Paola Pastore

News+ Sony acquista Evo: cosa accadrà adesso?

Sony sorprende tutti con l’acquisto di Evo, meglio noto come Evolution Championship Series, il più grande torneo di giochi di lotta. Ma cosa succederà adesso? I due fondatori, Tony e Tom Cannon continueranno a partecipare all’organizzazione di quest’evento, che quest’anno si terrà online dal 6 all’8 Agosto e poi dal 13 al 15 dello stesso mese. Ulteriori dettagli devono ancora essere svelati, ma sicuro saranno presenti giochi come Tekken 7, Street Fighter 5: Champion Edition e Mortal Kombat 11 Ultimate. Ma possiamo già avere un’idea di come sarà gestito l’evento? I giocatori sono preoccupati che l’intromissione di Sony possa escludere altri giochi non appartenenti al brand, ma Mark Julio, business developer di Evo, ha subito rassicurato i fan e ha dichiarato che saranno inclusi anche titoli giocabili su altre piattaforme.

E cosa ne pensa Nintendo?

Fra i giochi più competitivi e più seguiti degli eSports, c’è sicuramente Super Smash Bros Ultimate. Con tantissimi tornei organizzati sia online che in locale, team nazionali, tantissimi personaggi giocabili, e aggiornamenti frequenti, di sicuro non sfigura davanti ad altri giochi competitivi. Dopo questa notizia, la casa giapponese ha subito voluto rassicurare i fan, dichiarando che Nintendo continuerà a tenere in considerazione Evo, e che augura il meglio ai suoi organizzatori. Anche se non c’è stata ancora nessuna comunicazione ufficiale sulla presenza di Super Smash Bros Ultimate. Attendiamo speranzosi

“Nintendo has enjoyed engaging with fans at past Evo tournaments and wish the show organizers the best with their new venture. We will continue to assess Evo, and other opportunities, as we plan for future online and offline Super Smash Bros. tournament activity.”

Sarà questa l'occasione per dare maggior visibilità agli eSports?

Una nuova opportunità?

Dato l’enorme successo che ha seguito il lancio di PlayStation5, e in generale l’attenzione che sta generando il mondo dei videogiochi, l’acquisto di Evo da parte della Sony deve essere visto come un’opportunità. Ad esempio, PS5 potrebbe essere scelta come console ufficiale dell’evento, e magari si potrà seguire lo stesso direttamente dalla console. Sarebbe bello poi, se gli eSports fossero considerati, soprattutto in Italia, come Sport a tutti gli effetti, e quindi venissero trasmessi in diretta TV. Dietro questi eventi c’è un mondo da molti sconosciuto, fatto da ragazzi che si impegnano al massimo per vincere, non solo da soli, ma con la propria squadra, con cui instaurano un vero e proprio rapporto di amicizia. Basti pensare ad un gioco come Overwatch, dove la collaborazione può veramente ribaltare le sorti di una partita! Quindi, invece di portare alla ribalta sempre notizie negative che riguardano il mondo dei videogiochi, sarebbe bello parlare più spesso di questi eventi internazionali. Dove ragazzi, spesso giovanissimi, provenienti da tutte le parti del mondo, si sfidano per decretare chi fra loro è il migliore.

Speriamo che questa sia l’occasione giusta per accendere i riflettori su un mondo fatto di tanta passione e sacrificio, capace di unire e di divertire.

Fonte: IGN.com

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion