sia in possesso di sei delle sette Sfere del Drago trovare l’ultima risulta impossibile persino per il Radar cercasfere di Bulma.

Per ovviare a questo problema Goku, riunitosi con Crilin e il resto del gruppo, decide di andare a chiedere alla Strega Baba, un indovina che richiede alti compensi per i suoi servigi.

A causa della carenza di denaro del gruppo Baba decide di far combattere Goku e gli altri contro i suoi guerrieri più forti promettendo i suoi servigi in cambio della vittoria.

Gli scontri sono molto duri ma il gruppo riesce a battere tutti i guerrieri, soprattutto grazie alla forza di Goku.

Goku contro Nonno Gohan.

Lo scontro finale vede Goku opporsi a un misterioso avversario che si rivelerà essere Nonno Gohan, tornato in vita per un giorno grazie ai poteri di Baba.

Lo scontro si conclude in maniera pacifica con un toccante ritrovo tra i due e alla fine Baba decide di rivelare al gruppo che l’ultima sfera è in possesso di Pilaf.

Ottenuta l’informazione Goku va a sconfiggere Pilaf e poco dopo riesce ad evocare Shenron e resuscitare Bora.

Saga del 22esimo Torneo Tenkaichi

Per continuare nel suo allenamento Goku decide di iscriversi al 22esimo Torneo Tenkaichi insieme a Yamcha e Crilin.

Tra i nuovi terribili avversari il più pericoloso risulta essere Tensing, allievo dell’eremita della Gru e, come il maestro, rivale della scuola della Tartaruga.

Sarà proprio contro Tensing che Goku combatterà nella finale del Torneo, venendo sconfitto alla fine di uno scontro spettacolare ma riuscendo a far redimere l’avversario dalle sue cattive azioni.

Saga del Grande Mago Piccolo

Subito dopo la fine del Torneo Tenkaichi Goku trova Crilin ucciso da un misterioso individuo e decide di andare a vendicare l’amico.

Il misterioso individuo è Tambourine, figlio del Grande Mago Piccolo e temibile avversario che riesce a sconfiggere Goku senza troppi problemi a causa dell’affaticamento del saiyan.

Per fortuna Goku viene curato da Yajirobei, una sorta di samurai estremamente comico e codardo che diventerà una figura ricorrente in Dragon Ball.

A causa dell’uccisione di Cymbal, uno dei figli del Grande Mago Piccolo, da parte di Yajirobei Goku sarà costretto a combattere di nuovo contro Tambourine, stavolta riuscendo ad ucciderlo.

Purtroppo subito dopo la vittoria il Grande Mago Piccolo in persona verrà a prendere la Sfera del Drago di Goku dando una severa sconfitta al saiyan che per poco non rischia di morire.

Dopo la sconfitta subita Goku decide di andare da Korin per cercare un modo per colmare il gap di potenza col temibile nemico. Il saggio gatto consiglia a Goku di bere l’Acqua Divina, una bevanda portentosa che risveglia il potenziale del bevitore o lo uccide.

Goku sconfigge il Grande Mago Piccolo.
Goku sconfigge il Grande Mago Piccolo.

Per fortuna Goku resiste agli effetti collaterali dell’Acqua ed è in grado di sconfiggere il Grande Mago Piccolo nonostante sia pure tornato giovane grazie alle Sfere del Drago.

Purtroppo per la Terra il Grande Mago Piccolo crea un ultimo figlio prima di morire.

Saga di Piccolo

Dopo aver sconfitto il Grande Mago Piccolo Goku torna da Korin e viene da lui indirizzato all’Osservatorio del Supremo, il creatore delle Sfere del Drago.

Dopo un iniziale equivoco dove Goku scambia il Supremo per lo stesso Grande Mago Piccolo il giovane saiyan viene a conoscenza della storia del suo nemico e di suo figlio Piccolo.

Per prepararsi allo scontro imminente Goku decide di allenarsi con il Supremo per partecipare al 23esimo Torneo Tenkaichi, a cui parteciperà anche lo stesso Piccolo.

Nel mentre, grazie ai poteri del Supremo, Shenron torna in vita dopo essere stato ucciso dal Grande Mago Piccolo e Goku può così resuscitare le persone morte a causa del nemico.

Goku si scontra con Piccolo nel Torneo Tenkaichi.

Dopo 3 anni di duro allenamento Goku e Piccolo si incontrano al Torneo Tenkaichi quando entrambi arrivano in finale, dando vita a uno scontro incredibile senza esclusione di colpi.

In uno scenario devastato dalla potenza dei due contendenti Goku riesce ad ottenere un insperata vittoria e decide di risparmiare l’avversario per poter un giorno combattere di nuovo contro di lui.

Dopo la vittoria Goku celebra il suo matrimonio con Chi Chi, figlia dello Stregone del Toro a cui si era promesso quando era bambino.

Saga dei Saiyan

La pace e la tranquillità sulla Terra vengono interrotte dall’arrivo di Radish, un guerriero estremamente potente che si rivelerà essere il fratello di Goku.

Radish, arrivato sulla Terra in cerca del fratello, rivela a Goku la verità sulle sue origini saiyan e rapisce suo figlio Gohan dopo aver visto che il fratello è tutt’altro che un sanguinario guerriero.

Per liberare Gohan e sconfiggere il nemico Goku unisce le forze con Piccolo, riuscendo a vincere lo scontro contro Radish ma rimanendo ucciso per permettere a Piccolo di uccidere il nemico.

Dopo la morte di Radish si dirigono sulla Terra altri due guerrieri saiyan, Vegeta e Nappa, interessati alle Sfere del Drago e dalla potenza estremamente più alta rispetto al fratello di Goku.

Per prepararsi allo scontro Goku mentre è nell’altro mondo si allena da Re Kaio del Nord, una delle divinità maggiori dell’universo di Dragon Ball.

Durante questo allenamento Goku oltre a diventare estremamente potente impara il Kaioken e la Sfera Genkidama, due delle sue tecniche più potenti.

Finito l’allenamento Goku riesce a tornare sulla Terra appena in tempo per salvare Gohan e Crilin dalla furia di Nappa, sconfiggendo facilmente il primo nemico.

Goku contro Vegeta.

Lo scontro con Vegeta sarà di tutt’altro spessore e solo un colpo di fortuna finale e la cooperazione di tutti riuscirà a dare la vittoria ai terrestri.

Nonostante i cattivi intenti del nemico Goku decide pure di risparmiare Vegeta, in quanto desidera riavere l’occasione di scontrarsi con lui, permettendogli di fuggire.

Saga di Freezer

Dopo essersi ripreso dalle ferite derivate dallo scontro con Vegeta Goku decide di partire alla volta di Namek, dove si sta svolgendo una vera e propria battaglia per la conquista delle Sfere del Drago tra Vegeta, i terrestri e l’esercito di Freezer.

Durante il viaggio il protagonista si allena superando i suoi limiti e diventando estremamente potente grazie a un severo allenamento a Gravità x100.

Appena arrivato Goku ha subito modo di dimostrare i risultati sconfiggendo Burter e Recoom, due componenti della temibile squadra Giniu.

Il successivo scontro con il capitano Giniu metterà invece a dura prova il saiyan, soprattutto grazie alla furbizia dello stesso Giniu che riesce a rubare il corpo di Goku con una delle sue tecniche.

Goku ferito nel corpo di Giniu.
Goku ferito nel corpo di Giniu.

Alla fine comunque il gruppo composto da Goku, Vegeta, Crilin e Gohan riuscirà ad ottenere la vittoria, costringendo però il protagonista a un nuovo stop per riprendersi dalle ferite.

Dopo essersi ripreso dallo scontro con Giniu per Goku è tempo di combattere contro Freezer, tiranno spaziale dalla potenza mostruosa.

Lo scontro è epico e nonostante la potenza del nemico Goku riesce a contrastare l’avversario e persino ad avvicinarsi alla vittoria grazie alla Sfera Genkidama.

Purtroppo nemmeno questa mossa basterà a Goku per vincere e Freezer, esasperato per la resilienza del saiyan, decide di uccidere Crilin per far punire il nemico.

Questa decisione sarà fatale per il tiranno galattico in quanto permetterà a Goku di trasformarsi in Super Saiyan e sovrastarlo in battaglia.

A poco servirà l’utilizzo da parte di Freezer del 100% della sua potenza dato che Goku riesce comunque a sconfiggerlo.

Goku Super Saiyan contro Freezer alla massima potenza.
Goku Super Saiyan contro Freezer alla massima potenza.

In uno slancio di pietà Goku risparmia pure l’avversario, ormai menomato in seguito a una collisione col suo stesso colpo, e vola via da Namek.

Purtroppo la natura malvagia di Freezer lo porterà ad attaccare a sorpresa il saiyan, che sarà costretto a uccidere definitivamente il nemico.

Per fortuna di Goku una navicella presente sul pianeta gli permetterà di scappare da Namek prima della sua esplosione causata dalla potenza sprigionata nello scontro tra il saiyan e Freezer.

Saga degli Androidi

Goku torna sul pianeta Terra dopo due anni dalla sconfitta di Freezer, periodo durante il quale si è allenato sul pianeta Yardrat imparando l’utilissima tecnica del Teletrasporto.

Appena tornato viene informato da Trunks del Futuro dell’imminente arrivo degli Androidi, pericolosi avversari che hanno massacrato gli abitanti della Terra nel futuro da cui arriva Trunks.

Goku viene anche informato di una malattia che lo ucciderà e per scongiurare questa evenienza accetta delle medicine da Trunks.

Purtroppo la malattia si presenta tre anni dopo proprio mentre Goku si scontra con C19, uno degli androidi creati dal Dr Gelo, costringendo Goku alla ritirata ed a una lunga convalescenza che lo terrà fuori dal campo di battaglia per lungo tempo.

Saga di Cell

Una volta curata la sua malattia Goku viene a conoscenza della minaccia di Cell, l’androide definitivo creato dal Dr Gelo, e decide di portare Gohan, Vegeta e Trunks ad allenarsi nella stanza dello Spirito e del Tempo per migliorare le loro abilità combattive in breve tempo.

Nonostante i risultati dell’allenamento Goku non riesce a fermare Cell dal raggiungere la sua forma perfetta dato che il terribile evento avviene mentre si stava allenando insieme a Gohan.

Successivamente Goku partecipa al Cell Game, il torneo indetto da Cell, scontrandosi per primo contro il temibile nemico per poi lasciare il posto a Gohan.

Goku contro Perfect Cell.
Goku contro Perfect Cell.

Grazie alla potenza raggiunta mista alla rabbia per l’uccisione di C16 Gohan riesce a diventare Super Saiyan 2 e a mettere in difficoltà Cell, portandolo alla decisione di autodistruggersi per distruggere la Terra.

A quel punto Goku salverà la situazione teletraportando Cell sul pianeta di Re Kaio e morendo insieme a lui. Purtroppo Cell riuscirà a rigenerarsi e tornare sulla Terra, sfidando Gohan in un ultimo scontro per il destino della Terra.

Nella battaglia finale Goku dall’aldilà darà il suo sostegno al figlio, permettendogli di sconfiggere definitivamente il temibile nemico.

Saga del Torneo dell’altro mondo

In questa brevissima saga filler vediamo Goku partecipare al Torneo dell’Altro Mondo, un evento dove si sfidano combattenti dei quattro angoli dell’universo per ottenere in premio la possibilità di allenarsi con il Grande Re Kaio.

In questo Torneo Goku farà la conoscenza di Paikuhan, un lottatore esperto della galassia dell’Ovest, contro cui il saiyan combatterà in finale.

Nonostante la vittoria di Goku sia lui che Paikuhan vengono squalificati con un espediente banale in quanto il Grande Re kaio non ha nulla da insegnare a dei combattenti così forti.

Saga di Majin Bu

Dopo una lunga permanenza nell’Altro Mondo Goku torna sulla Terra per un giorno per partecipare al Torneo Tenkaichi. Questa per lui è l’occasione di rivedere Vegeta, Piccolo, Gohan, Crilin e pure Goten, il suo secondogenito nato in sua assenza.

Il regolare svolgimento del Torneo è però interrotto dall’attacco di Spopovich e Yamu, due scagnozzi del mago Babidi, ai danni di Gohan.

Attraverso la spiegazione di Kayoshin il Sommo, il capo dei Kaio dell’Universo 7, Goku e gli altri vengono a conoscenza del piano per resuscitare Majin Bu e si mettono all’inseguimento dei nemici.

Arrivato alla base segreta di Babidi Goku, insieme a Vegeta e Gohan, inizia a combattere contro i guerrieri al servizio del malvagio mago.

Goku in particolare combatterà contro il secondo guerriero al servizio del mago, il mostro Yakon, che sconfiggerà senza particolari sforzi.

Purtroppo il percorso vincente dei guerrieri si interrompe quando Vegeta decide di farsi corrompere da Babidi per poter competere di nuovo alla pari con Goku.

Goku è così costretto a combattere contro l’amico in un duello senza pietà tra Super Saiyan 2. Nonostante nessuno dei sue riesca a prevalere sull’altro il duello si conclude con Goku che, colpito a tradimento da Vegeta, sviene.

Goku combatte contro Majin Vegeta.
Goku combatte contro Majin Vegeta.

Mentre Goku è svenuto Majin Bu resuscita, a causa dell’energia sprigionata dai due nello scontro, e riesce ad uccidere Vegeta che aveva tentato invano di fermarlo.

Dopo aver spiegato a Goten e Trunks il funzionamento della fusione tramite danza Metamor, arma finale da utilizzare per combattere contro Majin Bu, Goku decide di affrontare il temibile demone per dare ai due il tempo necessario ad imparare la tecnica.

In uno scontro letale con il demone Goku utilizza persino il Super Saiyan 3 non riuscendo però a fermare l’avversario ed anzi riducendo il suo tempo di vita e finendo per dover tornare anzitempo nell’altro mondo.

Tornato nell’Altro Mondo Goku assiste alla sconfitta di Gotenks e all’allenamento di Gohan sul pianeta di Kaioshin, prima di poter tornare in vita grazie ai poteri di Kaioshin il Sommo.

Tornato sulla Terra Goku cerca di fondersi con il figlio tramite gli orecchini Potara, speciali orecchini in grado di fondere due combattenti datogli da Kaioshin, ma fallisce nell’intento in quanto Super Bu riesce ad assorbire Gohan prima che questo indossi gli orecchini.

Per fortuna Vegeta, recentemente tornato in vita, si unisce allo scontro e, dopo un iniziale diffidenza, decide di fondersi con Goku dando vita a Vegeth.

Il guerriero mette in grandissima difficoltà Super Bu e sembra poter vincere facilmente finche, con una mossa a sorpresa, riesce ad assorbire Vegeth.

All’interno del corpo di Majin Bu la fusione si separa ma i due riescono a liberare tutti i personaggi assorbiti dal demone. Purtroppo le conseguenze del gesto sono terribili in quanto Majin Bu torna alla sua forma originaria: Kid Bu.

Dotato di un potere immenso l’avversario distrugge la Terra e solo Vegeta, Goku e Mr Satan riescono a salvarsi dall’esplosione teletrasportandosi sul pianeta di Kaioshin.

Goku da il colpo finale a Kid Bu.

Qui avrà luogo lo scontro finale tra i sopravvissuti e Kid Bu, con Goku che dopo aver visto la potenza del nemico decide di ricorrere alla Sfera Genkidama come ultima risorsa per fermare l’avversario.

La strategia si rivelerà vincente, anche grazie all’energia donata dai terrestri convinti da Mr. Satan, e Goku riuscirà finalmente a porre fine alla minaccia del demone.

Saga della Battaglia tra Dei

Quattro anni dopo la sconfitta di Majin Bu la vita scorre pacifica per Goku che continua ad allenarsi da Re Kaio. Durante uno dei suoi allenamenti sul pianeta di Re Kaio arriva Lord Beerus, il dio della distruzione dell’Universo 7, insieme al suo angelo Whis.

Il dio spiega ai presenti che è alla ricerca di un mitico “Super Saiyan God“, di cui però ne Goku ne Re Kaio sanno nulla.

Durante un successivo scontro tra Goku e Beerus, richiesto dal saiyan per testare la potenza del dio, il protagonista viene facilmente sconfitto dall’avversario.

Beerus, scocciato da non aver trovato il guerriero che cercava, decide di distruggere la Terra ma viene fermato da Goku che propone di ricevere informazioni dal Drago Shenron.

Goku Super Saiyan God
Goku Super Saiyan God

Il Drago informa i presenti del rituale necessario a raggiungere la forma God e Goku decide di realizzarlo immediatamente grazie all’aiuto di Vegeta, Gohan, Goten, Trunks e Videl.

Goku ottiene così accesso alla forma God e pur non riuscendo a battere Beerus nello scontro successivo riesce comunque a far desistere il Dio dai suoi intenti distruttivi.

Saga della resurrezione di F

In seguito alla resurrezione di Freezer da parte dei suoi seguaci Goku e Vegeta saranno costretti a lottare un ulteriore volta contro il tiranno spaziale, stavolta dotato della sua nuova trasformazione “Golden“.

Goku riesce a contrastare la rinnovata potenza del nemico grazie al Super Saiyan Blue, una nuova forma estremamente potente in grado di essere utilizzata dopo il duro allenamento con Whis.

Nonostante dopo un duro scontro Goku sembri avere la meglio grazie a un calo di potenza dell’avversario il protagonista viene colpito alle spalle da Sorbet, il braccio destro di Freezer, venendo salvato da Vegeta che sconfigge il tiranno spaziale al posto suo.

Freezer sconvolto dalla sconfitta decide di distruggere la Terra e Goku viene salvato solo grazie a Whis, che teletrasporta tutti fuori dall’onda d’urto.

Goku carica la sua Kamehameha e uccide Freezer.
Goku carica la sua Kamehameha e uccide Freezer.

Successivamente Whis rimprovera Goku per la leggerezza mostrata in combattimento prima di rimandare indietro il tempo e dare al protagonista l’opportunità di dare il colpo finale a Freezer.

Per fortuna Goku al secondo tentativo uccide il tiranno spaziale e riesce a impedire la distruzione della Terra.

Saga del Torneo contro l’Universo 6

Dopo la sconfitta di Freezer Goku viene successivamente coinvolto insieme a Vegeta e Piccolo nel Torneo contro l’Universo 6, organizzato da Lord Beerus in seguito a una discussione con il fratello Champa.

Durante il torneo Goku entra in scena sin da subito sconfiggendo Botamo ma perdendo contro Frost, il Freezer del sesto universo, a causa di un imbroglio.

Più tardi nel Torneo Goku viene riammesso in occasione dello scontro finale contro Hit, un temibile assassino in grado di “saltare” nel tempo.

I due daranno vita a uno scontro epico in cui Goku darà prova della sua grande adattabilità in battaglia riuscendo a contrastare la pericolosa tecnica del nemico.

Goku contro Hit.
Goku contro Hit.

Nonostante la potenza dei due guerrieri la battaglia si concluderà con la resa di Goku, insoddisfatto dal fatto che non potendo uccidere l’avversario Hit non può ricorrere alle sue tecniche più potenti.

Per fortuna per l’Universo 7 la battaglia avrà esito positivo e il destino della Terra sarà ancora una volta salvo.

Saga di Zamasu

Durante un allenamento sul Pianeta di Lord Beerus Goku viene a conoscenza del ritorno di Trunks del Futuro, alle prese con una nuova minaccia nella sua linea temporale.

Dopo essere stato informato della presenza di un individuo identico a Goku che sta distruggendo l’umanità il saiyan decide di indagare insieme a Vegeta, Whis e Lord Beerus.

Durante un divertente intermezzo Goku avrà occasione di conoscere anche Zeno, il dio supremo di Dragon Ball, che chiamerà Beerus e il resto del gruppo nella sua residenza solo per avere un amico con cui giocare.

Goku si presterà ben volentieri al gioco e riceverà in dono un pulsante magico in grado di evocare lo stesso Zeno per giocare di nuovo insieme.

Alla fine delle loro indagini il gruppo scopre che il temibile Black Goku non è altro che Zamasu, un apprendista Kaio del decimo universo che dopo aver visto il potere di Goku decide di rubare il suo corpo utilizzando le Sfere del Drago.

Goku, Vegeta e Trunks si preparano a combattere nel futuro.
Goku, Vegeta e Trunks si preparano a combattere nel futuro.

Tornati nel futuro per lo scontro finale alla battaglia si unisce anche lo stesso Zamasu del futuro, divenuto immortale grazie alle Super Sfere del Drago.

I due spiegano così il loro piano per sterminare tutti i mortali, diventati a loro giudizio troppo pericolosi persino per divinità come i Kaio.

Lo scontro che ne segue vede inizialmente una situazione di equilibrio ma col tempo gli equilibri della battaglia si spostano in favore di Goku, Vegeta e Trunks.

Messi alle strette Black e Zamasu usano i Potara per fondersi, riuscendo nel loro intento e mettendo in difficoltà il gruppo di protagonisti.

La situazione viene ribaltata quando Vegeta e Goku fanno lo stesso grazie ai Potara di Kaioshin, trasformandosi in Vegeth.

Vegeth contro Zamasu Fuso.
Vegeth contro Zamasu Fuso.

