Il nuovo gioco sul giappone di Sucker Punch, Ghost of Tsushima, è finalmente disponibile in tutte le vetrine dei negozi, e molti vogliono sapere tutto quello che possono su questo nuovo titolo prima di comprarlo.

A differenza di un Sekiro, però, che è molto simile per ambientazione e cultura d’appartenenza, questo titolo ha un sistema di livelli di difficoltà, per chi è meno esperto di videogiochi.

Ad esempio, dato che il gioco è molto ispirato a certi tipi di film che ritraggono il Giappone medioevale, persone che potrebbero essersi avvicinate al titolo proprio per questo avranno la vita facilitata grazie alla selezione della difficoltà.

La nostra esperienza con la difficoltà di Ghost of Tsushima

Per capire meglio la difficoltà del gioco, vorrete sicuramente sapere cosa ne pensa una persona che l’ha giocato recentemente. In vostro soccorso arriva il nostro Pietro Iacullo.

L’altro giorno, per la stesura di questo articolo, ho chiesto la sua opinione in merito. Secondo lui, dalla sua esperienza nella difficoltà “normale” del gioco (parleremo subito dopo di quali sono presenti nel gioco), il gioco non presenta particolari picchi di difficoltà, ma a differenza di un Assassin’s Creed 2 (a cui potrebbe somigliare) ha un approccio molto più tattico agli scontri.

Spesso infatti, attaccando avamposti o gruppi di nemici non potrete semplicemente andarvi contro faccia-a-faccia, ma dovrete prepararvi e prendere i nemici di sorpresa, cosa che, sbloccando man mano tattiche diventa sempre più appagante con la vostra avventura.

A livello di difficoltà, ha detto che il gioco non è mai scorretto, e di solito le sconfitte che ha subito erano meritate e non particolarmente frustranti.

Per facilitarvi la vita, ha anche consigliato che vi potenziate i confronti, in modo da ricaricare velocemente la barra della concentrazione ed essere più efficaci in combattimento.

Tutti i livelli di difficoltà in Ghost of Tsushima

Se quindi mentre giocavate vi siete accorti di non riuscire a proseguire, o se magari semplicemente volete prepararvi a quale scegliere prima che vi arrivi il titolo, vi sarà utile sapere quali difficoltà ha per voi Ghost of Tsushima.

Ghost of Tsushima presenta 3 livelli di difficoltà, selezionabili all’inizio del gioco. La scelta di uno dei 3 non influenza in alcun modo gli eventi di trama o altro, se non la difficoltà di combattimento e naturalmente il senso di sfida del gioco, che potrete aggiustare in base alla vostra personale esperienza durante il titolo. Quindi, la salute dei nemici non cambierà.

Non sono presenti nemmeno trofei collegati alla difficoltà del gioco, quindi sentitevi liberi di scegliere la migliore opzione per voi.

Di seguito la tabella con i livelli di difficoltà:

DifficoltàDescrizione
FacileNemici meno aggressivi e piuttosto lenti a contrattaccare.
NormaleI nemici reagiscono meglio durante gli scontri, mostrandosi anche più aggressivi. Evitare gli attacchi o parare richiede una maggiore padronanza.
DifficileLa difficoltà massima. Evitare o parare attacchi diventa un gioco di abilità e il tempo di reazione è ridotto di molto. I nemici sono molto aggressivi.