Naruto, celebre creazione del maestro Masashi Kishimoto, è uno degli anime di combattimento più influenti di sempre. Il manga non è da meno, infatti esso è uno dei più venduti di sempre ed una delle punte di diamante e di maggior successo della rivista Weekly Shonen Jump.

Con la bellezza di niente meno che 720 episodi totali divisi in due serie, potete benissimo immaginare quanti scontri mozzafiato contenga. Infatti individuare quelli da inserire in questo articolo è stato un arduo compito.

Ma dopo una lunga meditazione, ecco quindi a voi i migliori 15 scontri di Naruto secondo noi!

Ovviamente a causa della sua natura questa lista comprende inevitabilmente un gran numero di spoiler ed è quindi sconsigliata la lettura se non avete ancora visto Naruto.

A tal proposito se doveste essere interessati vi rimandiamo alla nostra guida su come vedere Naruto nel giusto ordine. Per evitare di perdere troppo tempo, vi consigliamo anche di seguire il nostro articolo sui filler di Naruto Shippuden.

Nota bene: Gli scontri sono messi in modo generico, pertanto non costituiscono una classifica dal peggiore al migliore.

Naruto contro Sasuke (Primo combattimento)

Partiamo subito con uno degli scontri simbolo di quest’opera. Lo scontro finale nella serie originale di Naruto è uno degli scontri che secondo noi merita di essere menzionato.

I motivi sono facilmente individuabili non solo nella spettacolarità e nelle tecniche incredibili utilizzate ma soprattutto nella tensione e nell’emozione che non potrete non provare assistendo alla battaglia. Il culmine, poi, dove i due si sferreranno la tecnica finale, rasengan per Naruto, e il chidori per Sasuke, vi lascerà con il fiato sospeso.

Essa infatti trasuderà di tristezza e pesantezza, dovute dal fatto che Naruto palesemente non vuole combattere con il suo migliore amico a differenza di Sasuke che invece non si fa scrupoli ormai consumato dalla rabbia e dalla vendetta.

Un combattimento che vi terrà incollati allo schermo.

Naruto e Sasuke mentre combattono

Rock Lee contro Gaara

Uno degli scontri più memorabili della prima serie di Naruto. Esso avviene durante la saga degli esami selezione dei Chunin ed è sicuramente uno dei più spettacolari. Basterebbe la scena iconica dove Rock Lee, in difficoltà contro Gaara, viene convinto dal suo sensei Gai a rimuovere i pesi di allenamento che portava.

Detto sinceramente, chi non si aspettava che Gaara avrebbe distrutto Lee? Ma le basse aspettative si trasformano in stupore quando vedono il grande tonfo che fanno i pesi che il ninja della foglia si portava addosso. Ed è qua che inizi a credere che magari ti sbagliavi a credere lo scontro a senso unico.

Il confronto sappiamo come andrà lo stesso a finire, con la vittoria schiacciante del futuro Kazekage, ma ragazzi che bomba.

Rock Lee mentre sferra un pugno a Gaara

Naruto contro Pain

Il faccia a faccia culmine della fantastica Saga di Pain, considerata una delle migliori di tutto Naruto. Il nostro protagonista, tornato dal suo allenamento più forte che mai, è pronto al confronto con Pain, il capo dell’Organizzazione Alba.

Più pronto e potente che mai, Naruto è pronto a regalarci uno dei combattimenti più belli, memorabili ed emozionanti di tutta la serie, anche grazie alla scena legata ad Hinata. Questo scontro infatti ci da anche un importante scorcio sulla psiche di Naruto, che muta negli eventi di questa saga.

Il nostro ninja biondo ci dimostra infatti che non è più il vecchio ninja goffo e sciocco di un tempo, ma sta maturando, avvicinandosi sempre di più all’eroe che diventerà. Devo aggiungere altro?

naruto contro pain

Naruto contro Kakuzu

La tanto stupenda quanto triste saga di “Hidan e Kakuzu” ci regala diversi combattimenti degni di nota, e questo fa sicuramente parte di questo gruppo.

I due formidabili membri dell’Organizzazione Alba, che sembrano addirittura immortali, danno non poco filo da torcere ai nostri eroi. Vi basti pensare che persino il Kakashi, il rinomato ninja copiatore, ha avuto non poche difficoltà a tenere a bada questi due formidabili nemici.

Questo fino a che non fa il suo ingresso in scena Naruto. In ninja dopo aver affinato il suo chakra elementale ha appreso la formidabile tecnica del “Rasen Shuriken“, che utilizza per sconfiggere Kakuzu in uno sfoggio di potenza mai visto prima.

Naruto che attacca Kakuzu

Madara contro l’Alleanza Ninja

Uno degli scontri che più di ogni altro ci dimostra la potenza devastante di Madara, l’esponente più noto e famoso della famiglia Uchiha.

Il formidabile Madara, uno dei personaggi più forti di Naruto, ci da ben che prova delle sue straordinarie capacità in questa sequenza. Infatti sbaraglia, senza neanche troppo impegno, l’ intero esercito dell’alleanza ninja. Avete letto bene. Solo questo, probabilmente, basta a rendere assurdo questo scontro.

Se poi ci aggiungiamo che fa letteralmente cadere meteoriti con una delle sue tecniche e ci mostra un Susano’o gigante, il più grande visto finora, il gioco è fatto.

Un’introduzione per un villain veramente con i fiocchi, e pensate che Madara si stava solo riscaldando.

madara vs alleanza ninja

Gai contro Madara

C’è molto da dire? Gai, il maestro di arti marziali, decide che è il momento di scendere in campo e affrontare Madara per guadagnare tempo prezioso durante la quarta guerra ninja.

Alzi la mano chi in quella scena ha dato una qualsivoglia speranza a Gai. In fin dei conti non aveva mai dimostrato di essere degno di poter addirittura fronteggiare Madara, un avversario a dir poco formidabile.

Nonostante le sue risapute doti non indifferenti riguardante le arti marziali, stiamo pur sempre parlando del ninja che ha tenuto testa al primo Hokage.

E invece, da li a poco, sarebbe successo l’impensabile. Gai decide di aprire “l’ottava porta della morte”, la sua tecnica più segreta, che l’avrebbe ucciso dopo l’utilizzo. Nonostante alla fine non vinca mette Madara in seria difficoltà. Che brividi.

Gai con l'ottava porta difensiva sbloccata

Sasuke contro Itachi

Questo è un combattimento che sai che avverrà dall’inizio della serie, ragion per cui deve rispettare le aspettative che inevitabilmente ti vai a creare. E cavolo se lo fa. Alla resa dei conti dei due fratelli non manca nulla, azione, scene animate da Dio, tecniche da urlo e una buona e sana dose di emozioni, che proverete sicuro.

Altro fattore che non potrà non lasciarvi a bocca aperta sta nel fatto che Itachi, nonostante il duro allenamento di Sasuke sotto le veci di Orochimaru, tiene comunque le redini della battaglia.

Vogliamo parlare delle tecniche utilizzate, poi? il tanto spettacolare quanto micidiale Kirin di Sasuke, controbattuto dall’uso del Susano’o di Itachi, munito della leggendaria spada Totsuka. Sicuramente uno dei momenti più alti della serie per quanto riguarda le tecniche utilizzate.

Se poi vogliamo aggiungere il gran personaggio che è Itachi e la verità che si scopre su di lui dopo questo scontro non possiamo chiedere di più.

Sasuke e Itachi mentre si attaccano

Kakashi contro Obito

Non potevamo scrivere un articolo sui migliori scontri di Naruto senza metterne almeno uno del leggendario maestro Kakashi. E come potevamo non scegliere proprio quello contro Obito, il suo caro amico d’infanzia?

Fa quasi male al cuore vedere questo combattimento, e rendersi conto di quanto Obito sia diventato cattivo e ha perso la retta via a causa della solitudine e della mancanza di amore e amici. Quindi ovviamente spetta al suo migliore amico passato, Kakashi, rimettere apposto le cose e fargli capire che non è mai tardi.

Lo scontro è abbastanza ad armi pari dal momento che, come sappiamo dal flashback che lo spiega, i due condividono lo stesso sharingan. Pertanto non rimanere costantemente con il fiato sospeso per conoscere l’esito dello scontro è impossibile.

Obito e Kakashi mentre si attaccano

Jiraiya contro Pain

Stesso discorso del punto prima. Come stilare una lista dei migliori combattimenti della serie senza integrarne uno del maestro Jiraiya, uno dei tre ninja leggendari del villaggio della foglia.

Questo scontro divide molto i fan riguardo il punto che sto per dire. C’è chi si aspettava che il maestro dei rospi avrebbe avuto qualche possibilità di vittoria contro il capo dell’Organizzazione Alba, e chi si aspettava l’esito che effettivamente si verifica.

Quindi facciamo di nuovo il giochetto di prima. Alzi la mano chi non ha pianto o almeno si sia sentito profondamente triste alla fine di questo scontro, dove Jiraiya perde e muore, scendendo sempre più a fondo in acqua. Se poi ci mettiamo che mentre lo fa ripensa alla sua vita, a suo parere cosparsa di fallimenti, la tristezza sale.

Ma proprio mentre ha questi pensieri gli torna in mente Naruto, che considera il suo unico successo, e lo nomina suo successore. Una delle scene più tristi della serie, indubbiamente.

Obito e uno dei corpi di Pain

Shikamaru contro Hidan

Ed ecco che ci ricolleghiamo all’altro combattimento incredibile della saga di “Hidan e Kakuzu” di cui vi parlavo prima nella parte dedicata a Naruto contro Kakuzu.

Questo confronto è all’insegna della vendetta, quella di Shikamaru nei confronti di Hidan, assassino del maestro Asuma. La cosa più spettacolare è il metodo con il quale il ninja sconfigge il membro dell’Organizzazione Alba, con un grande piano degno dell’intelligenza di Shikamaru, il suo marchio di fabbrica.

Lo scontro ha quell’alone di tristezza e malinconia, dato che Shikamaru è ancora scosso dalla morte del suo maestro, ma proprio per questo il senso di soddisfazione che proverete alla vittoria di Shikamaru è impareggiabile.

Shikamaru e Hidan

Minato contro l’uomo mascherato

So che lo aspettavate, come aspettavate che nominassimo Minato Namikaze, il fulmine giallo della foglia, quarto Hokage. E come farlo mancare?

Cosa manca a questo scontro? Ditemelo voi, perchè noi veramente non riusciamo a capirlo. Tecniche da urlo? Ci sono. Mistero? C’è. Un flashback stupendo, forse il migliore? Eccolo. Una sana dose di momenti strappalacrime e di amore verso il figlio? Non manca neanche questo.

Minato e Kushina faranno il possibile per contrattaccare l’attacco di Tobi ai danni del villaggio. L’uomo mascherato infatti, approfittandosi di un momento di debolezza della madre di Naruto che lo stava dando alla luce, aveva preso possesso della volpe a nove code.

Lo scontro ha inoltre uno spessore non indifferente dal momento che da al via alle vicende della prima serie di Naruto quando, alla fine dello scontro, Kurama verrà confinata all’interno del protagonista della storia.

Direi che il posto in lista non glielo toglie nessuno.

Minato mentre attacca l'uomo mascherato

Hashirama contro Madara

Questo combattimento potrebbe tranquillamente descriversi da solo, basterebbe solo il titolo e i due sfidanti per far tornare in mente ricordi piacevoli ai fan dell’opera. Una sola parola: “epicità”.

D’altronde che vi aspettate da uno scontro tra il Dio degli Shinobi e il potente Madara Uchiha? Se esistono due statue nel mondo di Naruto nel luogo dove i due hanno combattuto un motivo ci sarà.

Lo scontro avviene perché i due avevano visioni differenti sul futuro del villaggio della foglia. L’esito, dunque, avrebbe stabilito chi sarebbe stato il primo capovillaggio.

Le tecniche utilizzate dai due vi faranno capire perchè i due sono delle vere e proprie leggende nel mondo shinobi. La più degna di nota è sicuramente quella di Hashirama, il “senju dalle mille mani“,na tecnica che nulla ha da invidiare ad una bestia codata per grandezza e potenza.

La battaglia vedrà come vincitore Hashirama, che dopo questo scontro diventarà primo Hokage del villaggio della foglia entrando così nella leggenda.

Madara mentre esegue una delle sue tecniche

Sasuke contro Danzo

Questo uno contro uno l’abbiamo voluto inserire per il lato psicologico dietro ad esso.

Questo combattimento infatti colpisce soprattutto per le condizioni psicologiche di Sasuke che raggiunge l’apice della sua follia durante gli eventi che ruotano cronologicamente attorno a questo confronto. La causa è che aveva appena scoperto la verità sul fratello Itachi, appena morto.

Questa battaglia sarà infatti allestita sul tema della vendetta di Sasuke nei confronti delle persone che più hanno fatto soffrire il suo amato fratello. Danzo infatti è uno di quelli, dal momento che è il responsabile della missione che porterà Itachi a sterminare il clan Uchiha.

Sasuke vi farà quasi paura, facendovi venire in mente quanto vi manca e quanto ormai sia lontano il vecchio se.

Sasuke mentre attacca Danzo

La squadra 7 contro Zabuza e Haku

Dopo una lunga serie di confronti derivati dalla seconda serie, Shippuden, torniamo alla prima serie.

Tra i vari motivi che ci hanno spinto a includere questo combattimento è che esso è uno dei primi scontri che possiamo trovare in tutta la serie, quindi averne uno così spettacolare sin da subito non può che renderlo memorabile.

Un altra ragione si trova nel fatto che è uno dei pochi combattimenti in ben 720 episodi dove troviamo la squadra 7 collaborare per sconfiggere il proprio nemico.

Quanti ricordi rievoca questo scontro. E che gran personaggi Zabuza e Haku.

Tra l’altro, piccola chicca, Naruto e Sasuke utilizzano già in questo scontro le loro tecniche più forti, rispettivamente l’utilizzo del chakra della volpe a nove code e lo sharingan. Questo ci fa capire quanto l’autore guardi avanti e abbia già tutto programmato. Sicuramente un bel dettaglio.

Sasuke che protegge Naruto durante lo scontro con Haku

Naruto contro Sasuke (Secondo combattimento)

Chiudiamo il cerchio come l’abbiamo iniziato, con il secondo combattimento tra i due rivali.

Questo confronto tra Naruto e Sasuke è come il primo, ma migliorato per certi versi, perchè vediamo i due al culmine della loro forza mentre la prima volta i loro poteri erano ancora acerbi.

Ciò che non cambia invece sono i sentimenti dei due, con Naruto che spera ancora di Sasuke, che invece tenta nuovamente di ucciderlo considerandolo ancora un ostacolo.

Vi avevano appena fatto credere che i due si fossero riappacificati durante gli eventi della quarta guerra ninja, e invece no, ecco a voi un altro scontro all’ultimo sangue tra i due. Una vera e propria altalena di emozioni. Veramente da brividi, e che brividi.

Naruto e Sasuke che si attaccano a vicenda

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion