Domenico Monte

Speciale Console War 2020: Esclusive contro Servizi

Ha ancora senso parlare di console war per come la conosciamo?

La console war è un concetto che ormai conosciamo bene fin dalle prime console, ricordiamo Nintendo vs Sega. Avere una dualità in un mercato spinge ogni attore a fare meglio e sicuramente a giovarne siamo noi giocatori. Nel 2020 da una parte del ring troviamo Sony con la sua PlayStation, dall’altro Microsoft con la sua Xbox. Ormai mancano pochi mesi alla prossima generazione e la guerra si riaccende tra PS5 e Xbox Series X.

A giovare della console war siamo sempre noi giocatori, tra sconti, esclusive, regali e servizi sempre più allettanti. Ci ritroviamo in un periodo d’oro per essere videogiocatori, una vastissima gamma di giochi tra cui pescare a piene mani, ogni genere ha qualche esponente a cui giocare e sopratutto non vediamo più quadratini a schermo. Peccato che ad un certo punto sentiamo l’esigenza di schierarci ed avere una bandiera da difendere, in questo caso una console.

La console war 2020 si traduce con la classica domanda 'è meglio playstation o xbox?' oppure 'sarà meglio playstation 5 o xbox series X?'

Ma come si fa a rispondere ad una domanda del genere? Se parliamo di macchine da gioco, in termini di potenza, microsoft possiede nella sua scuderia la Xbox One X, a caratteristiche tecniche la console più potente sul mercato. Peccato che l’opinione pubblica, e le vendite, dimostrino il contrario.

Cosa usiamo come metro di giudizio?

Sony fa i videogiochi più belli quindi playstation è migliore.

Alt! Quindi: una console è giudicata in base ai giochi? Quindi è meglio PS5 perché avrà più esclusive? Dove sono le esclusive di Xbox Series X? La console war nel 2020, dopo quasi 50 anni di storia e 8 generazioni alle spalle, si riduce a quale giochino in quel determinato periodo storico è migliore. Lasciamo stare l’evoluzione dei processori, lasciamo stare l’evoluzione dei controller, lasciamo stare l’evoluzione dei sistemi di sviluppo e altre mille cose da Nerd. Queste non ci importano, importa solo il giochino.

La potenza delle software house di casa Sony è fuori discussione, la playstation può vantare Naughty dog con i propri The Last Of Us e Uncharted, Guerrilla games con Horizon: Zero Dawn; Santa Monica Studio con God Of War; Kojima Productions con Death Stranding ah no aspetta è uscito anche per PC. Cito solo i titoli di maggior successo ma esiste anche Spiderman, Days Gone, Ghost of Tsushima, Gran Turismo e molti altri. Mi sembra chiaro che PS5 avrà sicuramente tante belle esclusive, ma soffermiamoci un attimo a pensarci.

I fan di playstation usano sempre e solo lo stesso metro: le esclusive

Le Esclusive in casa Playstation

Prendendo i primi titoli che ho citato esiste un filo conduttore, sono tutti avventure con una forte componente narrativa per giocatore singolo. Non sto dicendo che sono tutti uguali ma che a livello ludico hanno la stessa formula. Bella storia, qualche personaggio carismatico e una forte concentrazione sull’empatia del videogiocatore. Ne escono dai 2 ai 3 all’anno e questo pare bastare per far diventare la playstation migliore della concorrenza.

Il secondo aspetto che voglio farvi notare è una di quelle cose che abbiamo davanti agli occhi ma ci non ci fermiamo mai un istante a rifletterci: il marketing. Sony fa delle politiche di marketing molto aggressive, andando a crescere e coltivare la cultura dell’hype. Ti fa vedere giochi anni prima, ti mostra scorci di quello che ti aspetta, si generano rumors e leak, ovviamente tutto fa gioco al fine pubblicitario. Questa politica va a creare un movimento di massa che gli si ritorce contro al primo rinvio, anche solo di una live. Creando una reazione esagerata e review bombing da parte della sua stessa utenza (vedi The Last of Us Part 2 ndr.). Eppure il vincitore della console war dell’anno solare 2020 è la playstation.

Sony fa delle politiche di marketing molto aggressive, andando a crescere e coltivare la cultura dell'hype

L’attenzione al videogiocatore

Vi ricordate il motto #fortheplayers di casa Playstation? Cara Sony cosa hai fatto esattamente per i giocatori?

Hai dato la possibilità ad ogni videogiocatore di giocare alla sua libreria acquistata nel tempo, senza dover aspettare un remake o remastered e spendere altri soldi? Ah no quella è Microsoft. Ti permette di giocare a qualsiasi titolo in catalogo acquistato in precedenza. Ebbene si, se ho il disco del primo Halo per Xbox posso giocarci anche su Xbox One senza dover ricomprare il titolo, o sperare in un remake/remastered, anzi è già remastered senza sborsare un centesimo.

Non ci scordiamo dei giochi, abbiamo detto essere il fulcro della console war nel 2020. Effettivamente playstation ha un abbonamento in cui puoi scegliere uno tra più di cento titoli, scaricarli e giocarci, un pò come fa Netflix. Ah no aspetta quello si chiama Xbox Game Pass. Un servizio in cui pagando un abbonamento ho la possibilità di giocare ad un titolo di una vasta libreria, perfino titoli esclusivi Xbox al day one.

Aspetta un secondo! Non possiamo usare questi termini di paragone perché: si, giudichiamo in base ai giochi, ma solo alle esclusive. Scusate mi ero un attimo perso nel fatto che “da amante” dei videogiochi avere una libreria molto vasta e varia mi da molto più intrattenimento di un singolo gioco. Quindi effettivamente possiamo usare di nuovo le esclusive per ribadire ancora una volta che è playstation a vincere la console war 2020.

Le esclusive Microsoft

Dobbiamo dire che non ha esclusive, dobbiamo dire che le poche esclusive fanno schifo e dobbiamo dire che se si giocano anche su PC non sono esclusive! Microsoft in realtà offre diverse esclusive di generi molto diversi, Halo e Gears hanno in comune solo il fatto che si spari. Sea of Thieves è un MMO enorme e super supportato, Ori and the blind Forest o Ori and the Will of the Wisps sono dei metroid-vania che considero dei capolavori anche dal punto di vista artistico. Microsoft sperimenta, offre diversità, mette realmente al primo posto il giocatore. Non usa la solita ricetta ma sopratutto non riempie il consumatore di marketing e notizie inutili e ripetitive.

La Xbox Series X è destinata a fallire perché non ha esclusive?

Microsoft ha investito in xbox molti e molti soldi in questi anni, sopratutto per creare servizi. Sembra però che la lezione sia stata appresa e molti capitali sono stati usati per acquistare case di sviluppo per le esclusive di Xbox Series X. Case di sviluppo come Double Fine, Ninja Theory e Obsidian, non proprio gli ultimi arrivati. Ricordo che anche la Mojang è in suo possesso. Minecraft, il gioco più venduto della storia è di Microsoft. Ma guai a dire che Xbox abbia un chance nella console war, specialmente nel 2020.

Vi ricordo solo che a Microsoft non interessa se gli comprate una Xbox dato che il catalogo si sta uniformando a quello PC. A Microsoft non interessa su cosa giochi, perché il multiplayer è tale, indipendentemente dalla macchina da gioco. Microsoft ti vende già una console digital-only, ti da già un abbonamento che ti fa giocare alle esclusive senza costi aggiuntivi. Microsoft ha già il cloud gaming: esiste già Xbox Play Anywhere; Project Xcloud è già in circolazione e funziona bene, avendo i parametri necessari. A Microsoft non interessa della console war. Però ancora una volta ripetiamo tutti insieme: Nella console war del 2020, playstation è meglio di xbox.

Console War e Next-Gen

Con PS5 e Xbox Series X alle porte saranno ancora le esclusive a fare la differenza?

Se la risposta fosse sì, come molti di voi hanno risposto in questo momento, spiegatemi perché Playstation ha dovuto star al passo con Xbox. PS5 avrà la retrocompatibilità, le xbox ( plurale perché già quelle in circolazione non solo la Xbox Series X ndr. ) le hanno già. Sony ha speso molti soldi per fare PS Now, ad oggi è un servizio pessimo e poco supportato, per contrastare il cloud di Project XCloud. I giochi che sono state esclusive playstation finiscono anche su PC, vedi Death Stranding.

Quindi come mai Playstation deve recuperare terreno se sta vincendo? Forse perché nel 2020 può anche aver vinto la console war, ma sa benissimo che nel futuro che ci attende sono saranno solo le esclusive, PS5 o Xbox Series X, a fare la differenza e forse perché è arrivata alla stessa conclusione di Microsoft:

Non esiste una console migliore di un’altra, esistono delle persone che giocano.