Antonio Papa

Anime&Manga Horimiya: trama, personaggi e informazioni

Horimiya è uno slice of life a tema scolastico, illustrato dal mangaka HERO, e pubblicato dalla Square Enix. Riuscirà a ritagliarsi una fetta dell’interesse del pubblico ormai monopolizzato da altri titoli più blasonati e a vincere la monotonia del genere a cui appartiene?

Manga e adattamento anime

L’adattamento anime è sotto la cura dello studio Hoods Entertainment già fautori di anime come: Val x Love e Mysterious Girlfriend X. Sotto la direzione di Shingo Natsume tra l’altro dietro il film di One Punch Man Road to Hero.

Punto di forza è sicuramente la fedeltà al manga shonen di HERO (nome d’arte di Hiroki Adachi), pubblicato per la prima volta nell’orma lontano 2008 dalla Square Enix tramite la sua gangan comics. Rilasciato per la primissima volta il 22 ottobre 2008, sotto forma di manga yonkoma, un formato spesso usato per le vignette umoristiche, ad oggi ancora in corso con il capitolo 118.

Copertina giapponese del manga Horimiya
Copertina del primo volume del manga

Trama

Horymiya prende in esame l’adolescenza, una delle fasi più delicate della vita di ogni uno di noi, un momento di transizione piena di sogni e speranze ma anche di dubbi e paure.

In questo “splendido” periodo troviamo la nostra protagonista, Kyoko Hory una ragazza dalla doppia vita, una scolastica fatta di apparenze e perfezione, una casalinga, non esattamente avvincente, passa il tempo a casa ad accudire il fratello e occuparsi delle faccende.

Tutto questo senza dimenticare i coprotagonisti che vivono la loro giovinezza, tra alti e bassi. In cerca del loro posto nel mondo e di una stabilità che in alcuni casi potrebbe essere abbastanza ardua da raggiungere.

In questa monotonia irrompe il secondo protagonista della serie, Izumi Miyamura. Izumi dopo essere incappato in Souta, caduto accidentalmente per strada, per un gioco del destino si ritroverà a casa di Kyoko. Qui inizialmente non sarà riconosciuto dalla ragazza per la differenza abissale con la sua controparte scolastica. Nel corso dei capitoli, Izumi si troverà sempre più spesso a far visita alla ragazza, stringendo un legame molto intimo, mettendo in moto la trama vera e propria.

Tra amori non corrisposti ed avvenimenti quotidiani, ma comunque importanti per la crescita dei nostri protagonisti e dei loro compagni, la storia scorre quindi spedita. Presto Izumi riuscirà ad avvicinarsi non solo a Kyoko ma anche ad altri compagni di classe, riuscendo ad ottenere la tanto agognata accettazione sociale.

Tra vicende verosimili e gag molto classiche, Horimiya potrebbe rivelarsi una gradita sorpresa per gli amanti del genere.

Copertina rivisitazione J-POP
Copertina rivisitata da J-POP

Personaggi

Kyoko Hory

Una forza della natura, piena di energia dal carattere deciso e travolgente. Cerca di nascondere i suoi comportamenti impulsivi, sia nel privato che a scuola. Obiettivo? Apparire perfetta in tutto.

Una maschera che lascia cadere solo nella sua vita di casalinga, dividendosi tra faccende domestiche e il fratellino. Spesso si ripete che la sua vita gli va bene così ma quanto questo sia vero è tutto da scoprire.

Dalla corporatura snella ma non troppo alta, capelli e occhi castani. Considerata una vera bellezza praticamente da tutta la scuola, si trova spesso a rifiutare ragazzi che gli si confessano.

Izumi Miyamura

Per molti della sua classe un’otaku introverso e schivo, dai capelli lunghi e con un’aria inquietante. Nella realtà è molto simile ad hori, con una doppia vita, nel tentativo di nascondere alcuni dei suoi sbagli fuggendo dai fantasmi del suo passato.

Esperienze passate, di cui porta ancora i segni sul corpo. Come i buchi per i piercing e i tatuaggi, che lo costringono a portare i capelli lunghi e l’uniforme invernale anche in piena estate. Segni di cui forse si vergogna o vorrebbe dimenticarsi.

Forse spaventato dalle sue esperienze passate non riesce a legare facilmente con i suoi compagni di classe, e il dover mantenere i suoi segreti non lo aiuta di certo.

Tooru Ishikawa

Personaggio di supporto alla serie, amico di Izumi con il quale lega quasi per caso e che non nasconde il suo interesse per Hory.

Innamorato di Kyoko ma prontamente rifiutato dalla ragazza, troverà in Izumi un inaspettato amico. Anche se spesso arriverà a scontrarsi con lui, solo per poi riappacificarsi poco dopo.

Dal carattere semplice e schietto, non nasconde mai le sue emozioni. Nello svolgersi delle vicende si rivelerà di grande aiuto per Izumi, anche se inizialmente caratterizzato da una giustificata gelosia nei confronti dell’amico.

Dalla corporatura alta e snella, con capelli di un improbabile colore viola e dagli occhi blu.

Yuki Yoshikawa

La personificazione della spensieratezza tipica della sua età. Spesso troppo ingenua e con la testa tra le nuvole, riesce a creare un’aura di positività intorno a lei. Amica stretta di Hori si, non abbastanza da sapere della sua doppia vita.

Inizialmente incontra Izumi nella sua forma non scolastica e se ne innamora a prima vista. Solo in seguito scoperto chi fosse il misterioso ragazzo, abbandonerà l’idea del suo primo amore, forse in favore di un’interesse per Tooru.

Caratterizzata da una bassa statura, snella, con capelli olivastri e occhi gialli, spesso indossa vestiti troppo larghi per la sua taglia lasciando a penzolare la manica eccedente.

Kakeru Sengoku

Presidente del consiglio studentesco, dal carattere tranquillo e pacifico, si imbarazza facilmente ma riesce ad essere deciso e serio su quelle cose che per lui sono veramente importanti. Ragazzo di Remi, spesso uno sprono a migliorarsi.

Tende a non esprimere in maniera diretta le sue emozioni, a differenza di Remi. Dai capelli rosso acceso, non troppo alto ma comunque magro, nonostante questo è molto insicuro del suo corpo, cerca di evitare lo scontro fisico, cercando di risolvere il tutto a parole.

Tutto questo ha contribuito a creargli una reputazione positiva in praticamente tutta la scuola, arrivando così a diventare il presidente del consiglio studentesco.

Remi Ayasaki

Sotto molti aspetti infantile e superficiale, schietta nei suoi modi di porsi con gli altri, non ha paura di esprimere le sue emozioni, raramente si imbarazza, Conosciuta più che altro per essere la ragazza del presidente.

Innamorata di Kakeru (il suo ragazzo), si ritrova a chiedersi se questi non trasmetta un’immagine troppo da “debole”. D’altro canto è proprio il coraggio che Kakeru mostra in questioni veramente importanti a legarla a lui, in maniera più profonda.

Sakura Kono

Una ragazza gentile e disponibile, la tuttofare del consiglio studentesco apprezzata da tutti. Spesso si sente meno importante di quel che è, soprattutto perchè messa in secondo piano rispetto alla più sfavillante e schietta Remi.

Nella media in termini di corporatura e bellezza, da notare sono certamente i suo naturalissimi capelli verdi. Pur non avendo alcun difetto in particolare, spesso si imbarazza e tende a non approcciarsi in maniera troppo diretta con gli altri.

Shu Iura

L’anima della festa, anche se spesso ritenuto fastidioso e invadente, una bomba di energia e voglia di fare. Si lamenta di non avere una ragazza ma non fa molto per ovviare a questo problema.

Ha i capelli verdi e gli occhi marroni. Indossa spesso una felpa e le sue cuffie viola, spesso si sente inadatto rispetto agli altri ragazzi, affibbiando a questo la sua mancanza di una ragazza.

Souta Hori

Il fratellino di Hori-san, la personificazione della voglia di fare e divertirsi dei bambini che vivono una vita spensierata. Forse non si rende conto del malessere della sorella, ma se neanche lei riesce a comprendersi fino in fondo, figuriamoci un bambino.

I capelli grigi, spesso disordinati, sono specchio del suo essere spensierato e allegro, dagli occhi olivastri, somiglia molto alla sorella e al padre. La sua vita scolastica e sociale è quella di un classico bambino delle elementari.

Yuriko Hori

Madre di Kyoko particolarmente assente, non per sua scelta. In gioventù mostra un carattere uguale a quello della figlia, calmatasi con il passar del tempo e l’allargarsi della sua famiglia. Preoccupata per la figlia ma consapevole di non poter fare nulla per cambiare le cose nell’immediato.

Dal carattere gentile e premuroso, non ama particolarmente cucinare. Sembra mettere Izumi prima del suo stesso marito, arrivando a pensare alla cena per il ragazzo e non per Kyosuke o, più semplicemente ad avere delle bacchette solo per lui.

Dimostrerà di essere dispiaciuta per la condizione della figlia e si scuserà con lei ogni volta che ne avrà la possibilità.

Kyosuke Hori

Padre di Kyoko altrettanto assente, non per suo volere. A volte rude, viene scherzosamente maltrattato dalla famiglia, prende subito in simpatia la new entry della famiglia.

Alto e atletico, dai capelli grigi sempre disordinati e che spesso gli coprono gli occhi. Perennemente in cerca di lavoro, si mette in riga solo quando cerca di sostituire il lavoro appena perso.

Torna a casa solo quando perde il lavoro, cosa che capita molto di frequenete. In poco tempo riesce a trovarne uno nuovo, scomparendo di casa, per poi ricomparire non appena perso il lavoro.

Conclusione

Horimiya è una bella sorpresa, uno slice of life non troppo distante dalla realtà. Le gag non sono inverosimili o troppo fantasiose. Il tutto riesce a non scadere in assurdi siparietti, come gente che cade dal quinto piano e lascia un solco per terra o il classico fiotto di sangue dal naso.

I personaggi sono persone vere che reagiscono agli eventi in modo quanto il più realistico possibile, ovviamente sono presenti atteggiamenti tipicamente nipponici ma senza esasperazioni avvolte troppo tipica del genere.

Una copertina di presentazione dell'anima
I personaggi principali della storia

Questo può porta a una sospensione dell’incredulità, a mio parere porta l’opera troppo lontana dalla realtà, arrivando a trasmettere un’atmosfera da commedia troppo parodistica.

L’anime sembra molto promettente, anche sul lato delle animazioni risulta curato e ben fatto. Staremo a vedere i suoi sviluppi col passare degli episodi e l’avanzare della trama, comunque consigliato a tutti gli amanti del genere.

Dispiace che nessuna principale piattaforma di streaming si sia interessata ad ottenere i diritti, ma possiamo sperare nel futuro.

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion