Speciale
di Pietro Iacullo
il 11 giugno 2018, 23:54
in Speciali

Ubisoft continua a far sognare il suo pubblico, dando dettagli sugli annunci dello scorso anno e regalando qualche sorpresina.

E si aprono le danze. Letteralmente, visto che – in modo molto pirandelliano – si sale sul palco al ritmo di Just Dance 2019, che infrange la quarta parete e accompagna gli spettatori dagli esterni di Los Angeles alla conferenza. Con tanto di panda danzante, che si congeda dal pubblico rivelando la finestra di uscita del titolo: ottobre, un affollatissimo ottobre a quanto pare.

 

speciale
Ma alla fine Microsoft ha davvero vinto l’E3?
Che l'E3 2018 sia stato vinto - per quanto riguarda il giudizio della critica - tendenzialmente da Microsoft lo sappiamo tutti. E potremmo anche essere d’accordo… Ma è più interessante cercare di capire il sentire comune: chi ha vinto l'E3 2018 secon...

 

Ma non c’è nemmeno tempo di lamentarsi per l’esordio mai così casual e mai così distante, da quello che vogliamo davvero vedere ad un E3: Ubisoft mette subito il carico e mostra un altro filmato di Beyond Good and Evil 2. Una cutscene che definire “della madonna” è dire poco, azione al cardiopalma, aspetto visivo spaccamascella ed effetti particellari fenomenali. Il preludio, prima che sul palco salgano due membri del team di sviluppo a raccontare qualcosa del loro progetto. E a mostrarne un primo, embrionale gameplay tratto da una versione pre-alpha del titolo. La vera sorpresa è che l’utenza sarà parte attiva dello sviluppo del titolo, visto che Ubisoft si sta attrezzando per fare in modo di intercettare contenuti prodotti dai fan per poi inserirli nel gioco finale.

Un invito rivolto sia ai professionisti sia invece agli amatori che vogliono semplicemente mostrare un po’ di attaccamento alla maglia, confezionando qualche visual art, contributi sonori e insomma fare sentire la loro voce e presenza.

Si passa a Rainbow Six Siege, che dopo un inizio lento si è confermato, stagione dopo stagione, come uno dei titoli più giocati (e acquistati) sul mercato. 35 milioni di giocatori hanno partecipato al valzer di squadra, certificando che l’impegno profuso da Ubisoft sul prodotto ha pagato e ripagato.

recensione
Tom Clancy’s Rainbow Six: Siege
Annunciato nel 2013 Tom Clancy's Rainbow Six: Siege (da ora solo Siege) è parte di un brand importante che tra alti e bassi è presente nel mercato dal 1998. Dopo alcuni rinvii e sessioni di beta testing non totalmente esenti da problemi abbiamo messo...

Si temeva The Crew 2, ma in realtà il pazzo furioso che sale in moto sul palco è lì per mostrare il nuovo capitolo di Trials: Trials Rising. Anche in questo caso la community è stata centrale, venendo coinvolta a più riprese nel processo di sviluppo. Sorpresina, registrazioni per la closed beta già aperte e data di uscita prevista per febbraio 2019, anche su Nintendo Switch (oltre a PS4, One e PC). E mentre scorre un trailer di congedo d’orchestra, ci si prepara al prossimo annuncio della conferenza.

Prossimo annuncio che è quel The Division 2 visto ieri sera a casa Microsoft. Ci stavamo giusto chiedendo perché cedere una world premiere così gustosa ad un compagno di malefatte, per quanto possa essere persuasivo: questione di minutaggio a disposizione? Ad ogni modo, il filmato che viene mostrato è inedito. Come è inedito l’annuncio relativo ai raid, che debutteranno con questo secondo capitolo. Ubisoft ha imparato molto dal primo capitolo insomma, e anche la scelta di rilasciare gratuitamente tre dlc nel corso del primo anno di vita del titolo – nella forma di episodi – è figlia di questa esperienza.

 

Mario+Rabbids è stata una delle sorprese dello scorso anno, e non poteva certo non essere rispolverato per l’occasione. Con tanto di esibizione musicale live – si, quest’anno Ubisoft si è data da fare con lo spettacolo – e annuncio della data di uscita dell’agognato DLC: 26 giugno. Nell’attesa, leggete pure la nostra anteprima.

speciale
Mario + Rabbids: Kingdom Battle – Due chiacchiere con Davide Soliani
Qualche settimana fa siamo stati ospiti di Ubisoft Milano, che teniamo ancora a ringraziare, per provare il nuovo contenuto scaricabile dedicato a Mario+Rabbids: Kingdom Battle, chiamato Donkey Kong Adventure. Oltre all'anteprima dedicata, che potete...

La pirateria è morta. Non quella informatica – purtroppo per chi crea contenuti – ma quella vera, “onesta” e fatta di vele ammainate, sgorbuto e battaglie navali. Era inevitabile che prima o poi Ubisoft decidesse di creare un titolo ad-hoc per una delle feature più apprezzate degli Assassin’s Creed americani, e dopo l’annuncio dello scorso anno abbiamo finalmente qualche altro dettaglio extra per Skull & Bones. E un po’ di gameplay, che non guasta mai, in attesa dell’uscita fissata per un generico 2019.

La cancellazione della serie tv ispirata a Dirk Gently è stata un duro colpo, ma c’è un lato positivo: Elijah Wood ha potuto affogare il dispiacere in Transference, l’interessante prodotto per VR mostrato – anche questo – l’anno scorso e che adesso si appresta ad uscire questo autunno. Ma la VR viene rapidamente abbandonata a favore dell’AR, o meglio, del Toy-to-Life, con Starlink. Che sembra in buona sostanza un No Man’s Sky che ci ha creduto al punto da tirar fuori una sua linea di pupazzame. Il tutto in uscita il 16 ottobre… Bello come da una settimana all’altra si sia passati da un autunno al ribasso rispetto all’anno scorso ad uno troppo pieno di roba.

Gradita sorpresa per tutti gli appassionati Nintendo, continua la partnership stretta tra le due aziende, che porterà in Starlink Star Fox.

E mentre il pubblico praticamente era pronto a credere che fosse il momento di Assassin’s Creed, fa capolino sul palco For Honor. Starter Edition disponibile gratuitamente su uPlay fino al 18 giugno, nuova modalità 4vs4 a tema assedio e una nuova fazione giocabile. Segue a ruota – è il caso di dirlo – The Crew 2, prossimo al lancio e ancor più prossimo alla sua open beta.

 

Ed ecco che finalmente il segreto di Pulcinella – o meglio, di Sparta, a questo punto – si palesa. Assassin’s Creed Odyssey, disponibile dal 5 ottobre. Filmatone a proposito del battle system (che trovate qui di seguito), qualche dettaglio e un paio di novità, come le scelte multiple nei dialoghi.



due parole sull'autore
Laureato con disonore in Informatica, tra una cosa e l'altra ha a che fare con la tecnologia praticamente da quando ne ha memoria. È il magnaccia a capo degli aspetti creativi del progetto, dal layout fino alle questioni autorali: la sezione Speciali è la sua Mother Base, e Gameromancer - il podcast videoludicamente scorretto il mezzo con cui terrorizza anche l'etere.
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su