Quando si è in cerca di una storia con un po’ di romanticismo, il panorama dei manga offre una quantità sterminata di titoli, e spesso non si sa cosa scegliere. Solitamente il punto focale di questi manga sono le relazioni romantiche, anche se spesso le opere che vi presenteremo in seguito non si fermeranno per forza semplicemente a quello.

Se volete quindi sentire le farfalle nello stomaco, ecco a voi una classifica coi migliori manga romantici che dovreste assolutamente leggere in vita vostra. Ci teniamo inoltre a precisare che questa classifica verrà aggiornata costantemente!

Kimagure Orange Road

Madoka, Kyosuke e Hikaru

Cominciamo la classifica con un manga di cui è impossibile non abbiate sentito parlare. Kimagure Orange Road è un manga originariamente pubblicato su Weekly Shonen Jump tra il marzo 1984 e l’ottobre 1987, per un totale di 25 volumi.

L’adattamento animato, arrivato in Italia col titolo “È quasi magia Johnny”, ed è stato trasmesso sulle reti Mediaset. Il protagonista è Kyosuke Kasuga, un quindicenne particolare proveniente da una famiglia capace di utilizzare poteri paranormali.

Purtroppo per lui le sue sorelle usano a sproposito questi poteri, per questo motivo sono stati costretti a trasferirsi più volte negli anni. Dopo l’ennesimo spostamento, Kyosuke incontra una bellissima ragazza di nome Madoka Ayukawa, di cui rimarrà immediatamente affascinato.

In seguito, frequentando la nuova scuola, stringe amicizia con Seiji Komatsu (Michael) e Kazuya Hatta (Carlo), oltre a conoscere Hikaru (Tinetta), la migliore amica di Madoka, che si innamora di lui.

Da qui in poi, la trama verterà attorno al triangolo amoroso creatosi tra Kyosuke, Madoka e Hikaru. Kimagure Orange Road, pur presentando uno schema “classico” dei manga romantici, ha dalla sua dei personaggi interessanti, una storia d’amore appassionante e anche elementi sovrannaturali.

Per saperne di più potete consultare anche il nostro articolo in merito ai personaggi di Kimagure Orange Road.

È un manga che rappresenta pienamente i mitici anni ottanta e che non dovreste perdervi assolutamente, anche per via dei personaggi iconici e sempreverdi.

Maison Ikkoku

Protagonisti di Maison Ikkoku

Un grandissimo classico degli anni ottanta, creato da Rumiko Takahashi, Maison Ikkoku è stato pubblicato dal 1980 al 1987 sulla rivista Big Comic Spirits.

Maison Ikkoku è il nome di una pensione in cui vivono degli inquilini alquanto bizzarri, dove il nostro protagonista, Yusuke Godai, si è appena trasferito per prepararsi all’esame di ammissione in una prestigiosa università.

Kyoko Otonashi invece è l’amministratrice della pensione, una splendida ragazza, rimasta però vedova prematuramente, di cui Yusuke si innamora a prima vista. Ma non è il solo a puntare al cuore della ragazza.

Come in ogni commedia romantica che si rispetti della maestra Takahashi, ci ritroveremo davanti a situazioni assurde, momenti comici, romanticismo e tanti strambi personaggi che, per un motivo o per un altro, cercheranno di dividere Yusuke e Kyoko.

In Italia questa serie è famosa per la sua trasposizione anime, dal titolo Cara Dolce Kyoko, di 96 episodi e trasmessa su Junior TV nel 1989.

Se siete appassionati delle opere do Rumiko Takahashi la sua lettura sarà imperdibile, mentre se non lo siete è il punto giusto da cui potrete partire per approfondire l’autrice. Maison Ikkoku rappresenta ancora oggi una delle migliori storie romantiche mai create ed è sicuramente una meta obbligata per gli aspiranti fan del genere romance.

Nana

Le due Nana, protagoniste dell'omonima opera

Le due protagoniste di questa storia si chiamano entrambe Nana, ed entrambe hanno vent’anni, ma nonostante questo non potrebbero essere più diverse.

Nana Komatsu (detta Hachi) è una ragazza che si è trasferita a Tokyo per andare a vivere con il suo ragazzo, Shoji Endo. Lei è una ragazza acqua e sapone, molto carina e tranquilla, che tuttavia ha il brutto vizio di innamorarsi sempre dell’uomo sbagliato.

Nana Osaki invece, è la tosta cantante del gruppo “Black Stones”, una ragazza dai modi fare un po’ duri, il trucco pesante e una sigaretta sempre tra le labbra.

Le due giovani diventano amiche durante il viaggio in treno verso Tokyo e per una serie di circostanze si ritroveranno a vivere insieme nello stesso appartamento.

Il manga ha il tratto inconfondibile e originale della maestra Ai Yazawa. L’opera tratta della dolorosa crescita verso l’età adulta e non ha paura di mostrare tra le sue pagine tematiche forti, come la dipendenza dalla droga, il suicidio o le gravidanze indesiderate.

La serializzazione di questo manga, iniziato negli anni 2000 e pubblicato nella rivista Cookie, è ancora in corso, e ha subito spesso interruzioni, dovute purtroppo a problemi di salute di cui risente l’autrice.

HoriMiya

Nato inizialmente come un web manga stile yonkoma nel 2007 dal mangaka HERO e prodotto da Square Enix,
Hori-san to Miyamura-kun, meglio conosciuto come HoriMiya è una simpatica commedia romantica che ha di recente ricevuto un adattamento animato.

Tratta di due ragazzi che nascondono dei loro aspetti personali di cui si vergognano e del forte rapporto che si sviluppa tra i due.

Kyoko Hory in apparenza è una ragazza carismatica e perfetta, ma dopo la scuola lega i suoi capelli e si occupa esclusivamente del fratellino e delle faccende domestiche, come se fosse una casalinga.

Izumi Miyamura, che in classe appare un timido otaku dall’aspetto trascurato, poco appariscente, in realtà porta i capelli lunghi per nascondere i numerosi percing e i tatuaggi che ha sul corpo.

Questo manga ha due adattamenti animati. Il primo, del 2012, è una serie di OAV, prodotto dallo studio Hoods Entertainment. Il secondo è una serie anime di 13 episodi, dello studio CloverWorks, trasmesso su Tokyo MX nel 2021.

HoriMiya è una piacevole sorpresa nel panorama manga contemporaneo e offre una visione piuttosto moderna del romance, aggiungendo anche un comparto artistico di tutto rispetto.

Blue Flag

blue flag

Blue Flag, il cui titolo originale è Ao no Flag, è un manga di KAITO, serializzato sulla rivista digitale Shounen Jump+ tra il 2017 e il 2020.

Tre ragazzi, Tachi, Toma e Futaba si ritrovano, l’ultimo anno di liceo, nella stessa classe. Tachi Ichinose è un otaku timido che non ha fiducia in sé stesso.

Il suo amico Toma Mita, invece, è l’opposto: è il capitano del club di baseball, un ragazzo affascinante e carismatico e sembra eccellere in ogni campo. Per questo motivo i due, che erano amici d’infanzia, si stanno lentamente allontanando.

Tachi scopre involontariamente che Futaba Kuze, una ragazza timida, pasticciona e di bassa statura, si è innamorata di Toma. Il ragazzo decide allora di darle una mano per conquistarlo.

La trama, che inizialmente parte come un semplice triangolo amoroso, poi si sviluppa trattando di vari problemi tipici dell’età adolescenziale, in maniera delicata e realistica, includendo anche tematiche LGBTQ+.

Se cercate una storia che unisce le tematiche dell’amicizia e della scoperta di se stessi siete nel posto giusto, Blue Flag ha tutto quello che cercate.

Wotakoi – Love is Hard for Otaku

Narumi e Hirotaka

Il manga di Wotakoi, dell’autrice Fujita, è stato inizialmente pubblicato sul sito Pixiv dal 2014, per poi “trasferirsi” nella webzine Comic Pool.

Narumi Momose è un’impiegata seria e impeccabile, ma che nasconde ad amici e colleghi il fatto di essere una otaku e soprattutto una fujoshi, cosa di cui si vergogna parecchio.

All’ufficio dove lavora si presenta però Hirotaka Nifuji, un suo vecchio amico delle superiori affascinante e affabile, che vive a testa alta il suo essere otaku. In ufficio anche Hanako Koyanagi, la senpai di Narumi, e il suo fidanzato Taro Kabakura, sono due otaku.

La storia segue quindi le vicende di questi quattro “fanatici” e di come conciliano le loro passioni con le responsabilità della vita adulta.

Avendo come fulcro principale degli otaku appassionati sia di manga che di videogiochi, il manga ha la particolarità di fare numerosi riferimenti ad altre serie di successo, come Neon Genesis Evangelion, Fate o Monster Hunter.

Wotakoi offre una visione romantica concentrata sul mondo degli otaku, mettendo in risalto alcuni elementi o passioni che possono sembrare fuori luogo in un contesto come quello della romance. Il bello di Wotakoi consiste nel mostrare quanto sia bello aprirsi col proprio partner, senza vergognarsi di se stessi o delle proprie passioni.

Lovely Complex

Protagonisti di Lovely Complex

Personaggi alle prese con complessi di statura in questa particolare commedia romantica firmata da Aya Nakahara.
Risa Koizumi e Atsushi Otani vivono ad Osaka e frequentano la stessa scuola superiore.

Risa ha un problema, è alta ben 170 centimetri, molto al di sopra della media giapponese, e questo le causa un sacco di complessi. Otani, d’altro canto, è un giocatore di basket, ma anche lui soffre per la sua altezza, in quanto è alto solo 156 centimetri.

A scuola i due vengono soprannominati “All Hanshin Kyojin“, come un popolare duo di comici giapponesi, formato da un’uomo basso e uno alto. Non a caso, i due ragazzi non fanno che battibeccare tra loro per i loro difetti di statura.

Le cose si complicano, quando Risa inizia ad interessarsi al nuovo compagno di classe, Suzuki, più alto di lei. Per questo decide di mettere da parte i litigi con il “rivale” Otani per conquistare il nuovo arrivato.

Otani invece ha preso una cotta per Chiharu una ragazza molto carina, e più bassa di lui, e Risa dovrà aiutarlo a conquistarla. Questa loro tregua darà loro tempo ai due giovani di conoscersi e sviluppare una sincera amicizia.

Il manga è stato pubblicato in Giappone su Bessatsu Margaret, dal settembre 2001, in 17 volumetti.

Lovely Complex è una storia molto dolce e simpatica, che risulta abbastanza gradevole da leggere e molti elementi sono anche riconducibili a una normale vita di coppia.

Sailor Moon

Il cast di Sailor Moon

Probabilmente il titolo più famoso di questa lista, è praticamente impossibile non aver quantomeno mai sentito parlare di Sailor Moon.

Usagi Tsukino (Bunny nella versione italiana) è una ragazzina simpatica, ma imbranata, piagnucolona e decisamente poco amante dello studio. In quello che sembra un giorno come tanti incontrerà la gatta Luna, che non solo è in grado di parlare, ma le conferirà poteri magici.

Grazie ad una magica spilla potrà così trasformarsi nella guerriera della Luna, Sailor Moon. Usagi ha una missione da compiere: trovare le altre Guerriere Sailor presenti in Giappone per combattere le forze del male che minacciano il pianeta Terra.

Durante l’avventura, dovrà scontrarsi con gli emissari del Dark Kingdom (o Regno delle tenebre), che vogliono usare il Cristallo per risvegliare la loro malvagia regina, Queen Metaria, al fine di dominare il mondo intero.

Ad aiutare le guerriere compare anche Tuxedo Kamen (Milord), misterioso combattente mascherato, che fa battere il cuore della nostra Usagi.

Sailor Moon resta ancora oggi un’opera dall’importanza storica immensa, di cui conoscerete sicuramente il primo adattamento animato. Il manga può vantare dalla sua l’assenza di filler, maggiori dettagli e soprattutto un pacing decisamente superiore.

Fate attenzione però, anche lo stile cambia, quindi aspettatevi notevoli differenze tra anime e opera originale. Nonostante questo, che sia manga o anime resta un’opera estremamente godibile anche al giorno d’oggi, come testimoniato dal nostro articolo che spiega come recuperare Sailor Moon.

Fruits Basket

Questo manga Shojo di Natsuki Takaya è stato serializzato sulla rivista Hana to Yume, dal 1998 al 2006. Ha ricevuto negli anni ben due trasposizioni animate, una nel 2001 prodotta dallo Studio Deen che si prende molte libertà, mentre l’altra, del 2019 e prodotta da TMA Entertainment, è rimasta più fedele prodotto originale.

Toru Honda, rimasta orfana di padre, perde improvvisamente anche la madre ed è costretta a vivere in una tenda in mezzo al bosco. Le sfortune non vengono mai sole, e la sua tenda viene distrutta da una frana.

Per fortuna viene aiutata da Yuki Soma, un suo compagno di classe che a scuola viene soprannominato “Il principe”. Yuki vive in una grande casa assieme a Kyo, suo cugino, con cui ha un pessimo rapporto, e con Shigure, uno scrittore.

Toru, cercando di sedare una lite tra Yuki e Kyo, scopre ben presto un segreto che riguarda la famiglia Soma. I membri di questa famiglia, infatti, sono soggetti ad una maledizione, e si trasformano in animali se vengono toccati da qualcuno del sesso opposto. Ognuno di loro rappresenta un animale dello Zodiaco Cinese.

Pur ritrovandosi in una situazione singolare, Toru promette di non rivelare a nessuno ciò che ha scoperto, e per tentare di sciogliere questa maledizione, decide di vivere con i membri di questa bizzarra famiglia.

Il manga presenta un gran numero di personaggi, considerando anche i membri della famiglia Soma, ma a tutti viene dato il giusto spazio, rendendo le vicende che li riguardano sempre più interessanti di volume in volume. Fruits Basket è ancora oggi uno dei punti più alti dello Shojo e anche delle opere romantiche in generale, non a caso lo abbiamo citato parlando dei migliori manga shojo di sempre.

Noragami

noragami

Un manga shonen scritto e illustrato da il duo di artiste Adachitoka. La serie ha iniziato la sua serializzazione sulla rivista Monthly Shōnen Magazine di Kodansha. I capitoli del manga sono stati raccolti in volumi a partire dal 15 luglio 2011.

Yato è un dio minore decisamente impopolare, infatti non ha un tempio e nessuno lo venera. Per quanto riguarda i suoi “poteri”, è una sorta di dio a noleggio che realizza i desideri delle persone per soli 5 yen.

Vive praticamente come se fosse senza fissa dimora assieme allo spirito Yukine, con il desiderio di costruire un giorno un tempio dove verrà pregato da tutti.

Durante le sue avventure incontrerà un giorno una normale studentessa di nome Hiyori Iki, che dopo un incidente in cui cerca di salvarlo dall’essere investito, ora vive a metà tra il regno dei vivi e quello dei morti. Da qui in poi i tre verranno coinvolti in sempre più incidenti sovrannaturali, e si instaurerà tra di loro un profondo legame di amicizia.

Il tratto particolare dell’autrice tratteggia personaggi molto “moe” e carini ma presenta anche scene di combattimento decisamente dinamiche. Il manga ha anche il pregio di trattare in maniera originale la mitologia e le divinità dello shintoismo, spesso presente come sottotesto nelle opere nipponiche ma quasi mai approfondita in modo dignitoso.


Yona – La principessa scarlatta

Yona - La principessa scarlatta

Yona – La principessa scarlatta è un manga scritto e disegnato da Mizuho Kusanagi, serializzato sulla rivista Hana to Yume dal 2009. Un adattamento anime, prodotto da Pierrot e noto in italiano come Yona of the Dawn, è stato trasmesso in Giappone tra il 2014 e il 2015.

Yona è una quindicenne viziata dagli splendidi capelli rossi come l’alba, nonché unica figlia dell’imperatore di Kouka, un regno pacifico. La ragazza vive nel lusso, in compagnia di suo padre e di Su-Won, la sua guardia del corpo. È innamorata di suo cugino, il bel Su-Won, con il quale sogna un futuro insieme.

Il sogno si tramuta in un incubo quando Yona, la vigilia del suo sedicesimo compleanno, assiste all’omicidio del padre, compiuto proprio da Su-Won, che rivendica il trono. Yona riesce a scampare alla morte solo grazie all’aiuto di Son Hak, che la assiste nel mettersi in salvo. Costretta a darsi alla fuga, la principessa è disposta tutto pur di riprendersi il regno.

Yona è un manga principalmente fantasy, dove i sentimenti romantici si intrecciano con scene avventurose. La storia rappresenta anche un viaggio di formazione per la giovane protagonista, che le permetteranno di trasformarsi da viziata a forte e indipendente.

Kaguya Sama – Love is War

Miyuki Shirogane e Kaguya Shinomiya

Kaguya-sama – Love is War è un manga di  Aka Akasaka, tutt’ora in corso. È stato pubblicato inizialmente sulla rivista Miracle Jump di Shueisha dal 2015 al 2016 ed in seguito su Weekly Young Jump sempre nel 2016. Nel bel paese invece, viene pubblicato da Star Comics dal 2020.

Miyuki Shirogane e Kaguya Shinomiya  sono due ragazzi prodigi che frequentano il prestigioso Istituto Shuchiin e fanno parte del consiglio studentesco. È chiaro a tutti che sono innamorati, e formerebbero la coppia perfetta, ma sono entrambi troppo orgogliosi per ammetterlo.

Per loro l’amore è un conflitto in cui esistono solo vincitori e vinti, e chi confessa di essersi innamorato è il perdente, quindi nessuno dei due si dichiara. Per questo entrambi si sfideranno in complesse quanto divertenti battaglie psicologiche, in cui l’una tenta di estorcere una confessione d’amore all’altro.

Un manga romantico sicuramente inusuale, in cui sarà presente una maggior enfasi sul lato comico nonostante la relazione mostrata sia sicuramente sincera. Da recuperare sicuramente se starete cercando una lettura leggera che possa strapparvi qualche sonora risata.


Maid Sama!

Misaki Ayuzawa e Usui Takumi in Maid Sama!

Maid Sama! è stato creato dalla penna di Hiro Fujiwara e pubblicato sulla rivista LaLa di Hakusensha tra il 2005 e il 2013. Ha avuto un adattamento anime nel 2010, di 26 episodi e prodotto da J. C. Staff, mai arrivato in Italia.

Misaki Ayuzawa è la presidentessa del consiglio studentesco della sua scuola, la Seiko High School, un ex istituto maschile dove i ragazzi trascurano completamente le regpòe.

Misaki vuole rendere l’ambiente tranquillo per le ragazze, quindi istaura un regime quasi dittatoriale che impone una ferrea disciplina nei confronti dei ragazzi della scuola.

Nel frattempo, per aiutare la sua famiglia che naviga in cattive acque, lavora part-time come cameriera in un Maid Cafè, senza che nessuno lo sappia. La sua reputazione di seria presidentessa verrà messa a rischio quando Usui Takumi, il ragazzo più popolare della scuola, scoprirà il suo segreto.

Una commedia scolastica leggera e abbastanza lineare, con una protagonista forte e decisa che saprà conquistarvi.

Ao Haru Ride- A un passo da te

Protagonisti di Ao Haru Ride- A un passo da te

Si tratta di un manga scritto e disegnato da Io Sakisaka, serializzato sul Bessatsu Margaret di Shūeisha tra il 2011 e il 2015.

Futaba Yoshioka alle scuole medie aveva uno stile molto curato e femminile, e per questo motivo veniva apprezzata dai ragazzi e tenuta in disparte dalle ragazze della sua classe.

Detestava però i ragazzi, con un’unica eccezione, il suo coetaneo Ko Tanaka, del quale era innamorata e che era gentile con lei. Il ragazzo però, si trasferisce improvvisamente in un’altra città.

Una volta alle superiori, Futaba decide di vestirsi come un maschiaccio per non suscitare invidie, e in qualche modo fare amicizia. Tuttavia Ko torna inaspettatamente nella sua vita, ripresentandosi non solo col nome Ko Mabuchi, ma con un carattere cinico e pessimista, completamente opposto rispetto a come lei ricordasse.

Le vicende ruoteranno quindi attorno al viaggio di Futaba che cercherà di scoprire cosa sia successo al vecchio compagno di cui era infatuata.

Una storia romantica e dolce, nella quale la relazione tra i personaggi si sviluppa in maniera naturale, mai forzata e difficilmente cade in esagerazioni tipiche di altri manga della categoria.

Le situazioni di Lui e Lei

Situazioni di lui e lei

Questo manga di Masami Tsuda è stato pubblicato in 21 volumi tra il 1996 e il 2005. La versione animata inoltre è stata diretta dal rinomato autore Hideaki Anno nel 1998, composta da 26 episodi in totale che coprono però 7 dei già citati volumi.

Le vicende narrate vedono come protagonista Yukino Miyazawa. La ragazza adora essere ammirata, e di facciata si mostra come una persona praticamente perfetta, principalmente per gli ottimi voti, il carattere gentile e l’educazione.

Solo davanti alla famiglia mostra il suo vero volto, quello di una ragazza pigra e superficiale, che finge di essere quello che non è solamente per essere lodata dagli altri.

Soichiro Arima, invece, è un ragazzo appena trasferitosi nella sua scuola, che sembra fin da subito aver attirato le attenzioni di tutti. Tra i due sembra nascere una certa rivalità, ma le cose si complicano quando Soichiro scopre casualmente il vero volto di Yukino.

Il manga presenta il tratto elegante e pulito di Masami Tsusa. La storia non si concentra solo sulla relazione tra Yukino e Soichiro, ma segue anche molti altri personaggi che ruotano attorno al duo, tutti molto ben approfonditi e mai banali.

Non è da sottovalutare inoltre il tratto realistico delle relazioni mostrate, che porteranno il lettore a immedesimarsi ulteriormente nelle vicende.

Toradora

Personaggi principali di Toradora

Toradora è nato come una serie di light novel scritte da Yuyuko Takemiya e illustrate dall’artista Yasu, dal 2006 al 2009 pubblicate su ASCII MEDIA WORKS.

L’adattamento manga, invece, è stato disegnato dall’artista Zekkio sul Dengeki Comic Gao dal 2007, per poi spostarsi nella rivista Dengeki Daioh nel 2008.

Ryuji Takagi, a causa del suo sguardo inquietante ed essendo figlio di uno yakuza, viene tenuto a distanza e temuto dai suoi compagni di scuola. In realtà è un ragazzo tranquillo e responsabile, oltre che fissato con la pulizia.

Ha una cotta per una sua compagna di classe, Minori Kushieda, ma sa già di non avere speranze. Un giorno urta per sbaglio Taiga Aisaka, una ragazza estremamente minuta e dall’aspetto adorabile che però nasconde un animo particolarmente aggressivo.

Taiga viene infatti soprannominata “Tigre Palmare” per via del suo carattere irruento e la corporatura esile. Non esiterà quindi a trattare da subito Ryuji con estrema insufficienza, nonostante non le abbia fatto nulla di male.

Quando però il ragazzo scoprirà non solo che Taiga è innamorata di Yusaku Kitamura, loro compagno di classe, ma che è pure la migliore amica di Minori, deciderà di instaurare con lei un accordo di mutuo aiuto, sostenendosi a vicenda nelle rispettive conquiste amorose.

Taiga e Ryuji, la “tigre” e il “dragone”, sono i classici opposti che si attraggono, il manga sprizza energia in ogni suo capitolo e rappresenta sicuramente una lettura che dovreste recuperare.


Marmalade Boy

Miki e Yu, protagonisti di Marmalade Boy

Marmalade Boy è un manga shojo scritto e disegnato da Wataru Yoshizumi, pubblicato in Giappone sulla rivista Ribon dal 1992 al 1995. In Italia è stato pubblicato da Planet Manga dal 1998 al 1999.

Dal manga è stato tratto un anime di 76 episodi, prodotto da Toei Animation nel 1994. In Italia lo conoscerete sicuramente come la serie Piccoli problemi di cuore, che è andato in onda su Canale 5 e Italia 1 nel 1997 ed ha avuto varie repliche nel corso degli anni.

Miki Koishikawa è una ragazza tranquilla che frequenta a scuola il club di tennis. Tuttavia la sua vita subisce un brutto scossone quando i genitori, durante una vacanza alle Hawaii, conosceranno i coniugi Matsura, decidendo subito dopo di divorziare e di “scambiare” le rispettive coppie.

Come se non bastasse, entrambe le famiglie decidono di vivere insieme in una grande casa. Sarà ad una cena con la nuova famiglia allargata che Miki conoscerà il figlio dei Matsura, Yu, all’apparenza affascinante e gentile ma che sin da subito la prenderà di mira.

Da qui in poi il manga si concentrerà sulla relazione instaurata tra i due nuovi fratellastri. Curiosamente, Marmalade Boy è il soprannome associato a Yu, che come la marmellata di agrumi nasconde la sua amarezza grazie all’aspetto invitante.

Marmalade Boy è un vero e proprio classico degli anni novanta che ha gettato le basi ed è stato di ispirazione per altri manga romantici, grazie alla presenza di numerosi luoghi comuni che hanno definito il genere.


Aku no Hana

Illustrazione di "I fiori del male"

In Italia tradotto come “I fiori del male“, come una raccolta di liriche di Charles Baudlaire, questo manga di Shuzu Oshimi tratta di passioni morbose e segreti da nascondere.

Takao Kasuga, giovane appassionato del Poeta Maledetto, vede la compagna di classe Nanako Saeki come la sua musa, e per lui è quasi una figura idealizzata.

Un giorno, in un atto impulsivo, ruba di nascosto la tuta da ginnastica della ragazza. Il giorno seguente Takao viene scoperto da Sawa Nakamura, una sua compagna di classe.

Sawa è una ragazza che viene tenuta a distanza da tutti per via del suo carattere bizzarro, e ricatta Takao, costringendolo a stipulare un “contratto” per cui sarà costretto a fare tutti quello che lei gli ordina, altrimenti il suo crimine verrà svelato a tutti.

Il manga non ha problemi a mostrare la vera natura umana, composta da sfaccettature che esponiamo senza problemi al pubblico e da altre che invece teniamo nascoste.

L’opera pone una seria critica della società giapponese, che tiene a distanza il diverso e che punta all’omologazione delle masse.

Dengeki Daisy – Elettroshock Daisy

Protagonisti di Dengeki Daisy

Dengeki Daisy è un manga shojo di Kyosuke Motomi, pubblicato sulle pagine di Bessatsu Shojo Comic dal 2007 al 2013. In Italia invece è arrivato col titolo di Elettroshock Daisy grazie a Flashbook, che ne ha pubblicato i volumi tra il 2010 e il 2014.

La vita di Teru Kurebayashi viene sconvolta dalla tragica dipartita di suo fratello, l’unico parente che le era rimasto. Prima di morire, suo fratello le regala un cellulare, dicendole che in caso di bisogno potrà sempre contattare una persona di fiducia, DAISY.

Negli anni Teru resta in contatto via mail con questo individuo, che le dà consigli ed è sempre dalla sua parte, e questo rincuora la ragazza, anche se non sa neanche se il suo interlocutore sia maschio o femmina.

A scuola le cose vanno sempre peggio, in quanto la ragazza subisce bullismo dai rappresentanti del prestigioso consiglio studentesco, per il suo basso tenore di vita.

Come se ciò non bastasse, Teru rompe per sbaglio il vetro di una finestra della scuola e viene scoperta dal bidello, Tasuku Kurosaki, un giovane che non si fa problemi a vessare crudelmente gli studenti. Per questo motivo la obbligherà a lavorare per lui per ripagare il danno, e lei non si tirerà indietro.

Nonostante le difficoltà che sta affrontando, Teru sa che può sempre confidarsi con DAISY. Ma questi sarà veramente la persona affidabile che lei si immaginava?

Un manga romantico che si distingue in quanto, oltre a mostrarci una storia d’amore, mantiene anche un’aura di mistero che convincerà il lettore a proseguire con la storia a tutti i costi.


Your Lie in April

Your Lie in April, tradotto in italia come Bugie d’aprile, è un manga scritto e disegnato da Naoshi Arakawa, serializzato sulla rivista Monthly Shonen Magazine di Kodansha dal 2011 al 2015.

La trama ruota attorno al giovane Kosei Arima, talentuoso pianista. Il ragazzo, dopo la morte della madre e insegnante di pianoforte, subisce un forte shock che lo rende incapace di ascoltare la musica che lui stesso produce, costringendolo a rinunciare a questa passione.

Grazie però all’incontro con Kaori Miyazono, esuberante violinista, tornerà lentamente a “sbloccarsi”, riprendendo con la passione di cui lui e la madre andavano tanto fieri.

Molto spazio viene dato alle esibizioni dei personaggi, esposte alla perfezione di pagina in pagina. Un manga sulla passione della musica che saprà farvi commuovere.

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion