Pietro Iacullo

Vuoi scrivere di videogiochi? Collabora con noi

Se hai sempre voluto scrivere di videogiochi, benvenuto a casa: I Love Videogames cerca nuovi editor che vogliano giocare oltre le regole

Amiamo i videogiochi. Per banale e scontato che sia, il nostro mantra è questo. E proprio perché li amiamo, quello che c’è nel giro dello scrivere di videogiochi, nella Game Critic nostrana, non ci basta. Il videogioco viene descritto, mai raccontato. Il medium viene analizzato come prodotto più che come opera, scomponendolo e ragionando per compartimenti stagni. Il trittico trama-gameplay-grafica, i voti per la musica, per le animazioni e per l’aspetto tecnico senza mai ragionare su come questi elementi funzionano insieme.

Non basta più, sempre se mai è bastato. E se la pensi così, benvenuto a casa

Cosa vuol fare I Love Videogames

I Love Videogames vuole essere l’alternativa a quello che è l’ordine costituito quando si parla di siti di videogiochi. L’offerta si è livellata, omologata al punto che i portali sono intercambiabili tra di loro. Le stesse news scritte con le stesse logiche, le recensioni che giocano sempre secondo le stesse regole. Noi vogliamo andare oltre, quando si legge e si scrive di videogiochi.

La parte più “di servizio” mette i videogiochi al centro di tutto, e ci vede impegnati nel raccontare i titoli del momento – e non solo – con guide e soluzioni. Si parte da qui, perché prima di spiegare che si può vivere il medium in modo più profondo è importante essere sicuri che quante più persone possibili possano arrivare in fondo ad un’esperienza.

Ad oggi, febbraio 2021, stiamo cercando soprattutto per la sezione guide e per anime/manga e tech. Sono aspetti che vengono trascurati e dove pensiamo di poter davvero fare la differenza.

Su I Love Videogames non si scrivono più news, ma news+. Senza l’ossessione di dover arrivare per primi o entrare a tutti i costi in Google Notizie, l’idea è quella di non limitarsi a dare la notizia secca, magari giocando un po’ col clickbait. Vogliamo raccontare i videogiochi, soprattutto per come li viviamo e percepiamo noi. Le news+ sono questo, sei mini-editoriali che partendo dall’informazione cercano di inserirla in un contesto che vada oltre, che spieghi la notizia. Sono interpretazioni personali dei fatti, senza dubbio. Ma serve davvero giocare all’ANSA del videoludo quando esiste già Gematsu?

Non mancano gli speciali, approfondimenti monografici, storiografici o insomma, contenuti che approcciano più di petto la divulgazione applicata ai videogiochi. Sono gli articoli più complessi (e completi) del progetto, un jolly da calare quando un’idea va oltre la notizia.

Ma il cuore di tutto il progetto sono i videogiochi, e in un mondo che va sempre di corsa proiettato verso il prossimo Tripla-A, a noi piace prendere il nostro tempo per analizzare un’opera quando ormai è già nella sua cripta di plastica e carta.

A noi piace Postcrypa, una rubrica ai limiti dell’autobiografico che parla di noi in relazione ai titoli (e alle meccaniche) che ci hanno segnato al punto da rimanere lì, sottopelle. Un’attitudine che si respira anche nelle recensioni: non pezzi analitici freddi, che cercano l’oggettività a tutti i costi, ma pagine del diario di gioco dell’autore.

Requisiti per scrivere di videogiochi

I requisiti per scrivere di videogiochi su I Love Videogames sono essenzialmente due: impegno e passione. Devi amare i videogiochi al punto da voler giocare oltre le regole, e soprattutto c’è bisogno di crederci. Vogliamo fare la differenza, e per farlo è necessario prendere l’impegno sul serio. Non vi chiederemo di scrivere sei notizie al giorno in certe fasce orarie, non è roba che fa per noi. Ma se vuoi combattere la quantità con la qualità è fondamentale mettersi d’impegno e soprattutto mettersi in discussione. Vogliamo diventare il miglior sito di videogiochi e per farlo la strada che abbiamo scelto è questa.

F.A.Q.

La collaborazione è retribuita?

No. I Love Videogames è un progetto no-profit, e le forme di monetizzazione previste al momento servono per tenere online il sito. Sono chiaramente previsti tutti i fringe-benefit del caso, ovvero copie e codici stampa per le recensioni e accrediti per gli eventi stampa. E da questo punto di vista non si ragiona per “anzianità di servizio”: se dimostri quanto vali, puoi tranquillamente essere la persona a cui viene affidata la recensione di Uncharted 6.

Che impegno è richiesto nella pratica?

Dipende dal tipo di contenuto. Tendenzialmente per quanto riguarda le news+ si punta ad averne on-line una al giorno, lasciano 2-3 giorni all’editor per poterla preparare. Per gli speciali, il tempo a disposizione aumenta a seconda del pezzo. Anche per quanto riguarda le guide il discorso è legato molto ai titoli in copertura al momento. Si parla in ogni caso di quote molto al di sotto delle canonice 4 notizie minime al giorno del portale medio. Su I Love Vidoegames scrivere di videogiochi vuol dire privilegiare la qualità rispetto alla quantità.

Posso “spendere” la collaborazione fuori?

, è già capitato che qualche nostro editor riuscisse ad approdare su testate più blasonate – o anche sulla carta stampata. Qualcuno è anche riuscito a trovare un lavoro stabile fuori dal settore grazie a quanto imparato qui, dove si viene formati come autori e SEO Editor.

Contattaci

Puoi contattarci tramite il form qui sotto, oppure scrivendo direttamente a redazione@ilovevg.it.

    I campi contrassegnati con un asterisco (*) sono obbligatori









    Accetto *


    Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.