Con l’annuncio delle due espansioni L’isola dell’armatura solitaria e Le terre innevate della corona, Game Freak ha presentato diverse nuove meccaniche, modalità di gioco e Pokémon che vanno ad arricchire l’esperienza di gioco di Pokémon Spada e Scudo. Entrambe le versioni sono acquistabili tramite il pass espansione sul Nintendo eShop a 30 euro. Non potete acquistarle separatamente, ma solo assieme!

L’annuncio – controverse varie e roadmap

Il primo annuncio delle nuove espansioni di Pokémon Spada e Scudo è arrivato ufficialmente il 9 gennaio di quest’anno. Un breve trailer cha lasciato intravedere solo alcune caratteristiche fondamentali, come zone open world, nuovi Pokémon e personaggi inediti.

Sin da subito è stato reso chiaro come questi sarebbero stati il sostituto ufficiale delle “terze versioni” dei titoli passati (Pokémon Smeraldo, Pokémon Platino, Pokémon Ultrasole/Ultraluna ecc.). Due contenuti scaricabili abbastanza massicci in uscita in due diversi periodi del 2020 avrebbero rimpiazzato la solita solfa, al costo di 30 euro in totale. Effettivamente non si erano sbagliati sul prezzo!

Nonostante i contenuti mostrati sembrassero abbastanza variegati e il prezzo di gran lunga conveniente, due fattori fecero storcere parecchio il naso ad alcuni fan:

Per quanto riguarda il primo fattore, è un vantaggio non da poco riportare nei giochi di ottava generazione diverse creature tascabili di cui i fan sentivano la mancanza. Ma, è anche vero che si va a rafforzare l’opinione per cui le diverse scuse date da Game Freak in merito alla loro iniziale rimozione fossero una mera scusa per “mettere meno lavoro nel titolo”.

Le bugie di Game Freak – Pokémon tagliati o pigrizia?

Sicuramente i motivi per cui non sono stati inseriti prima non si limitano ad un “non avevano voglia”. Game Freak però di certo non ha aiutato con le sue giustificazioni rivelatesi, alla fine, completamente false. Sto parlando in particolare di quando dissero che i Pokémon fossero stati tagliati “per bilanciare meglio il gioco”. Soprattutto non dimentichiamoci che la prima giustificazione data e palesemente fasulla riguardasse la cura per modelli e animazioni.

Dove tutto è iniziato

Mi innervosisce abbastanza il fatto che per trasferire gli stessi Pokémon da altri titoli dobbiamo possedere per forza il servizio premium di Pokémon Home (15,99 euro all’anno). Posso ben capire come mai alcuni fan si stiano lamentando delle ultime politiche in tema Pokémon!

Almeno, chi non possiede servizi a pagamento potrà ottenere i Pokémon in questione tramite scambio normale o prodigioso. Ma non dimentichiamo la partecipazione ai Raid Dynamax di un giocatore che possiede l’espansione, che è fortunatamente possibile.

Pagare o non pagare?

Dipende da quanto siete innamorati della serie. Il secondo fattore riguardava proprio il metodo di pagamento e vi rispondo chiaramente dicendo che non esiste la verità assoluta.

È molto evidente il perché sia risultata un’operazione di dubbio gusto (per non essere scurrili). I DLC non possono essere acquistati a parte, e quindi costringono a comprarli entrambi. Credo che questa cosa si potesse evitare, visto che non è molto corretto fare pagare anche altro a chi desidera solo metà espansione.

Il pass acquistato, inoltre, è diverso per chi possiede Pokémon Spada e chi invece Pokémon Scudo, portando la spesa quindi a 60 euro in totale per chi avesse entrambe le versioni.

In questo caso non c’è nulla da dire, l’intera operazione è stata gestita molto male, per non essere prevenuti e parlare di vera e propria malizia per far spendere al consumatore soldi aggiuntivi per nessun motivo.

I contenuti promessi almeno sembrano essere giustificati per quel prezzo, ma lascia comunque l’amaro in bocca in fin dei conti.

Per poter capire meglio tutto ciò che è stato annunciato, vi rimandiamo intanto alla roadmap completa ed approfondiremo più in là nell’articolo i contenuti specifici e le eventuali perplessità in merito.

I contenuti ottenibili all’acquisto – bonus preorder e Slowpoke di Galar

L’acquisto del pass espansione permette a chiunque lo effettui di ricevere due bonus estetici per il personaggio.

Il primo è costituito da una divisa a tema Pikachu/Eevee.

Per ottenerli, basterà inserire il codice che verrà inviato una volta effettuato l’acquisto. Il codice potrà essere utilizzato solo una volta.

Il secondo è invece costituito dal cappello e dalla calzamaglia di Leon, questa volta ottenibili semplicemente entrando nel gioco e connettendosi a internet.

L’isola dell’armatura solitaria

Il primo DLC ad esser stato annunciato è stato L’isola dell’armatura solitaria, il quale porta il giocatore in una nuova area con un’esclusiva mappa open world, diverse novità di gameplay e tanti Pokémon storici.

Dal 17 Giugno è disponibile per chiunque abbia acquistato il pass espansione.

Contenuti generali

L’Isola dell’Armatura, una nuova area tutta da esplorare

Entrati per la prima volta nel DLC, verremo catapultati nella nuova zona open world, l’Isola dell’Armatura.

A differenza delle terre selvagge, quest’area presenterà diversi biomi, come spiagge, paludi e dune desertiche, ciascuno con caratteristiche peculiari e Pokémon inediti.

Questa suddivisione in aree già la differenzia di molto rispetto alle già citate Terre Selvagge, sia per la maggior varietà che per la distinzione netta fra le varie zone al suo interno, senza contare gli oltre 100 nuovi Pokémon presenti al suo interno.

Al centro dell’isola, potrete trovare il Dojo del maestro Mustard, all’interno del quale si svilupperà la storia principale dell’espansione.

Il Cramobot

All’interno del dojo, troveremo ad aspettarci un particolare macchinario che potrà tornare utile nel caso in cui si abbiano degli oggetti di troppo: il Cramobot.

Questo particolare robot a forma di Cramorant permetterà di riciclare 4 oggetti per ottenerne uno nuovo, che può essere comune come una Pokéball o raro come un PP up o una MT.

La Zuppamax

Sempre all’interno del dojo sarà possibile utilizzare vari oggetti presenti sull’Isola dell’Armatura per creare una Zuppamax, ovvero un piatto la cui assunzione permetterà a certi Pokémon di gigamaxizzare.

Solo Pokémon che possono potenzialmente usufruire di una Gigamax possono ovviamente fare uso di questa nuova meccanica, ma risulterà comunque molto utile nel caso in cui si voglia donare questa forma particolare ad un Pokémon specifico nella vostra squadra.

I personaggi a tavola con la Zuppamax

La caccia ai Diglett

Vicino al ponte di legno che porta al dojo, sarà possibile trovare un allenatore che avrà bisogno di aiuto per trovare tutti i suoi Diglett dispersi.

In tutta la mappa saranno presenti 151 Diglett, ognuno sotterrato e riconoscibile solo da alcuni ciuffi che escono dal terreno.

Questo grosso evento permetterà al protagonista di ottenere tutte le forme Alola e gli starter di settima generazione, ognuno con almeno 3 IV a 31 (gli starter avranno anche l’abilità speciale).

Il protagonista con un Diglett di fianco

Un nuovo modo di lottare: la modalità Prova Limitata

Grazie a questa nuova modalità inedita, sarà possibile affrontare delle lotte particolari con diverse limitazioni, che possono coinvolgere il tipo dei Pokémon da usare o altre condizioni più particolari.

Lo scopo di questa componente del DLC è quello di costringere il giocatore a pensare a nuove tattiche e ad utilizzare Pokémon che altrimenti non prenderebbe nemmeno in considerazione, rendendo più varia l’esperienza di gioco.

Le terre innevate della corona

Due allenatori di Pokémon con dietro i 3 uccelli leggendari e Calirex

Il secondo e ultimo DLC annunciato è stato invece Le terre innevate della corona, il quale, in diretta opposizione con l’ambientazione più marittima dell’Isola dell’Armatura, porta il giocatore su vette nevose con misteriosi templi da esplorare e Pokémon leggendari da scoprire.

La sua uscita ufficiale è fissata per l’autunno del 2020.

Contenuti generali

Un nuovo modo di affrontare i Raid: le Avventure Dynamax

Con la seconda e ultima espansione del pass, la meccanica dei Raid Dynamax otterrà una maggiore profondità grazie alle cosiddette Avventure Dynamax.

Questa nuova modalità cooperativa vedrà un gruppo di 4 persone collaborare nell’esplorazione di una tana Pokémon, affrontando diversi Raid durante il percorso e avendo la possibilità di incontrare Pokémon molto rari rispettando determinate condizioni, tra i quali sono inclusi i leggendari delle passate generazioni.

Un’inedita modalità per gli amanti delle lotte in doppio, il Torneo delle Star di Galar

Una volta che si sarà proseguito abbastanza all’interno dell’espansione, a Goalwick verrà sbloccata la possibilità di partecipare al cosiddetto Torneo delle Star di Galar di Goalwick.

In questa nuova modalità, il giocatore sarà chiamato ad affrontare due avversari già incontrati all’interno dell’avventura principale in una lotta in doppio, ricevendo l’aiuto di un allenatore a scelta.

Il futuro della serie

Dopo avervi parlato di più o meno tutto quello che serve, sta a voi trarre le conclusioni. Se siete veri fan della serie probabilmente avrete già acquistato l’espansione senza neanche pensarci. Il prezzo non mi convince affatto, ma purtroppo non possiamo farci niente. La vera sorpresa sarà la Landa della Corona, che a quanto pare promette bene in termini di novità!

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion