Another è un anime di genere horror tratto dalla light novel di Yukito Ayatsuji e animato dallo studio P.A Works. La serie narra delle misteriose vicende della città di Yomiyama, dove accadono misteriosi incidenti che sfociano in tragedie. I protagonisti della storia sono due ragazzi chiamati Mei e Koichi.

L’anime è tranquillamente ritenibile come uno dei migliori del suo genere. Non fatevelo quindi assolutamente sfuggire se siete fan delle serie da brivido.

Andiamo quindi, dopo questa introduzione, ad analizzare e vedere le informazioni fondamentali che dovete sapere se siete fan dell’opera o interessati a visionarla.

Mei e Koichi, i due protagonisti dell'anime.

Informazioni generali

Another è una light novel con un unico volume scritta dall’autore Yukito Ayatsuji.

Il genere come già premesso rientra principalmente nella categoria horror, ma sono presenti anche altri elementi di tipo giallo-mistero, soprannaturale e splatter.

La visione è rivolta ad un pubblico maturo o adulto, facendolo rientrare pienamente nella demografica seinen.

Trovate qui invece, se doveste essere interessati, la spiegazione riguardo i diversi generi degli anime.

Le light novel e i manga

L’unico volume della light novel vede la sua uscita il 29 ottobre del 2009. Troviamo anche uno spin off intitolato Another: Episode S uscito nel 2013 e un vero e proprio sequel sempre di un unico volume uscito di recente nel 2020, chiamato Another 2001.

I romanzi purtroppo, come spesso accade in questi casi, non sono reperibili in Italia, e non è neanche in progetto farle arrivare.

Anche un manga a cura dell’autore Hiro Kiyohara è stato tratto dai romanzi. Uscito tra il 2010 e il 2011, è stato concluso con un totale di 5 volumi. Fortunatamente questo può essere acquistato anche nel nostro paese, grazie all’esportazione a carico di Star Comics.

Mei, la protagonista femminile dell'anime.

L’anime

L’opera è stata trasposta in un anime dal totale di 12 episodi andati in onda dal 10 gennaio al 27 marzo del 2012. Si può anche trovare un episodio OAV autoconclusivo che funge da breve prequel agli eventi della serie.

L’adattamento è a carico dello studio P.A Works, celebre per altri lavori di trasposizione come Angel Beats o Charlotte.

Per quanto riguarda le reperibilità la serie è interamente visionabile su VVVVID, la nota piattaforma di streaming italiana.

Trama

La trama affonda le radici molto prima dell’inizio degli eventi, quando nel 1972 il ragazzo Misaki, uno studente al terzo anno della sezione 3 del liceo Yomiyama Nord, muore assieme alla propria famiglia in un tragico incendio.

L’intera classe, traumatizzata dalla morte del compagno, decide di continuare a fingere che sia ancora in vita, come se nulla fosse accaduto.

Alla classe si aggiungono persino i professori ed il preside, e nel giorno della consegna dei diplomi viene messa in aula anche la sedia del ragazzo scomparso. Proprio in quella circostanza accade un fatto molto inquietante: nella foto di diploma compare anche Misaki.

A seguito di quell’evento avrà inizio una catena di morti in circostanze misteriose di alcuni studenti, a volte con anche i relativi parenti ed insegnanti della sezione 3.

Nella primavera del 1998 un ragazzo di 15 anni chiamato Kouichi Sakakibara, il protagonista della storia, si trasferisce da Tokyo a Yomiyama per abitare con i nonni mentre suo padre lavora all’estero.

Koichi, il protagonista maschile dell'anime.

Si trasferisce proprio nella classe 3-C, ma perde le prime settimane a causa di una malattia. Mentre è in ospedale, oltre a ricevere la visita dei suoi compagni di classe, che lo trattano con uno strano riguardo, incontra in una modo alquanto bizzarro Mei, anch’essa compagna di classe.

Una volta dimesso il ragazzo comincia la scuola e si accorge di essere nella stessa classe di Mei. Però quest’ultima viene totalmente ignorata dai compagni, e pare come se solo Koichi possa vederla. Inoltre ogni volta che domanda ai compagni informazioni riguardo alla misteriosa compagna, tutti rispondono di non avere idea di chi sia.

Koichi inizia così ad indagare sul fatto e ad avvicinarsi a Mei, mentre una nuova catena di tragiche morti sta per iniziare.

Inizia così l’avventura dei due protagonisti mentre cercano di spezzare la tragica catena di morti, dettate dalla calamità che aleggia attorno alla classe 3-C.

Personaggi

Personaggi principali:

Parenti di Koichi

Parenti di Mei:

Membri della classe 3-C:

Una macabra bambola derivante dall'anime.

Perchè dovrei approcciarmi all’opera?

Dopo aver esaminato le caratteristiche e i dettagli principali dell’opera andiamo a vedere le motivazioni per cui vale la pena guardarla.

Brividi e angoscia saranno una costante durante la visione

Se siete alla ricerca di una visione che sappia darvi i brividi e tenervi costantemente con una sensazione di ansia ed angoscia addosso, potreste aver trovato ciò che fa al caso vostro.

Non sarà infatti facile tenere i nervi saldi sapendo che da un momento all’altro uno dei personaggi del cast potrebbero subire una morte violenta quando meno ve l’aspettate.

Non vedrete l’ora di fare chiarezza sul mistero delle morti

Fare chiarezza sulla causa e interrompere il mistero delle morti che aleggia attorno alla classe 3-C sarà la principale prerogativa dell’anime. Non vedrete l’ora di saperne di più e capire il motivo per cui questi misteriosi quanto tragici eventi accadono.

Vi sentirete molto coinvolti negli eventi

Il senso di coinvolgimento che proverete visionando Another sarà veramente alto. A forza di vedere gli eventi tristi e tragici della classe 3-C, finirete inevitabilmente per sentirvi uno di loro, sperando che la tragedia finisca. Questo anche grazie all’atmosfera molto cupa e caratteristica dell’anime che saprà catturarvi.

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion