Come tutti gli esponenti della celebre saga Capcom anche Monster Hunter Rise si porta un dote un enorme quantità di mostri pronti a dare battaglia al cacciatore di turno. Tutti i nemici che affronterete saranno unici e distinti dagli altri e come tali richiederanno particolari strategie e preparazioni indispensabili per ottenere vittoria.

In questa guida esamineremo ogni dettaglio dell’Anjanath, uno dei mostri iconici di World che fa la sua ricomparsa in questo nuovo capitolo.

Prima di iniziare, però, vi ricordo che se volete saperne di più sul titolo, potrete sempre consultare la nostra soluzione completa al gioco.

Introduzione

Descrizione

Un mostro aggressivo che attacca qualsiasi creatura senza esitazione. La membrana dietro la sua coda si apre a ventaglio quando si infuria, un comportamento interpretabile come atto intimidatorio o che potrebbe avere una funzione di termoregolazione, dato che lo ripete anche quando sputa fuoco.

Fisiologia/Debolezze

In questa sezione dedicata vedremo a quali elementi è debole il mostro e quali sono le armi consigliate per rompere eventuali parti distruttibili.

Anomalie

In questa sezione dedicata vedremo le debolezze di un mostro rispetto ai vari malus e status alterati che è possibile infliggergli durante la caccia.

Materiali ottenibili

Di seguito l’elenco completo dei materiali ottenibili cacciando il mostro trattato.

Consigli per la caccia

Prima di iniziare con i consigli veri e proprio occorre specificare che nonostante questi siano di sicura utilità durante la caccia non vi garantiranno la vittoria.

Monster Hunter Rise come tutti i capitoli della serie hanno nella vostra abilità la sola e unica chiave per la vittoria, quindi nonostante questa serie di consigli sarà sempre necessaria la dovuta preparazione e abilità di base.

Fatta questa dovuta premessa vediamo qualche consiglio per come facilitarci la vita contro l’Anjanath:

Equipaggiamenti grado basso

Armatura

Armi

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion