Ep. 30: Respiri Keanu per non far rumore

Una sfida viene lanciata dallo spazio profondo, riusciremo a trovare 10 giochi degni di far parte di Playstation Classic Mini, o la terra è spacciata?

È notizia degli ultimi giorni che Sony, sulla scia di Nintendo, abbia deciso di rilasciare la sua personale mini console. Ecco che allora, con Playstation Classic Mini, sarà possibile rigiocare a 20 classici di Playstation 1 al prezzo di 99.99€. Una mossa di marketing piuttosto sicura, dato il successo delle due versioni mini di NES e SNES, che porterà non solo nuovi introiti in casa Sony, ma darà anche la possibilità ai giocatori di recuperare qualche titolo che si erano persi per strada ed inoltre, Playstation Classic Mini è comunque un bel pezzo per i collezionisti.

Al momento i titoli annunciati sono Final Fantasy VII, Tekken 3, R4 Ridge Racer Type 4 e Jumping Flash, ma ci sono ancora 16 titoli che saranno inseriti all’interno della console. Quello che ci domanderemo in questo articolo è, quali sono i poss… E tu chi diavolo sei? Ehi, fermo! Lasciami andar….

 

Oxide

Oxide:Salve creature di questo pianeta, vi propongo una sfida. Così vi piacciono le mini console, fastidiosi nabbi terrestri? Sono io, Nitrus Oxide, il più grande videogiocatore della galassia, Viaggio alla ricerca di creature da sfidare in una ricerca; un piccolo gioco che chiamo “i 10 giochi che”. Ecco come si gioca: trovatemi 10 giochi che siano abbastanza validi da far parte della nuova Playstation Classic Mini e lascerò il vostro misero pianeta in pace, altrimenti… trasformerò il pianeta in un mondo pieno di lag, e farò di voi i miei schiavi.
Pietro: “Alberto!”
Alberto:Sì, Satana?
Pietro: “5 giochi a testa e si gareggia per la gloria?”
Alberto:Sei tanto folle da sfidarmi? Ti farò vedere come si scrive! L’ultimo che arriva a 5 è un fesso!
Pietro:Sei più folle di me! Buona fortuna! Ti servirà!

 

Ecco 10 possibili giochi per PlayStation Classic Mini che potrebbero salvare il mondo...

Croc: Legend of the Gobbos

Qua parte la nostalgia, e dopo qualche momento i ricordi delle prime eresie che si tiravano con questo piccolo capolavoro. Nei panni del simpatico coccodrillino Croc, dovremo cercare e salvare i Gobbos, nostri amici tondi e pelosi (così suona male, lo so), tenuti prigionieri dai dantini, tizi colorati sempre sorridenti e dalla risata facile che, a pensarci adesso, forse si facevano di robe strane. Questo bellissimo platform offriva un discreto livello di difficoltà, delle boss fight memorabili, svariate zone segrete e una colonna sonora che levatevi proprio!

Ricordo ancora il sudore sulle mani ogni volta che c’era il rischio di cadere nel vuoto, calcolando i salti da fare al millimetro e l’ansia per aver abbandonato gobbos che non riuscivo a salvare, ma soprattutto le ore passate su quella maledetta isola invernale! Un classico pronto per essere rispolverato su Playstation Classic Mini.

 

Come direbbe il mio amico Croc, KA-BOOM! KA-POW! KA-SPLAT!

 

Gran Turismo

Questo ti piacerà caro Oxide, tu che di corse ne sai qualcosa, apprezzerai certamente Gran Turismo, simulatore di guida del 1997 che ha segnato la storia di questo genere videoludico.

Con le sue innumerevoli innovazioni, come la personalizzazione delle auto, il suo fedele realismo e la sua omonima modalità storia, Gran Turismo si è guadagnato nel corso degli anni un enorme numero di premi e verrà sempre ricordato come il videogioco più venduto per Playstation 1.

Se Sony vuole fare le cose in grande, non può sicuramente dimenticare questo gioco che deve sicuramente entrare a far parte della famiglia Playstation Classic Mini.

 

Gran Turismo

Pinstripe: “E quello è guidare? Per piacere.”

Syphon Filter

Tanti ricordano Syphon Filter per le cose più diverse: chi per il gameplay adrenalinico, chi per la storia degna di un film thriller, chi per IL FOTTUTISSIMO TASER, quella piccola arma infernale che poteva dar letteralmente fuoco ai nemici.

 

Syphon Filter

Vi ucciderò tutti… solo con il mio taser

 

Io me lo ricordo per lo più per la corsa suadente del protagonista Gabriel “Gabe” Logan e le sue pose da duro del cinema. Nella definizione di “macho” potete trovare una foto sua con Solid Snake. Un protagonista assolutamente perfetto, un susseguirsi di azione e sparatorie e una corsa contro il tempo per impedire l’utilizzo di un letale virus capace di contagiare specifiche etnie (ve lo immaginate se esistesse davvero oggi?) hanno reso la saga di Syphon Filter un vero cult.

Disney’s Tarzan

In mezzo a tutte queste leggende, penso sia d’obbligo inserire almeno uno dei tanti titoli Disney usciti per PS1. Non tutti i giochi della casa di Topolino erano memorabili, ma sicuramente Disney’s Tarzan (come anche il suo collega Hercules) ha lasciato il segno in tutti coloro che da piccoli si sono avventurate nella Giungla Profonda.

 


Per approfondire:
Retrocensione: Tarzan

 

Questo all’apparenza semplice platform, si rivela in realtà un gioco molto più complesso, ricco di collezionabili e con un livello di sfida che saprà soddisfare anche i giocatori più hardcore. Una menzione speciale secondo me va anche al reparto sonoro, non solo alle musiche eccezionali, ma anche al doppiaggio (non così scontato al tempo) e i suoni di gioco, che a distanza di anni mi fanno ancora emozionare quando li sento.

Insomma, nella famiglia di Playstation Classic Mini, deve esserci un posto per la migliore scimmia che c’è!

 

Tarzan

Mai, in qualsiasi circostanza, mettere in pausa un film della disney

The Legend of Dragoon

Titolo dalla grande importanza per la diffusione dei JRPG al di fuori del territorio nipponico, insieme al suo fratellino leggermente più conosciuto Final Fantasy VII.

Oltre che per la trama lunga ma intrigante, The Legend of Dragoon è ricordato anche per il doppiaggio leggermente imbarazzante (come spesso accadeva all’epoca), ma il bello stava anche lì.

Il gameplay, un classico combattimento a turni, era ibridato ad un sistema di combo da eseguire con tempismo perfetto, costringendo il giocatore a prestare molta attenzione allo scontro. Ah sì, c’era poi quella piccola cosa che ti trasformavi in un mezzo drago con poteri elementali, quasi dimenticavo!

Il viaggio di Dart e dei suoi amici rimane ancora oggi vivo nel cuore di molti giocatori, che continuano a chiedere a gran voce un seguito o un remake. In bocca al lupo, ragazzi!

 

Medievil

“Niente è più com’era prima fuori dalla necropoli: ora è tutto un pullulare di nuovi sentieri. Una morte atroce e dolorosa ti attende dietro a ogni svolta e su ogni collina… buon viaggio!

C’è un unico modo per rispondere ad una frase del genere ma la lingua è quella di Mordor e non la pronuncerò qui.

In ogni caso queste parole confortanti sono solo l’inizio di Medievil, gioco del 1998 che racconta le avventure di Sir Daniel Fortesque, capitano della guardia reale che si risveglia dalla tomba per affrontare il suo vecchio nemico, lo stregone Zarok.

 


Per approfondire:
Retrocensione: MediEvil

 

Un gioco umoristico e divertente che, nonostante ciò, riusciva a incutere terrore nei giocatori più giovani (solo col video introduttivo dovevo andare a cambiarmi). Combatteremo zombie, mostri, lupi, verdure (what?!) utilizzando le nostre armi migliori, come spade, balestre, braccia e cosce di pollo (il terrore di ogni vegan zombie).

Sicuramente un gioco degno di essere inserito in Playstation Classic Mini, da recuperare assolutamente in attesa di una remastered di cui sembra essersi persa ogni traccia.

 

Nonciclopedia: “Chi ha posseduto una PlayStation e non ha mai giocato a Medievil è da considerarsi una brutta persona.” Come i cavalli, aggiungo io.
Legacy of Kain: Soul Reaver

Vampiri, profezie e viaggi nel tempo, cosa potrebbe andare storto? Nulla, infatti.

La serie di Legacy of Kain segue le vicende del Vampiro Kain e del suo ex luogotenente Raziel attraverso il decadente mondo di Nosgoth, in un susseguirsi di tradimenti e menzogne che porteranno i due personaggi ad allearsi e combattersi in continuazione.

 

Legacy of Kain: Soul Reaver

Legacy of Kain: Soul Reaver

 

Soul Reaver, secondo episodio della serie, narra le avventure di Raziel, tradito dal suo signore Kain ed ora in cerca di vendetta. Tutta la saga è un cult da recuperare, ma Soul Reaver vede le tragiche origini di quello che è forse il personaggio più iconico della serie.

Metal Gear Solid

Troppo scontato? Forse, ma non poteva di certo mancare in questo elenco uno dei giochi che ha fatto la storia dei videogiochi, Metal Gear Solid. Non credo servano presentazioni per il figlio prediletto di Hideo Kojima, ma se qualcuno non sapesse di cosa stiamo parlando (Ma è cieco e sordo?!) ecco solo alcune (poche) delle caratteristiche che gli fanno guadagnare un posto in questo articolo:

Snake in a Box

Snake in a Box

 

 

Insomma, sono convinto che nella Playstation Classic Mini, un posto per uno dei giochi più importanti della storia sia d’obbligo e sono certo che in molti non vedono l’ora di ritornare a vestire i panni di Snake per sconfiggere la minaccia nuculare del Metal Gear.

Dragon Ball GT: Final Bout

Sento già il rumore degli insulti a Dende che tirerete appena vedrete questo gioco, ma non potevo non inserire un gioco di Dragon Ball in un elenco di giochi degli anni 90, dove tutti eravamo fan di Goku “Certo che lo eravamo, era più famoso di Gesù!”. Per quanto in molti (me compreso) non abbiano apprezzato la serie di Dragon Ball GT, Final Bout è un gioco a cui si può dare una possibilità.

 

Dragon Ball GT: Final Bout

 

Una vasta gamma di personaggi selezionabili, un buon parco mosse e ben 3 modalità di gioco, (storia, torneo e, la mia preferita, allenamento) rendono Final Bout un buon picchiaduro e un titolo adatto ad essere riesumato per Playstation Classic Mini.

AVANTI, INDIETRO, GIU, SU, TRIANGOLO

 

Oxide: “Bene, i vermiciattoli sono arrivati a 9. Perché ci avete messo tanto? E adesso vedrete che non troverete mai il numero 10!”
Alberto: “Ma non lo vedi Oxide? Hai già perso… sei tu il numero 10!”
Crash Team Racing

Mi dispiace Oxide, ma non poteva non far parte di questo elenco il gioco da cui provieni, quando nel 2016 fu annunciata la remastered (che più che remastered chiamerei remake) della trilogia originale di Crash Bandicoot, dopo un primo momento di euforia abbiamo tutti sperato nel suo ritorno perché, diciamocelo, CTR, Crash Team Racing, è sicuramente uno dei giochi di kart più amati di sempre (ci giocava anche Chandler!).

 

Crash Team Racing

Concorrente diretto di Mario Kart di Nintendo (quando ancora Crash era la mascotte di Sony e non era passato al lato oscuro del multipiattaforma), CTR portava il giocatore a visitare diversi luoghi sulla Terra con l’obiettivo di diventare il migliore pilota del mondo e sconfiggere infine Oxide, un alieno che vuole trasformare il pianeta in un gigantesco parcheggio, schiavizzando i suoi abitanti (ma quando imparerà?). Con le sue incredibili piste, i mille oggetti da lanciare sui nemici, i variegati personaggi e il classico umorismo di Crash, CTR è sicuramente uno di quei titoli che avrebbero tutto il diritto di far parte dei 20 giochi di Playstation Classic Mini.

 

 

Alberto & Pietro: “From whence you came, you shall remain, until you are, complete again!”

Oxide Loose

Oxide: “Non posso aver perso, non perdo mai. Che vergogna, sono lo zimbello di tutta Gasboxia. Sono troppo vecchio per queste cose. Basta, basta con “i 10 giochi che”. Io sono stufo. Me ne vado per sempre.”
Pietro: “Arrivederci Oxide!”
Alberto: “Grazie di tutto!”
Barney: “Addio Super Man!”

 

E voi? Quali giochi vorreste vedere all’interno di Playstation Classic Mini?