Purtroppo l’energia utilizzata non permette ai due di finire il nemico e , a causa della fusione che termina prima del tempo, la situazione pare di nuovo disperata.

A sconfiggere Zamasu Fuso ci pensa però Trunks che, mosso dalla disperazione, taglia in due il nemico grazie all’energia raccolta nella sua spada.

Purtroppo però Zamasu è ben lontano dal morire e riversa la sua essenza malvagia per ricoprire tutto l’universo. Per fortuna la soluzione verrà risolta da Zeno del futuro, evocato da Goku, che decide di distruggere un universo così colmo di distruzione.

Goku e gli altri riusciranno per poco a scappare dalla distruzione scatenata dal Dio, salvandosi la vita e vincendo così la battaglia.

Saga del Torneo del Potere

Dopo un periodo di relativa pace Goku viene a sapere da Beerus dell’intento di Zeno del presente e Zeno del futuro di organizzare un torneo.

Goku è estremamente eccitato all’idea e viene informato dal Grande Ministro che appena verrà organizzato verrà a conoscenza di modi e tempi.

Prima dell’organizzazione del torneo vero e proprio si disputerà però un incontro dimostrativo che vedrà impegnati una selezione di combattenti dell’Universo 7, quello di Goku, e l’universo 9.

Durante il Torneo dimostrativo Goku partecipa insieme a Majin Bu e Gohan, ottenendo una vittoria in quanto solo il figlio pareggia contro il suo avversario mentre lui e Majin Bu ottengono due vittorie.

Purtroppo Goku viene malvisto dagli altri Universi in quanto sembra essere la causa scatenante di quello che viene chiamato Torneo del Potere, il torneo organizzato dai due Zeno dove una selezione di combattenti di ogni Universo si scontrano per evitare di venir eliminati.

Per partecipare al torneo Goku recluta Vegeta, Gohan, Piccolo, C17, C18, Crilin, Tensing, il Maestro Muten e Freezer, resuscitato per l’occasione da Whis.

Nonostante il gran numero di validi avversari il team Universo 7 ben figura e alla fine Goku e Freezer riescono a portare il team alla vittoria, sconfiggendo il potentissimo Jiren.

Goku e Freezer danno il colpo finale a Jiren.
Goku e Freezer danno il colpo finale a Jiren.

In occasione dello svolgimento del torneo Goku riesce a raggiungere persino l‘Ultra Istinto, una forma appartenente soltanto agli dei, dimostrando ancora una volta il suo potenziale combattivo immenso.

Saga di Broly

Poco dopo la vittoria conquistata al Torneo del Potere Goku e Vegeta sono costretti a rispondere a una nuova minaccia di Freezer, che invade la Terra accompagnato da Broly, un saiyan dall’immenso potenziale combattivo.

Durante lo scontro con Broly sia Goku che Vegeta sono costretti a dare il massimo a causa della trasformazione in Super Saiyan Leggendario del nemico, riuscendo a sconfiggerlo solo grazie alla loro fusione in Gogeta.

Alla fine Broly verrà salvato da Cheelay e Lemo, due scagnozzi dell’esercito di Freezer, e Goku stesso deciderà di risparmiare l’avversario in quanto vuole combattere di nuovo contro di lui.

Saga di Moro

Successivamente allo scontro con Broly Goku e Vegeta sono reclutati dalla Pattuglia Galattica per catturare Moro, uno stregone estremamente potente che minaccia la galassia.

Per un riassunto completo e dettagliato sulla Saga di Moro vi rimandiamo al nostro articolo dedicato.

Saga delle Sfere del Drago dalla stella nera

All’inizio di questa Saga Goku dedica il suo tempo allenandosi con Ub, la reincarnazione buona di Majin Bu, all’interno della Stanza dello Spirito e del Tempo.

Il periodo di allenamento viene interrotto da un desiderio espresso erroneamente da Pilaf alle Sfere del Drago dalla stella nera che faranno ritornare Goku bambino.

Il fatto che le Sfere una volta utilizzare si disperdano per l’Universo porteranno Goku, la nipotina Pan e Trunks a girare l’universo in cerca delle Sfere.

Saga di Baby

Durante il loro arrivo sul Pianeta M2 il trio è costretto a scontrarsi contro le macchine mutanti capitanate dal Generale Rilldo e dal Dr Myuu, l’ultimo tsufuru sopravvissuto allo sterminio da parte dei saiyan.

Il Dr Myuu oltre alle macchina mutanti ha creato Baby, un nemico in grado di insediarsi all’interno del corpo degli avversari e dominare la loro volonta.

Proprio durante la parte finale del viaggio del trio baby riuscirà ad arrivare sulla Terra ed insediarsi nel corpo di Vegeta, corrompendo al contempo gli altri abitanti del pianeta ed iniziando il suo piano per ricreare il pianeta Tuffle.

Dopo un iniziale sconfitta contro il nemico Goku, grazie all’aiuto di Kaioshin il Sommo, riuscirà a farsi ricrescere la coda ed a utilizzare la trasformazione Grande Scimmia Dorata per contrastare l’avversario.

Goku Super Saiyan 4 colpisce duramente Baby.
Goku Super Saiyan 4 colpisce duramente Baby.

Nonostante la potenza della forma la mancanza di controllo mette in pericolo gli altri abitanti del pianeta e solo l’intervento di Pan riesce a far riprendere il controllo a Goku permettendogli così di convogliare la forza della Grande Scimmia Dorata nel Super Saiyan 4.

Lo scontro successivo viene vinto da Goku che riesce non solo a sconfiggere Baby ma anche ad ucciderlo dopo averlo separato dal corpo dell’amico Vegeta.

Saga di Super C17

Un anno dopo la sconfitta di Baby la Terra viene attaccata da Super C17, un androide reato dalla fusione del normale C17 e di una versione infernale creata dal Dr Gelo e dal Dr Myuu.

Durante l’attacco alla Terra molti dei vecchi nemici tornano a seminare distruzione e gli Z Warrior sono costretti a respingere l’offensiva, in attesa dell’arrivo di Goku che nel mentre è stato intrappolato con un trucco nell’Inferno.

Goku uccide Super C17.
Goku uccide Super C17.

Il ritorno del saiyan coincide col suo scontro contro Super C17, che viene distrutto grazie all’aiuto di C18 e al Pugno del Drago di Goku.

Saga dei Draghi Oscuri

Durante l’evocazione del Drago Shenron per resuscitare le persone uccise da Super C17 le sfere del drago si “rompono” a causa dell’utilizzo eccessivo creando 7 Draghi Oscuri.

Per Goku, Pan e Trunks sarà necessario intraprendere quindi un altro viaggio in giro per la Terra per sconfiggere i Draghi che stanno seminando distruzione e purificare le Sfere del Drago.

Grazie alle loro abilità combattive i tre riusciranno a sconfiggere senza troppe difficoltà i primi sei Draghi mentre lo scontro con il capo dei nemici, Syn Shenron, sarà di ben altro spessore.

Grazie all’aiuto dei suoi amici Goku avrà l’energia necessaria a diventare Super Saiyan 4 Full Power e a battere Syn Shenron.

Prima però di poter concludere lo scontro il Drago finale assorbirà le Sfere del Drago diventando così Omega Shenron ed aumentando nettamente la sua potenza.

Nonostante l’arrivo di Vegeta e la fusione dei due in Gogeta Super Saiyan 4 i protagonisti non riusciranno a dare il colpo finale al nemico e sarà necessaria l’ennesima Sfera Genkidama da parte di Goku per concludere definitivamente la contesa.

Goku scompare seguendo il Drago Shenron.
Goku scompare seguendo il Drago Shenron.

Dopo aver vinto questa ennesima battaglia Goku viene riconosciuto come un eroe dai terrestri e scompare sul Drago Shenron, ormai soddisfatto di aver compiuto il suo dovere di difensore della Terra e dell’Universo.

Tecniche ed abilità

Grazie alla sua superba abilità di combattente Goku, nel corso della narrazione, dà mostra di un numero svariato di tecniche, alcune delle quali tra le più famose ed iconiche dell’intero Dragon Ball.

Andiamo ad esaminare quindi le tecniche più famose utilizzate da Goku nel corso di tutti i suoi scontri:

Trasformazioni

Nel corso della narrazione Goku mostra uno svariato numero di trasformazioni che, a causa del numero e delle spiegazioni che meritano, abbiamo deciso di raccoglierle in un articolo dedicato.

Curiosità sul personaggio

Dopo aver esaminato ogni aspetto del personaggio ecco alcune curiosità che potrebbero essere sfuggite anche ai fan più accaniti:

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion