Live #0: Di che colore sono i soldi su iCrewPlay?

Con l’estate agli sgoccioli si ritorna più stabilmente in postazione e, pad (o tastiera) alla mano, ci si addentra nei mesi storicamente più caldi dal punto di vista delle uscite. Dopo un Agosto particolarmente ricco Settembre non poteva essere da meno, regalandoci un’altra Guida agli Acquisti con titoli per tutti i palati: vediamo cosa ci aspetta per i prossimi 30 giorni.

 

Per le nostre guide tematiche agli ultimi mesi del 2016:

 

Metroid Prime: Federation Force

Annunciato tra mille critiche nel Giugno 2015, Metroid Prime: Federation Force accompagnerà la serie in questo trentennale altrimenti privo di titoli dedicati all’universo di Samus Aran. Si tratta fondamentalmente di uno spin-off che, a detta di Nintendo, mira ad espandere il background della serie, posizionandosi nella continuity ufficiale di questa (l’ambientazione è a cavallo tra Metroid 2 e Super Metroid) e cercando di dare un punto di vista inedito sul conflitto tra la Federazione Galattica e i Pirati Spaziali, che si contendono un pianeta abbandonato dai primi e diventato una roccaforte dei secondi per le operazioni di costruzione di una nuova arma. L’esperienza spingerà forte sul multiplayer in co-op (per quattro giocatori): i dubbi, a questo punto, riguardano i precedenti di alcuni titoli 3DS da questo punto di vista, dove non tutto è andato sempre liscio dal punto di vista del matchmaking. Come finirà questa volta? L’appuntamento è per il 2 Settembre, ma a ridosso del lancio del titolo vi faremo sapere la nostra (stiamo già lavorando alla recensione).

Seasons After Fall

Swing Swing Submarine e Focus Home provano a portare su PC un puzzle platformer che, dal punto di vista artistico, sembra deciso a giocarsela con alcune delle produzioni più importanti del genere rilasciate nell’ultimo periodo. Seasons After Fall ci immergerà, nei panni di una volpe, in un mondo dominato dalla magia e dalla natura, dove, per risolvere gli enigmi e andare avanti nel gioco, il giocatore potrà fare affidamento solo sul suo potere, che gli permette di governare a piacere le stagioni. La confezione con cui si presenta il pacchetto, insomma, sicuramente promette bene: anche in questo caso l’uscita è fissata per il 2 Settembre, con i nostri segugi già sguinzagliati dietro la volpe e le nostre considerazioni in lavorazione.

Phoenix Wright: Ace Attorney – Spirit of Justice

Anche in questo caso Capcom ci ha fatto penare fino all’ultimo e, dopo aver saltato The Great Ace Attorney, si appresta finalmente a portare qui in Europa il sesto capitolo della serie principale dedicata all’avvocato videoludico della casa di Osaka. Abbiamo già qualche informazione interessante sulla trama, che vedrà Phoenix impegnato in un viaggio nel regno di Khura’in mentre Tracy e Apollo, rimasti in patria, portano avanti la Wright Anything Agency in sua assenza. Il primo caso peraltro vedrà proprio Tracy come imputata, e sappiamo già che ad un certo punto della storia Apollo e Phoenix si affronteranno direttamente. Ritornano inoltre sullo schermo di 3DS vecchie conoscenze, come ad esempio Ema Skye e Maya Fei, confezionando tutti gli ingredienti giusti per un’altra avventura capace di accontentare i fan. Per scoprire se le cose andranno davvero per il meglio dovremo aspettare l’8 Settembre, data di uscita del titolo.

 

LEGO Dimensions

 

Si è fatto attendere, ma LEGO Dimensions è finalmente pronto a sbarcare anche in Italia e a rendere irrimediabilmente più sottili i nostri portafogli. Come abbiamo potuto sperimentare in prima persona il titolo mette sul piatto un numero di Proprietà Intellettuali assolutamente folle, con tanto di easter egg e richiami ai rispettivi franchise di appartenenza quando si vanno a formare combinazioni con le statuette (se vi siete chiesti cosa succederebbe se Gizmo di Gremlins mangiasse uno Scooby Snack, abbiamo provato l’esperimento per voi).

 


Per approfondire:
LEGO Dimensions

 

Tanto divertimento anche in multigiocatore, dove non ci si aspettano meccaniche e modalità particolarmente raffinate ma, semplicemente, di poter giocare con altri amici (fino a 4 giocatori) in una bolgia che può mettere uno contro l’altro Batman, Voldemort di Harry Potter e anche Sonic di SEGA (per fare i primi tre nomi che ci vengono in mente). Insomma, preparatevi a diventare poveri per il resto della vostra esistenza a partire dal 9 Settembre.

PES 2017

Abbiamo già dedicato al titolo un’anteprima in occasione del rilascio della demo, e quello che abbiamo visto ci lascia sicuramente ben sperare per un confronto mai come quest’anno acceso con il rivale diretto di casa EA. Si sono andati a limare i maggiori difetti dell’edizione 2016, ed in generale l’atmosfera del Camp Nou (teatro della nostra prova) si respirava a pieni polmoni.

 


Per approfondire:
PES 2017

 

Da una parte quindi abbiamo tutti i progressi fatti sul fronte IA, con dei portieri all’altezza della situazione e la squadra avversaria capace di reagire alle tattiche ripetute, prendendo le dovute contromisure ed impedendo al giocatore “umano” di fossilizzare la sua manovra in un’unica direzione. Dall’altra non convince a pieno la fisica del pallone (specie perché, in casa FIFA, le speranze sono abbastanza buone vista l’introduzione del Frostbyte Engine di DICE) e, soprattutto, tiene ancora banco l’annoso problema delle licenze, croce storica ed ormai congenita della simulazione calcistica made in Konami. Il 15 Settembre scopriremo se è il caso di soprassedere su questo difetto e se si è fatto qualche progresso sul fronte della fisica.

ReCore

Keiji Inafune va alla ricerca del suo personale riscatto dopo il passo falso di qualche tempo fa con Mighty No. 9: per farlo ha deciso di andare a cercare fortuna sotto l’ala protettrice di Microsoft ed in seno ad Armature Studios, team che abbiamo imparato a conoscere grazie a qualche porting (merito loro, per esempio, la versione PS Vita di Metal Gear Solid HD Collection) e formato da esuli di Retro Studios. Le aspettative, visti i nomi in ballo, non possono che essere alle stelle, tanto più che la casa di Redmond ha anche deciso di lanciare il tutto sul mercato ad un prezzo davvero contenuto (con uscita il 16 Settembre).

NBA 2K17

Abbiamo già avuto modo di conoscere da vicino l’ultima fatica di 2K nell’ambito della pallacanestro, in occasione di una presentazione a porte chiuse cui abbiamo potuto assistere durante la Gamescom 2016. Sicuramente apprezzate le maggiori attenzioni dedicate al territorio europeo, dalla presenza di alcune copertine specifiche per nazione (tra cui una anche per l’Italia, con una cover a tema Danilo Gallinari) alla maggior rappresentazione nella colonna sonora, attenzioni che poi sono sfociate nel grande ritorno dell’Eurolega che, quest’anno, presenterà finalmente rose aggiornate all’anno in corso e non indietro di 365 giorni. Dal punto di vista tecnico invece la performance del gioco ci è sembrata più realistica, con movimenti della palla meno scriptati (e quindi più “sporchi” e capaci di mostrare palleggi non proprio precisissimi, come d’altronde accade nella realtà) ed una cura estrema per quanto riguarda i campi da gioco, che il team di sviluppo ha cercato di immortalare e masterizzare su disco il più fedelmente possibile. Anche in questo caso la data da ricordarsi è quella del 16 Settembre.

1 2