Naruto è indubbiamente uno degli anime di combattimento più famosi e popolari di sempre, essendo anche uno dei ‘Big Three” della rivista di Shonen Jump insieme ad altri colossi come One Piece e Bleach. La sua grandissima popolarità anche in Italia ha portato alla creazione di diversi prodotti, tra cui spiccano le diverse serie anime, manga, spin off e chi più ne ha più ne metta.

Ed è proprio per questo motivo che oggi vi verrò incontro, aiutandovi a capire in che ordine vedere le varie serie animate e dove collocare i vari film. Ovviamente prenderemo in considerazione e inseriremo nella lista soltanto i film canonici, dal momento che quelli non canonici, essendo tali, non fanno parte né contribuiscono al proseguimento della storia. Ragion per cui potete recuperarli quando volete.

Introduzione alle trasposizioni animate

Prima di andare a vedere l’ordine ideale in cui vedere i vari adattamenti animati delle avventure dell’amato ninja, facciamo una piccola introduzione per capire in cosa esse consistano.

Naruto

Naruto da giovane, durante gli eventi della prima trasposizione animata.
La prima trasposizione animata di Naruto è anche, ovviamente, quella giusta da cui iniziare. Iniziata nel 2002 e finita nel 2007, conta 220 episodi. Essa traspone gli eventi dall’inizio del manga e si ferma prima del time-skip che segna il passaggio alla serie successiva.

In questa prima serie vedremo gli eventi del giovane Naruto, dagli albori. La saga ci accompagnerà lungo il suo percorso per diventare un vero ninja ed essere accettato dai suoi compagni, insieme ad altre peripezie che ovviamente non possiamo spiegarvi nel dettaglio per non cadere in spoiler.

La serie, pur essendo canonica al 100%, presenta diversi episodi filler, soprattutto verso la fine, ma se siete interessati ad intraprendere la visione di Naruto, questo è sicuramente il punto di partenza.

Naruto Shippuden

Naruto cresciuto, durante gli eventi di Shippuden.
Il secondo adattamento animato dell’opera, che prende atto dopo il time skip di due anni dopo la fine della prima serie, copre tutto il resto del manga. Iniziata nel 2007 e conclusa nel 2017, conta la bellezza di 500 episodi.

Questa seconda parte dell’anime vede un Naruto più cresciuto e maturo, di ritorno da un lungo allenamento di due anni sotto le veci del maestro Jiraya. Nuovi nemici saranno pronti ad interrompere la pace, tra cui la potente Organizzazione alba.

Anche la seconda trasposizione è totalmente canonica e presenta episodi filler, di cui abbiamo anche parlato in questa nostra guida su quali parti di Naruto Shippuden saltare.

I due film canonici: The Last e Boruto: Naruto the Movie

Naruto dutante il film The Last.
Sono ben 11 i film derivati dalla serie di Naruto, creati dallo studio Pierrot. Tuttavia, nonostante il numero di film non indifferente, solamente gli ultimi due si ricollegano agli eventi della trama.

Il primo, cioè The last, si colloca pochi anni dopo il capitolo 699, il penultimo.

Il secondo, Boruto: Naruto the Movie, invece, si colloca dopo l’ultimo capitolo del manga di Naruto, e fa da collante tra Naruto e, appunto, Boruto.

Per saperne di più potete leggere la nostra guida che spiega la cronologia e la canonicità dei film di Naruto.

Boruto: Naruto next generation

Boruto, il figlio di Naruto, protagonista dell'omonimo adattamento.
L’ultimo adattamento della serie, ancora in corso, è a tutti gli effetti un sequel agli eventi di Naruto. Iniziata nel 2017 e ancora in fase di adattamento, la serie al momento conta poco più di 200 episodi.

Come suggerisce il titolo, racconta gli eventi di Boruto, il figlio nato dal matrimonio tra Naruto e Hinata. La serie riprende gli eventi del film canonico prima citato, li integra e prosegue con storie e saghe tutte nuove. La principale differenza tra il nuovo protagonista e il padre è che Boruto non vuole diventare Hokage, anzi, odia con tutto se stesso l’ambito ruolo.

Questa serie soffre dello stesso problema delle altre, cioè che dispone di una buona componente non canonica, motivo per cui vi consigliamo di seguire la nostra guida sui filler di Boruto.

Ordine di visione di Naruto

Dopo l’introduzione a tutti gli adattamenti canonici della serie, ecco a voi un breve elenco riassuntivo che racchiude l’ordine ideale per recuperare l’intera serie:

Vi consigliamo di tenere questo ordine perché è abbastanza sicuro che non perdiate dettagli importanti o altro. È anche altamente sconsigliato saltare la prima serie e iniziare con Naruto Shippuden, dato che vi perdereste molti dettagli importanti e anche delle battaglie mozzafiato.

I due film citati sono canonici e sono utili per capire principalmente come si passi da Naruto a Boruto, in modo che la transizione alla serie in corso sia meno brusca.

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion