È quasi magia Johnny (Kimagure Orange Road) è una di quella serie che ha segnato l’infanzia di molti, anche grazie ad un cast di personaggi niente male che dà il giusto spessore a quest’opera tragicomica. Ed è proprio di loro di cui vi parlo oggi, come forma di omaggio e rispetto verso una delle mie opere preferite in assoluto!

Abbiamo anche parlato del finale dell’opera e delle varie censure, quindi se volete ricordare come finisce siete anche nel posto giusto. Vi ricordo che ci sono delle differenze tra anime e manga e in questo anche abbastanza evidenti per alcuni personaggi, anche grazie a diversi sviluppi nella trama.

Kyosuke Kasuga (Johnny in italiano)

Kyosuke è il protagonista maschile di Orange Road, il classico ragazzetto stereotipato ingenuo e impacciato che non vuole ferire i sentimenti altrui. Per fortuna compensa questo suo carattere poco deciso con dei superpoteri psichici ereditati dalla parte materna, da tenere nascosti per evitare di mettere in grave pericolo l’incolumità della sua famiglia.

Questi poteri sono uno dei pochi rimasugli di ricordo della madre ormai defunta, e li userà più volte dentro la serie per svariati motivi, a volte anche involontariamente.

Kyosuke Kasuga

Fra i poteri di Kyosuke ricordiamo:

Essendo il protagonista, interagisce praticamente con tutti gli altri personaggi della serie abbastanza frequentemente, ma si vedrà quasi sempre in giro con Madoka e Hikaru. È anche molto legato alle sue due sorelline, Manami e Kurumi, che combineranno qualche guaio di volta in volta.

Madoka Ayukawa (Sabrina in italiano)

La protagonista femminile della serie, uno dei personaggi più iconici degli anni ’80 e il motivo del titolo originale dell’opera. Infatti “È quasi magia Johnny” è il titolo della versione Mediaset sbarcata in Italia, visto che il nome originale è invece Kimagure Orange Road, dove il primo termine significa capricciosa in giapponese. Questo aggettivo non è inserito a caso, si riferisce infatti al carattere particolare di Madoka.

A scuola è conosciuta come una delinquente e teppista, insomma, la classica ragazza da cui stare lontani se si vogliono evitare guai. Tuttavia, le apparenze ingannano e non a caso si tratta di una persona che ha un lato altrettanto dolce e premuroso e che eccelle anche a scuola e nello sport.

Non è tutto, Madoka lavora anche part-time al Cafe ABCB, dimostrando che è davvero un personaggio capace di tutto e con una forza di volontà spaventosa.

Madoka Ayukawa

Questo contrasto tra il suo fascino maturo, a tratti oscuro, e questo suo lato dolce da ragazzina delle medie contribuisce a renderlo un personaggio interessante e decisamente ammirabile. Certo, non si tratta di una caratterizzazione innovativa o quant’altro, ma resta un ottimo esempio di come intrigare il fruitore.

La sua migliore amica è Hikaru, mentre il suo interesse amoroso è Kyosuke, anche se lo tiene nascosto per evitare ripercussioni con la sua amica, che lo vuole a sua volta!

Si tratta di uno dei triangoli amorosi più famosi nella storia delle romcom o comunque degli anime romantici in generale e se siete fan del genere dovete necessariamente conoscere Kimagure Orange Road.

Hikaru Hiyama (Tinetta in italiano)

Hikaru è la migliore amica di Madoka, nonché lo stereotipo della ragazza energica e vivace, a volte un poco maschiaccio e aggressiva. Anche in questo caso non bisogna giudicare un libro dalla sua copertina, visto che in realtà Hikaru è molto dolce e possessiva (non che sia una cosa buona, anzi), e questo suo particolare carattere causerà non pochi problemi.

Ha 2 anni in meno di Kyosuke e Madoka, infatti frequenta la classe delle 2 sorelle di Kyosuke, ma ciò non le impedisce di frequentare comunque gente più grande di lei.

Hikaru Hiyama

Una caratteristica distintiva di Hikaru è il registro linguistico, che è pieno di vezzeggiativi come tesoruccio (in italiano) e altre parole abbastanza dolci.

Questo personaggio ha dei tratti per certi versi antitetici rispetto a Madoka, per esempio il carattere e l’aspetto fisico si pongono in forte contrasto rispetto a quelli della migliore amica. Questo dettaglio rende ancora più difficoltosa la scelta per Kyosuke, costretto a stare in balia di due ragazze abbastanza attraenti ma totalmente diverse tra di loro.

Manami Kasuga (Manuela in italiano)

Manami Kasuga è una delle due sorelle di Kyosuke. Viene mostrata come timida, riservata e dedita ai lavoretti di casa, ma capace anche di mostrare il suo lato ribelle e selvaggio come sfogo quando necessario.

Manami Kasuga

Infatti ci sarà un momento particolare della storia dove quanto detto sarà abbastanza evidente, anche se vi basta solamente sapere che anche lei dispone di poteri psichici.

Kurumi Kasuga (Simona)

L’altra sorella di Kyosuke, Kurumi Kasuga è energica e scoppiettante oltre che completamente noncurante dell’uso dei suoi poteri, di cui fa spesso un uso anche improprio.

Kurumi Kasuga

Il suo potere principale è l’ipnosi, che usa a suo piacimento per manipolare il fratello.

Takashi Kasuga (Sergei)

Un fotografo professionista che si occupa principalmente di ritrarre paesaggi e nature morte, ma soprattutto è il padre di Kyosuke, Manami e Kurumi. Dopo la morte della moglie Akemi, Takashi non si è più risposato.

Jingoro (Ercole)

Jingoro compare solo nell’anime ed è il gatto della famiglia Kasuga.

Master (Luigi)

Il proprietario del bar ABCB, uno dei luoghi cardine della trama. Sia Kyosuke che Madoka lavorano infatti in questo bar e spesso e volentieri sarà Master stesso a intuire la connessione tra i due, cercando di conseguenza di avvicinarli ancora di più.

Seiji Komatsu (Michael) e Kazuya Hatta (Carlo)

I due amici di Kyosuke che parlano sempre e solo di ragazze. Seiji e Kazuya hanno un forte debole per le sorelle dell’amico, che spesso ne approfittano in vario modo!

Kazuya (Paolo)

Il cuginetto di Kyosuke dall’aspetto molto simile, uno dei personaggi più importanti nella trama anche se non sembra. Nel manga sono presenti numerose occasioni in cui smuoverà la situazione tra Madoka e Kyosuke grazie all’uso dei suoi poteri ESP, in particolare la lettura del pensiero. Nonostante la giovane età, Kazuya è tremendamente forte per quanto riguarda l’uso dei suoi poteri e intelligenza, anche se spesso finisce per combinare guai. Sbattendo la testa con Kyosuke è capace di causare uno scambio di corpi, e potete ben immaginare cosa accadrà…

Vive una situazione di stallo con due bambine che è praticamente identica a quella del cugino più grande e rinforza l’idea che questo personaggio sia di fatto una versione più giovane del protagonista.

Akane

Akane è la sorella maggiore di Kazuya e un altro personaggio focale dentro la trama del manga, un poco meno nell’anime. A differenza degli altri personaggi femminili presenti è molto più furba ed è capace di generare illusioni grazie ai suoi poteri.

Akane

Stando a quanto visto nell’opera, Akane sembra apprezzare particolarmente Madoka (in senso sessuale) e per questo userà i suoi poteri per avere qualche chance con lei. Non si sa se abbia altri poteri, anche se nell’anime dispone degli stessi della famiglia Kasuga.

Ha un carattere da maschiaccio e che mette paura a chi gli sta attorno, insomma non è da sottovalutare.

Nonni di Kyosuke

Come suggerisce il nome, sono i nonni materni di Kyosuke, anch’essi dotati di poteri sovrannaturali. Siccome vivono in montagna, fanno un uso indiscriminato dei loro poteri, mettendo a disagio Kyosuke in alcune occasioni.

Yusaku Hino (Renato)

Il solito stereotipo del rivale in amore, in questo caso Yusaku è innamorato sin da piccolo di Hikaru, che però non sembra ricambiare, per mancato interesse più che altro. Inutile dire che odia moltissimo Kyosuke per via della sua posizione ambigua ma vicina a Hikaru, motivo per cui i due avranno battibecchi nel corso dell’opera.

Yusaku Hino

Yusaku ha anche sviluppato un fisico niente male grazie agli anni di duro allenamento fisico e di arti marziali, iniziati a seguito di una cosa che gli ha detto Hikaru quando era piccolo.

Ushiko (Lucilla) e Umao (Aldo)

Una coppia di sposini che compare solo nell’anime per le sue gag. Ushiko e Umao non sono personaggi cardine ma solamente decorativi in fondo.

Sumire Hoshi (Susanna)

Sumire Hoshi è un personaggio presente solo nell’anime e di pochissimo conto. Nell’episodio 42 della serie viene salvata da una gang di criminali grazie all’intervento di Madoka e da quel momento se ne invaghisce perdutamente. Questa sorta di attrazione è simile a quella che prova anche Akane per la stessa, e si configura come un altro elemento Yuri dentro la serie.

Sayuri Hirose

Un altro stereotipo, questa volta della solita ragazza carina che si diverte a scherzare con i sentimenti altrui, diciamo un must per rendere la trama ancora più intricata. Tiene un taccuino dove riporta i nomi dei vari ragazzi a cui ha spezzato il cuore e vorrebbe “collezionare” anche lo stesso Kyosuke.

Per sua immensa sfortuna, il ragazzo non sembra particolarmente interessato per via di Madoka e Sayuri impazzirà pur di portare il ragazzo dalla sua parte. Mette in atto varie macchinazioni per mettere zizzania tra i due senza particolare successo, ma riesce ad essere importante nello sviluppo della trama del manga per un semplice motivo.

Ha conosciuto Kyosuke pensando che si frequentasse con Madoka e non è conscia del fatto che tecnicamente non si sa in giro. Al contrario, tutti credono che il protagonista sia fidanzato con Hikaru, senza manco dubitare della sua amica. Dato che Sayuri non riesce a intuirlo, dirà per errore a Hikaru dei due causando quello che poi succederà nel finale dell’opera.

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion