Gli anime vantano una vastissima gamma di serie a tema romantico e sentimentale in grado di soddisfare ogni palato. Visto l’enorme successo in Italia di questo genere, è opportuno consigliarvi una lista con le migliori opere sulla piazza secondo il nostro parere.

Non si tratta di una classifica ordinata di serie anime sentimentali, bensì di un normale elenco senza un ordine particolare, dove si descrive ogni opera nel dettaglio.

Nella lista includiamo anche serie che contengono elementi comedy o drammatici combinati al romanticismo ed escludiamo invece i film. Se volete saperne di più sugli ultimi, vi rimandiamo al nostro articolo su anime e film tristi.

Toradora!

Il cast della serie, in primo piano i protagonisti

Tratto dalla serie omonima di light novel scritte da Yuyuko Takemiya, Toradora! è un anime del 2008 prodotto da J.C. Staff. La serie ha riscosso un discreto successo, ottenendo anche delle trasposizioni anime ed addirittura uno show radiofonico.

Il nome, come in altre serie romantiche, non è nient’altro che l’unione dei rispettivi appellativi dei protagonisti Taiga Aisaka e Ryuji Takasu. Quest’ultimo sta per iniziare il suo secondo anno di liceo e, a discapito di com’è realmente, è visto da tutti come un attacabrighe.

Questa cosa è molto debilitante, poiché il ragazzo ha difficoltà a farsi degli amici, per non parlare del suo scarso rapporto con il gentil sesso.

Un giorno, all’improvviso, comparirà Taiga, una ragazza un po’ bulletta che gli darà del filo da torcere. Lui però, essendo di buon cuore, finirà per aiutarla, dato che la ragazza è innamorata del suo migliore amico mentre il protagonista è innamorato della migliore amica di lei.

Toradora! è una di quelle classiche storie romantiche ricche dei soliti archetipi del genere, come il carattere da “tsundere” di Taiga ad esempio.

Il suo grande punto di forza però è il modo in cui il tutto viene esposto, con un ritmo sì lento ma mai noioso, che anzi trasmette molta calma e lascia sempre la voglia di sapere come, pian piano, la storia si evolverà.

L’amore non è una cosa che succede da un momento all’altro, ma piuttosto è un sentimento che cresce lentamente. Ed è proprio questo il punto focale della serie, che soprattutto nella prima parte dà spazio allo spettatore di conoscere per bene il suo cast.

Dove recuperarlo: Netflix, VVVVID

OreGairu

i tre membri del cast principale, a destra il protagonista della serie Hachiman

Yahari ore no seishun love kome wa machigatteiru, abbreviato in OreGairu, è un anime tratto dall’omonima serie di light novel scritte da Wataru Watari.

La storia è incentrata su uno studente delle superiori abbastanza asociale chiamato Hachiman Hikigaya. Il ragazzo ha una visione completamente pessimistica della vita, al punto che non ha amici né tanto meno una ragazza.

Una delle sue professoresse lo obbligherà quindi ad iscriversi ad un club di volontariato, con la speranza che il ragazzo faccia amicizia.

Qui incontrerà Yukino Yukinoshita, che gestisce il tutto ed è inoltre una delle ragazze più carine della scuola. I due condividono entrambi il problema della solitudine, anche se per motivi diversi.

Yukino quindi si ritroverà ad aiutare Hacchan ad integrarsi meglio nella società attraverso il club, grazie al quale affronteranno varie peripezie ma anche intrecci amorosi.

Anche se Hachiman rientra nel classico stereotipo del protagonista svogliato e disilluso, insofferente all’allegria dei suo compagni, è in realtà molto più complesso di quel che appare.

Più di una volta lo vedremo lasciarsi andare a riflessioni tutt’altro che banali, mostrandoci una sua visione della vita molto lontana dalla solita superficialità di un anime di questo genere.

Coinvolgente è poi vedere come tutta questa sua visione si evolva e cambi nel corso della storia. Quello che lui sente non è infatti del tutto illogico, lasciandoci comunque quella nota di amara realtà, anche in un contesto leggero e gioioso come quello di uno slice of life.

Nisekoi

Tratto dall’omonimo manga di Naoshi Komi, Nisekoi è una commedia romantica del 2014.

La storia ruota attorno Raku Ichijo e Chitoge Kirisaki. I due un giorno si scontrano mentre si stanno dirigendo a scuola, lei con la classica fetta di pane in bocca e lui sovrappensiero. Entrambi però non sono i tipici studenti di un anime romantico, infatti Raku è il figlio di un boss della yakuza e Chitoge la figlia di un boss di una banda gangster rivale.

Per loro sarà odio a prima vista. Le cose sembrano poi destinate a peggiorare quando i loro genitori li informano che dovranno fingersi fidanzati per evitare una faida tra yakuza e gangster. A complicare la situazione è il folle innamoramento di Raku per Kosaki, una sua compagnia di classe fin dai tempi delle medie.

Nisekoi è soprattutto un harem, e come tale quindi abbiamo parecchie ragazze nel cast. Molte di loro sono varie sfumature del tipico cliché della tsundere, anche se non mancheranno vari approfondimenti e delle vere e proprie evoluzioni del loro archetipo.

I personaggi in generale infatti sembrano davvero “vivi” e non semplici macchiette. C’è molta attenzione ai dettagli, ed ognuno di loro, attraverso vari monologhi, fa davvero sembrare le proprie scelte reali e non semplici artefatti narrativi.

Kaguya-sama: Love is War

i due protagonisti della serie uno di fronte all'altro

Kaguya-sama: Love is War è tratto dall’omonimo manga di Aka Akasaka. La serie ha riscosso subito un enorme successo entrando prepotentemente come una delle preferite tra i fan.

Alla Shuichiin Academy, Miyuki Shirogane è il presidente del comitato studentesco. Miyuki è il ragazzo perfetto, bello, gentile e con ottimi rendimenti scolastici. Il suo braccio destro è Kaguya Shinomiya, anch’ella bella e ricca. Molto spesso chi è intorno a loro li considera la coppia perfetta, anche se non c’è niente tra di loro che lo faccia pensare.

In segreto però, avendo trascorso molto tempo insieme, si sono innamorati l’uno dell’altro. Il problema è che nessuno dei due si dichiara, credendo che le dichiarazioni d’amore siano per i deboli. Intraprendono così una “guerra” per ottenere la confessione dall’altro, il tutto senza esclusione di colpi.

Una commedia romantica leggera e divertente, con una premessa sì banale ma ottima nell’esecuzione. Sarà sempre divertente vedere cosa si inventano i due protagonisti per mettersi l’un l’altro in difficoltà, e generando quindi situazioni assurde.

Il cast secondario non và ovviamente dimenticato. Chika, la segretaria del consiglio studentesco, è in grado di rubare i riflettori ai protagonisti davvero facilmente, diventando subito la preferita tra i fan della serie e non.

Your lie in April

Kosei e Kaori

Your lie in April (Bugie d’Aprile) è un adattamento dell’omonimo manga del 2011.

Il protagonista è Kosei Arima, un bambino prodigio del pianoforte. Dopo la scomparsa improvvisa della madre però, sua maestra di piano, Kosei non riesce più a suonare, tanto che in un’esibizione non riuscì più a sentire il suo stesso del pianoforte.

Due anni dopo, il ragazzino non riesce ancora a suonare, e vede ormai il mondo come un posto grigio e monotono. Trascorre quindi normalmente le sue giornate, in compagnia dei suoi due migliori amici, Tsubaki e Watari. Un giorno però una ragazza gli sconvolge la vita, Kaori Miyazono.

Punto forte di questa serie è sicuramente la storia. Apparentemente molto semplice ma mai scontata, ci fa seguire le vite di questi adolescenti, con una sfumatura andando avanti sempre più originale e drammatica. I personaggi sono tutti molto ben caratterizzati, con tratti distintivi e realistici, contribuendo a creare un’opera corale.

Sing “Yesterday” for Me

Sing “Yesterday” for Me è un anime del 2020 di 12 episodi, più altri 6 micro episodi della durata di pochi minuti ciascuno. È l’omonima trasposizione del manga in 11 volumi di Kei Toume.

Rikuo Uozumi è un ragazzo senza ambizioni. Uscito dal liceo infatti, si ritrova a lavorare in un konbini, senza preoccuparsi di far carriera o di crescere personalmente. Il continuo e giornaliero incontro con diverse persone durante il suo lavoro però inizierà a cambiarlo, arricchendolo sempre di nuove esperienze.

Qui incontrerà anche Shinako, la ragazza di cui aveva una cotta, e che attualmente è un’insegnante. Nella sua vita apprarirà anche una strana e allegra ragazza chiamata Haru Nozaka, che in modo repentino finirà per provare dei sentimenti che vanno al di là della semplice amicizia.

I personaggi sono uno dei punti di forza di questa serie. Senza le loro azioni, i loro pensieri, questo non sarebbe lo stesso anime. Sono tutti molto realistici e difficilmente non ci si troverà ad empatizzare con almeno uno di loro.

Molte volte vi ritroverete colpiti al cuore da una delle tante frasi dei personaggi, apparentemente dette a caso, ma che riusciranno in qualche modo a suscitarvi qualcosa dentro.

Dove recuperarlo: Crunchyroll

Kimagure Orange Road

Kyosuge insieme alle altre due protagoniste femminili della serie

Kimagure Orange Road è un grande classico della commedia sentimentale. Tratto dall’omonimo manga di Izumi Matsumoto, vanta anche il character design di Akemi Takeda, che aveva già lavorato per Maison Ikkoku.

Kyosuge Kasuga è il figlio maggiore di una famiglia dotata di poteri psichici. A causa di questo sono spesso costretti a trasferirsi, così Kyosuge non ha mai l’occasione di avere delle amicizie strette. Nel giorno del suo settimo trasloco però, incontra una bellissima ragazza con un cappello di paglia rosso chiamata Madoka.

La ragazza lo sconvolgerà fin da subito, con Kyosuge che si innamora di lei al primo istante. Si ritroverà però invischiato in un triangolo amoroso quando compare anche Hikaru, la migliore amica di Madoka che s’innamora di Kyosuke.

La serie ha il pregio di riuscire di unire un’atmosfera magica e allo stesso tempo incerta, così un po’ come lo è l’adolescenza. Tanti temi vengono affrontati, come ad esempio il bullismo, la prima cotta, l’incapacità di prendere decisioni e di farsi avanti.

Non è solo la trama a fare di Orange Road un cult, ma anche tutta una serie di altri elementi. Un esempio è la colonna sonora, o le varie citazioni che si possono trovare nell’opera.

Nana

La due protagoniste sedute insieme ad un tavolo

Una tra le opere anime più importanti, nonché anche uno degli shojo di maggior successo, Nana è l’adattamento dell’omonimo manga i Ai Yazawa. L’autrice può vantare anche la vittoria del prestigioso premio Shokugan, uno dei maggiori riconoscimenti per la categoria.

La storia segue le vicende di due protagoniste, entrambe chiamate Nana, che si incontrano per caso mentre prendono lo stesso treno. Nana Osaki, la prima, decide di andare a Tokyo per avere successo con la sua band, mentre Nana Komatsu per andare a vivere col suo ragazzo, che però la tradisce con una collega di lavoro.

Le due riuscirannio a creare una solida amicizia, iniziando dapprima a vivere assieme, per poi successivamente viaggiare in compagnia l’una dell’altra.

Il vero punta di forza di questa serie, è la caratterizzazione dei personaggi. Non ci sono i soliti archetipi di queste storie, non ci sono le solite ragazze che vogliono semplicemente cadere nel loro amore ideale, ma persone reali.

Conoscerli attraverso il dipanarsi della storia fa sì che tramite i loro drammi, gioie e paure si instauri un rapporto speciale tra loro e lo spettatore.

Dove recuperarlo: VVVVID, Netflix

Maison Ikkoku

Yusaki Godai e Kyoko Chigusamentre passeggiano

Una delle opere più importanti di Rumiko Takahashi, tra le più influenti mangaka al mondo, è sicuramente Maison Ikkoku. Dal manga sono state stratte diversi adattamenti tra live action, OAV e appunto una serie animata.

La storia è ambientata nella Tokyo degli anni ’80. I protagonisti sono Yusaki Godai, un ronin squattrinato, e Kyoko Chigusa, un’affascinante ragazza ormai vedova. A lei hanno lasciato l’incarico di amministrare la Maison Ikkoku, che era di proprietà del marito e che gestisce per superare il lutto della perdita.

Maison Ikkoku è uno slice of life con una formula vincente. Una storia d’amore, un ambiente divertente e i problemi personali dei personaggi. A differenza di altri anime di questo genere, questa riesce a far divertire ed allo stesso tempo riflettere, facendovi empatizzare enormemente con il cast.

Takahashi inoltre riesce sempre a creare personaggi femminili dal grande carisma. Kyoko infatti è uno dei personaggi più affascinanti del panorama animato, e non solo per la sua bellezza esteriore.

From me to you

Sawako e Shota

Altra grande opera shojo, From me to you è un adattamento dell’omonimo manga di Karuho Shiina, vincitore anche del premio Kodansha.

Protagonista di questa storia è Sawako Kuronuma. La ragazza, a causa dei suoi lunghi capelli neri, viene chiamata dai suoi compagni di classe “Sadako”, a somiglianza col noto personaggio dell’immaginario horror. Dietro questo suo aspetto però, si nasconde una ragazza timida e che desidera solo fare amicizia.

Un giorno farà la conoscenza di Shota, il ragazzo più popolare della scuola. Tra i due pian piano inizierà a nascere qualcosa, ma Sawako inizierà a farsi anche dei nemici a causa di ciò.

From me to you segue in pieni gli stilemi dello shojo, ma resta comunque un’opera estremamente godibile. Il pacing è molto rilassato, senza grandi drammi, generando in generale un’atmosfera molto calma e che mette a proprio agio lo spettatore.

Forse questo è proprio il suo punto di forza, una storia romantica molto dolce e sincera, che riesce a darci degli scorci di positività in un genere che a volte è forse troppo pieno di drama.

Le situazioni di Lui & Lei

I due protagonisti mentre si tengono per mano

Le situazioni di Lui & Lei, abbreviato spesso in Karekano, è un manga di shojo di Masami Tsuda. Prima di diventare uno dei registi più famosi, Hideaki Anno ha curato l’adattamento animato come direttore.

La trama ruota attorno a due ragazzi. La prima è Yukino Miyazawa, che è una ragazza che frequenta il liceo, all’apparenza perfetta e studiosa, ma che nasconde un lato da viziata e pigrona. Questa sua maschera verrà tolta da Soichiro Arima, ragazzo altrettanto bello e popolare, ma che nasconde a sua volta qualcosa dentro di sé.

Non spicca certamente per originalità, essendo anche uno slice of life scolastico, ma i personaggi sono il vero punto forte di questa serie. Il cast è abbastanza ricco, ed apre sempre a scenari diversi ed inaspettati alla trama.

Tanto spazio è dato soprattutto all’introspezione psicologica dei personaggi. Questo ci aiuta a conoscerli meglio e ad essere partecipi della profonda maturazione che gran parte di loro attraverserà nel corso della serie.

Dove recuperarlo: Amazon Prime Video

Bloom into you

le protagoniste della serie, Yu e Toko

Bloom into you è un manga yuri, sottogenere dello shojo, in cui è presente l’amore tra due ragazze. È stato scritto da Nio Nakatani, adattato poi in un anime nel 2018.

La trama è incentrata su Yu Koito, una ragazza da sempre appassionata di manga romantici. A causa di ciò, ha sempre desiderato ricevere una dichiarazione idilliaca, di quelle che fanno battere forte il cuore.

Questo suo desiderio sembra avverarsi quando alle medie un suo compagno di classe si dichiara a lei, ma c’è un problema, in quel momento non sente alcuna emozione.

Alle superiori, si troverà poi ad assistere ad una dichiarazione alla bella Toko Nanami. L’eleganza con cui Toko rifiuta il ragazzo colpisce Yu, che chiede consiglio sulla sua situazione con la sua vecchia proposta. All’improvviso però sarà proprio Nanami a farle una dichiarazione che la spiazzerà.

L’anime tratta la relazione tra le due ragazze con grande delicatezza, coprendo allo stesso tempo temi importanti e dando una buona introspezione della coppia. Una serie che quindi potrebbe risultare banale, diventa alla fine un complicato viaggio alla scoperta di sé stessi e dell’altro.

Host Club – Amore in affitto

i membri dell'Host Club, insieme alla protagonista

Tratto dall’omonimo manga di Bisco Hatori, Host Club – Amore in affitto è un anime prodotto dallo studio Bones.

Le vicende seguono Haruhi, una ragazza che si è appena trasferita all’accademia Ouran High. Un giorno, quasi per caso, entrando in un’aula di club pomeridiano scopre l’Host Club. All’interno vi si trovano tutti ragazzi che hanno il compito di allietare le giornate delle ragazze dell’accademia.

Sorpresa dalla scoperta, Haruhi rompe accidentalmente un vaso dal grande valore e si vede costretta a collaborare con il Club fino a quando il suo debito non sarà estinto.

L’anime, a differenza di altri di genere romantico, è una vera e propria commedia. Non vi è infatti episodio in cui non si finisce col farsi delle risate a causa delle varie gag del cast, complice l’uso frequente di didascalie che ironizzano sulla situazione.

Una storia molto leggera, anche se non mancheranno flashback farciti di drammi nella seconda parte. Tra gag ed altro, l’attenzione si concentrerà soprattutto sul rapporto che si viene ad instaurare tra la protagonista e i membri del club, creando una certa complicità che per qualcuno si trasformerà in qualcos’altro.

The Quintessential Quintuplets

tutte e cinque le gemelle protagoniste della serie

The Quintessential Quintuplets è un manga shonen di Negi Haruba. La serie è stata subito un successo, entrato quinto come best selling manga nel 2019 e terzo nelle vendite della prima metà del 2020. Ha vinto inoltre al Kodansha manga award come miglior shonen.

Futaro Uesugi è un ragazzo che prende sempre voti altissimi a scuola. Non riesce però ad essere molto socievole e ancor più importante, la sua famiglia non ha una buona condizione economica. Un giorno quindi riesce ad essere assunto da una ricca famiglia appena trasferita in città come tutor per la loro figlia.

Futaro scopre che la sua allieva non è nient’altro che Itsuki Nakano, una sua compagna di classe.

Dopo averle fatto una pessima prima impressione, il ragazzo cerca di impegnarsi seriamente su questo suo lavoro. Una cosa inaspettata però si aggiungerà all’equazione, poiché dovrà fare da tutor non solo a Itsuki, ma ad anche tutte le altre sue sorelle gemelle.

Man mano che le aiuterà a superare gli esami scolastici, Futaro comincerà a stringere forti legami con ognuna di esse.

Se cercate un’ottima commedia romantica o un anime con un pizzico di harem, The Quintessential Quintuplets potrà fare per voi. Il pregio di questa serie è che pur appartenente ad un genere di solito ricco di fan service, la quantità presente qui è molto tollerabile, non andando mai a dar fastidio.

Dove recuperarlo: Crunchyroll

Rascal Does Not Dream of Bunny Girl Senpai

La senpai, Mai, vestita da coniglietta

Tratto dall’omonima light novel di Hajime Kamoshida, Rascal Does Not Dream of Bunny Girl Senpai è un anime del 2018 a cura di CloverWorks.

La trama ruota attorno a Sakuta Azusagawa, un ragazzo delle superiori che se ne sta per conto suo ed ha solo due amici. Ciò è causato dal fatto che circolano delle voci su una sua presunta aggressione ai danni di alcuni ragazzi. Un giorno, mentre gira per la biblioteca, si imbatte in una ragazza vestita da coniglietta.

Cosa strana è che solo lui può vederla, mentre per gli altri lei non esiste. Il nome delle ragazza è Mai Sakurajima, sua senpai nonché attrice professionista. I due inizieranno a scoprirsi l’un l’altro, aprendo le porte a loro varie esperienze passate.

Anche se la premessa potrebbe fuoriviare, la serie è tutt’altro che leggera, e le situazioni ecchi sono praticamente quasi assenti.

È divisa inoltre in quelli che potrebbero essere definiti dei veri e propri archi narrativi, con eventi che colpiscono vari personaggi. Questi ultimi in generale saranno pure molto piacevoli, portando sempre risvolti interessanti alle vicende.

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion