Ep. 31: Scoprimi 'sta cippa

Se siete assidui visitatori della nostra pagina Facebook, avrete sicuramente notato l’enorme copertina con le due tazze antropomorfe create da Studio MDHR, protagoniste di quel Cuphead che, pare, finalmente essere in arrivo su Xbox One e PC il prossimo 29 Settembre. Da quell’annuncio all’E3 2014 sono successe tante cose, sia nel mondo videoludico che in quello reale, portandoci anche acredere che invece di due anni ne siano passati molti di più, complici anche i numerosi cambi che il titolo ha subito (lo stesso è in sviluppo ormai dal 2010).

Nell’attesa di scoprire se il Run & Gun dalle animazioni anni ’30 sarà valso il tempo trascorso o se si rivelerà un altro Mighty No. 9, abbiamo raccolto dieci avvenimenti successi da Giugno 2014 a Settembre 2017. Tanto ormai lo sapete che ci piace fare le liste, no?

Caparezza ha rilasciato due Album
Caparezza fa doppietta

Ok, iniziamo subito barando, sappiamo benissimo che Museica è uscito nell’Aprile 2014, ma il tour dedicato del cantante di Molfetta si è protratto fino a buona parte del 2016, e siccome il rilascio di Prisoner 709 è freschissimo (8 giorni esatti mentre leggete queste righe) mi è sembrato doveroso scriverlo in questa lista. E non solo perchè ne sono un fan recidivo, ma perchè il signor Rezza Capa  ci mette sempre  un triennio a proporre un nuovo cd, e il fatto di vederne sentirne ben due  e non aver ancora messo le mani sulla versione completa di Cuphead un po’ fa sorridere.
Senza contare che Prisoner 709  è uno degli album più introspettivi di Michele, quasi alla pari col primissimo ?! sotto quest’aspetto, ma con alle spalle tutta la maturità accumulata negli anni.

Prisoner 709
Su amazon: 15,99€
È ricominciato Star Wars
Si risveglia la forza

Alzi la mano chi, dopo  la trilogia prequel conclusasi nel 2005, si aspettava di vedere non solo un nuovo film, ma una nuova trilogia, e diversi spin-off e tie in, dedicati alla Space Opera di George Lucas. Ci ha pensato Disney ovviamente, che tra serie tv, fumetti (made in marvel) nuovi romanzi e  ovviamente  nuovi film ha riportato in auge la guerra tra Jedi e Sith. E sì, sono già passati due anni da Il Risveglio della Forza, che, vi sia piaciuto o meno non importa,  vi farà tornare in sala il prossimo 13 Dicembre per  vedere Gli Ultimi Jedi e ammirare di nuovo in azione Luke Skywalker.
Dai Cuphead, per un pelo lungo due mesi non hai rischiato che uscissero due episodi su tre della nuova trilogia. Noi con Il Risveglio della Forza ci abbiamo inaugurato una sezione…

È uscita ed è finita la terza stagione di Twin Peaks
Ci rivedremo tra 25  anni.

Così si congedava Laura Palmer dall’Agente  Cooper 26 anni fa, nell’ultima puntata di quella serie TV che sconvolse il modo di fare serial, e diede il via ad una nuova età televisiva. E con un solo anno di ritardo David Lynch è stato di parola, proponendo diciotto segmenti di un’enorme opera, che  ha risolto alcuni misteri in sospeso e ne ha  aperti decisamente troppi di più. Però Lynch ci ha dato quel che volevamo, ancora un po’ di Loggia Nera e di quella regia onirica e disturbante che lo contraddistingue. Chissà se avrà fatto felici anche i suoi fan di DontNod.

È uscito The Last Guardian

Ce l’ha fatta perfino Ueda a portarci il suo The Last Guardian lo scorso Dicembre, dopo quasi dieci anni d’attesa (se l’è presa fin troppo comoda anche lui) mi ha convinto con quello che per me è stato uno dei migliori titoli dello scorso anno, tra cali di frame e telecamere infami, facendomi innamorare del dolce Trico e di tutta l’atmosfera magica concepita dallo stesso Ueda. Non perfetto ma bello, sebbene il budget non fosse per niente simile e il Team Ico non fosse alla loro prima produzione come nel caso di Studio MHDR. Cuphead saprà stupirmi/stupirci?


Per approfondire:
The Last Guardian
Sono finiti Naruto e Bleach (ma è ricominciato Dragon Ball)

Due delle serie storiche degli anni duemila di Shonen Jump hanno chiuso i battenti  tra il 2015 e il 2016, una lasciando ancora l’autore  sommerso dal successo (Naruto e Masashi Kishimoto) tanto da riceverne un sequel praticamente immediato (Boruto); l’altra venendo probabilmente cancellata e lasciando numerose  questioni in sospeso, con un finale affrettato e per niente soddisfacente (Tite Kubo e Bleach), se con il secondo autore probabilmente verrò alle mani in quel di Lucca Comics (si scherza) col primo c’è ancora poco da fare. Nel frattempo One  Piece prosegue imperterrito ( con qualche pausa ogni tanto) la sua  corsa, ed è perfino ricominciato Dragon Ball, uno dei simboli del ritorno agli anni ’90 di cui parleremo in uno dei prossimi punti.

Il divorzio Konami-Kojima

Non solo cose belle in questi anni, ma anche problemi per figure  di spicco dell’Industria, come Hideo Kojima, che  durante il 2015, anno di uscita di Metal Gear Solid V, lasciò venne cacciato da Konami, dividendo il pubblico non solo sul finale dell’ultimo capitolo dell’ingranaggio solido di metallo, ma lasciando anche tutti interdetti sul futuro di Silent Hills (che venne cancellato subito prima dell’allontanamento definitivo).

Ma Kojima non ci sta, e con un enorme dito medio presenta Death Stranding, durante l’E3 2016, il suo nuovo titolo pronto a stupire il mondo videoludico ancora una volta.
Per ora Death Stranding non ha ancora una data d’uscita, quindi probabilmente ci ritroveremo su queste pagine per un articolo molto simile a questo tra un paio d’anni.

La morte di Satoru Iwata

Tributo a Satoru Iwata in Star Fox Zero

Nel Luglio 2015 Nintendo si veste a lutto, quando il presidente Satoru Iwata si spegne a causa di una Neoplasia al sistema biliare, lasciando tutti straniti. Iwata  è stata ( e sarà sempre) una figura di spicco della casa di Kyoto, responsabile dei tredici anni che lo hanno visto a capo  della famiglia di Mario. Il Luglio 2015 verrà ricordato da ogni appassionato di videogames, perchè nonostante le guerre tra fan,  ogni casa di sviluppo (grande o piccola che fosse) si unì in cordoglio per Satoru Iwata.

Tatsumi Kimishima ne ha poi preso il posto il Settembre successivo, ma a differenza di Iwata che si mostrava anche durante i Nintendo Direct, al momento l’attuale presidente preferisce muoversi dietro le quinte piuttosto che davanti alle telecamere.

Ma in che anno siamo?

È da Gennaio che puntualmente  vi ripetiamo come  il 2017  sia a tutti gli effetti l’anno 199x perduto,  grazie a ritorni come Crash e Sonic, e alla tanto attesa seconda venuta di Cristo Mario prevista per il prossimo mese. Fa sorridere come una triade del platform degli anni ’90 sia riproposta nel 2017, con tutti i “nuovi” capitoli a pochi mesi di distanza. Dopo un remake 1:1 e quello che è a mani basse il miglior Sonic a due dimensioni degli ultimi ventanni, toccherà all’Ex-Idraulico dimostra ancora una volta di essere il Re indiscusso del genere,  mentre dall’altra parte, tornando  in argomento,  CupHead sarà già disponibile da almeno un mese, togliendoci ogni dubbio rimasto.Di nostalgia canaglia e manovre commerciali ne abbiamo parlato anche in una delle puntate migliori di Gameromancer (anche se ogni puntata è la migliore

 

Apre ILoveVG

La nostra pagina 404

 

Nell’ultimo punto ci prendiamo tutti i riflettori, quando Cuphead è stato annunciato avevamo ancora un altro nome, un altro staff, ed internet era decisamente meno popolato di siti di videogiochi. Da quel 28 Luglio 2014 però abbiamo fatto tanta strada per portarvi sempre gli articoli migliori (lo saranno davvero?) che vi potessimo offrire. E nel nostro piccolo speriamo vivamente di avervi accompagnato nell’attesa di Cuphead e di farlo anche più avanti con la valanga di titoli previsti per i prossimi anni.

Non ci resta quindi che augurare buona fortuna a Studio MDHR per il prossimo 27 Settembre, data di uscita di questo agognato Cuphead