A distanza di ben 11 anni dall’originale release, il capostipite dell’amatissima serie dei souls Demon’s Souls torna in una veste grafica del tutto rinnovata per farci passare giornate di sano divertimento (o rabbia, a seconda di quanta pazienza abbiate).

Stavolta la corsa verso il Platino sarà un po’ più semplice che in origine, vista la modifica di alcuni dei trofei più impegnativi presenti su PS3, ma non aspettatevi comunque una passeggiata di salute (soprattutto se questo è il primo souls a cui giocate).

Infatti, cari “non veterani” della serie, dovete sapere che il mondo di Demon’s è regolato da fragili equilibri e regole tanto semplici quanto punitive, che se non rispettate renderanno la conquista del platino un’esperienza lunga e frustrante.

Quindi, prima di iniziare con la guida vera e propria, vi introdurrò un paio di consigli e di spiegazioni utili che vi permetteranno di evitare di trasformare il vostro viaggio nel regno di Boletaria in un completo inferno.

Le leggi che regolano il mondo di Demon’s Souls: le Tendenze

Quella delle Tendenze è la meccanica principale che regola un’enorme quantità di eventi all’interno del mondo di Demon’s Souls, potendo da un lato aiutarvi con oggetti utilissimi o dall’altro trasformare la vostra esperienza in un incubo, quindi sarà fondamentale che ne abbiate ben in mente il funzionamento sin da subito.

Prima di tutto, cosa sono le tendenze? Potete intenderle come una sorta di “karma” del mondo di gioco, un sistema che comporterà delle conseguenze dirette sul mondo di gioco per ogni nostra azione importante.

Ci sono due tipi di tendenze, quella del mondo e quella del personaggio, le quali regolano, rispettivamente, gli eventi del mondo di gioco e alcune statistiche del proprio personaggio e dei nemici.

Tutte le tendenze avranno un range di colore variabile dal Bianco Puro al Nero Puro, in base alle azioni che compirete.

Tutte le variazioni di tendenza possibili per un mondo.

Dopo questa dovuta premessa andiamo ad esaminare i vari bonus / malus delle tendenze:

Tendenze dei mondi

Tipo TendenzaBonus / Malus
Bianco Puro– Nuove aree disponibili
– Nuovi personaggi disponibili
– Nuovi oggetti sbloccabili
Nero Puro– Apparizione di nemici Black Phantom (versione potenziata dei nemici normalmente presenti nella mappa di gioco).
– Apparizione di versioni Black Phantom dei personaggi presenti a tendenza Bianco Puro.

Tendenza del personaggio

TendenzaBonus / Malus
Bianco Puro– Attacco, difesa e HP di tutti i nemici ridotti.
– Drop aumentato di oggetti curativi
– In forma di anima, il vostro attacco aumenterà del 10% (con tendenza bianca) o del 20% (con tendenza bianca pura).
– Bassa probabilità di ottenere pietre per il potenziamento.
Nero Puro– Attacco, difesa e HP di tutti i nemici aumentati.
– Gli HP massimi del vostro personaggio in forma di anima sono ridotti.
– I demoni primordiali appariranno in zone prestabilite (già in tendenza nera).
– I nemici daranno più anime.
– Maggior probabilità che i nemici lascino più pietre preziose e oggetti di valore.

Cambiare le tendenze

Cambiare le tendenze è abbastanza semplice in realtà una volta apprese le basi spiegate in precedenza, il problema sarà appunto non sbagliare, perché il margine di errore è veramente risicato.

Per mandare il mondo verso il Bianco sarà necessario sconfiggere tutti i boss di un mondo, evitare di morire in forma umana e non uccidere nessun NPC.

Andare in forma anima sarà molto semplice, vi basterà suicidarvi nel Nexus visto che è considerata area neutra.

Per mandare il mondo verso il Nero, invece, vi basterà semplicemente morire in forma umana (barra della vita piena).

Consigli finali

Dopo questa lunghissima spiegazione sulle basi del gioco ecco qualche semplice consiglio per non farvi sfuggire il platino.

Lista completa dei trofei e come ottenerli

Finita la parte relativa alle basi del gioco e ai consigli addentriamoci nella guida vera e propria, i trofei e come ottenerli.

TrofeoNome TrofeoRaritàCome ottenerlo
Uccisore di trofeiOttieni tutti i trofei
Trofeo di FalangeOttenibile uccidendo Falange, il primo boss del Castello di Boletaria. Boss molto facile, soprattutto se preso con un piglio offensivo. Non fatevi spaventare dalla moltitudine di nemici, sono tutti molto fragili, soprattutto se infonderete la vostra arma con della trementina (l’oggetto che da il buff di fuoco per intenderci). Pulite l’area, riparatevi quando verrete bersagliati dalle lance e puntate al nucleo centrale, la vittoria sarà molto facile da ottenere.
Trofeo del Cavaliere della TorreOttenibile uccidendo il Cavaliere della Torre, il secondo boss del Castello di Boletaria. La prima cosa da fare per facilitarvi il compito sarà uccidere gli arcieri presenti sulle murate sopraelevate ai lati del nemico (evitate di farlo se volete prendere due trofei in uno). Una volta fatto questo attaccate i piedi del boss, stando attenti ai suoi attacchi AOE quando cerca di schiacciarvi con lo scudo. Una volta ricevuto un tot di danno cadrà a terra, in quel momento andate a colpirlo sulla testa, il suo punto debole. Ripetete il processo un paio di volte e il trofeo sarà vostro.
Trofeo del TrapassatoreOttenibile uccidendo il Trapassatore, il terzo boss del Castello di Boletaria. Per poterlo sfidare sarà necessario aver battuto almeno uno dei boss finali delle altre aree. Questo sarà uno dei pochi boss impegnativi del gioco, in quando sarà molto veloce e farà dei bei danni. Un ottima idea sarà portare con voi Bjorr visto che non solo vi sarà di grande aiuto ma vi permetterà anche di ottenere due trofei in uno.
Trofeo del Falso ReOttenibile uccidendo il Falso Re Allant, il boss finale del Castello di Boletaria. Probabilmente il boss più impegnativo di Demon’s Souls. Veloce, forte e con un vasto repertorio di attacchi, sarà il test finale da superare per completare il gioco. Evitate assolutamente la sua presa, visto che vi ruberà soul level. Qua non c’è nessun consiglio che tenga se non quello di adottare una strategia prudente, sopratutto se siete al vostro primo souls.
Trofeo del Ragno CorazzatoOttenibile uccidendo il Ragno Corazzato, il primo boss del Tunnel di Stonefang. Per questo boss sarà necessario adottare una strategia mordi e fuggi, visto che non potrete attaccarlo per troppo tempo e dovrete fare avanti e indietro per l’arena di gioco per rispondere ai suoi attacchi. Comunque nulla di difficile, vi basterà stare attenti alle sue ragnatele quando vi avvicinate a lui e scappare quando ricopre il terreno di melma per ottenere una facile vittoria.
Trofeo del FiammeggianteOttenibile uccidendo il Fiammeggiante, il secondo boss del Tunnel di Stonefang. Uno dei boss più impegnativi del gioco a meno che non siate dei personaggi che usano magie, in quel caso sarete avvantaggiati visto la sua debolezza alla magia. In caso contrario prendetevi del tempo per imparare il suo moveset e adottate una strategia prudente, evitando di stargli vicino quando va in rampage.
Trofeo del Dio DragoOttenibile uccidendo il Dio Drago, il terzo e ultimo boss del Tunnel di Stonefang. Non è nemmeno un vero e proprio boss, visto che praticamente lo sconfiggerete azionando due balestre ai lati dell’arena. L’unica precauzione sarà di avanzare quando non vi sta guardando, nascondendovi da colonna a colonna per evitare i suoi colpi devastanti. Una volta colpito con le due balestre finitelo con le “Mani del Dio” per ottenere due trofei in uno.
Trofeo del Falso IdoloOttenibile uccidendo il Falso Idolo, primo boss della Torre di Latria. Assicuratevi di entrare nella torre a destra dell’arena del boss e uccidere il nemico che prega prima di combatterlo, altrimenti sarà invincibile. Fatto questo l’unica altra difficoltà sarà nel riconoscere il vero Idolo, visto che creerà dei falsi cloni per confondervi. Potrete riconoscerlo dal fatto che sparerà dei soul ray più grossi rispetto ai falsi. Ucciderlo senza colpire mai i cloni vi permetterà di ottenere due trofei in uno.
Trofeo del MangiauominiOttenibile uccidendo il Mangiauomini, secondo boss della Torre di Latria. L’unica difficoltà sarà che i Mangiauomini sono due, quindi vi ritroverete in mezzo alla bossfight in una situazione di 2 contro 1. In ogni caso nulla di impegnativo, concentratevi nel fare danno al primo Mangiauomini fintanto che è da solo, così da facilitarvi il compito quando arriva il secondo. Sarebbe ottimale avere anche qualche magia o un arco per poter colpire i nemici quando sono in volo e rendere il vostro compito ancora più facile.
Trofeo del Vecchio MonacoTrofeo ottenibile sconfiggendo il Vecchio Monaco, terzo ed ultimo boss della Torre di Latria. Questa sarà una battaglia dalla difficoltà variabile in base al fatto se siete online o meno. Infatti se siete online il vostro nemico sarà un altro giocatore, invece se siete offline sarà un NPC prestabilito. Decidete voi come affrontarlo, in ogni caso ovviamente l’essere offline renderà la battaglia estremamente facile.
Trofeo dell’ArbitroOttenibile sconfiggendo l’Arbitro, primo boss del Santuario delle Tempeste. Bossfight estremamente facile, il vostro nemico sarà lentissimo e prevedibile, vi basterà targettare la spada che ha conficcata nello stomaco per ottenere una facile vittoria. Un altro metodo per massacrare questo boss è bombardare l’uccellino che ha in testa con magie o frecce dall’area sopraelevata dove vi troverete appena entrati nell’arena. Così facendo otterrete anche un altro trofeo, “Uno resterà in piedi“.
Trofeo del Vecchio EroeOttenibile uccidendo il Vecchio Eroe, secondo boss del Santuario delle Tempeste. Bossfight facilissima per un semplice dettaglio: il vostro nemico è cieco. Spostatevi lentamente o mettetevi l’anello del ladro per massacrarlo senza che nemmeno se ne accorga.
Trofeo del Re delle TempesteOttenibile uccidendo il Re delle Tempeste, il terzo e ultimo boss del Santuario delle Tempeste. La chiave per una semplice vittoria in questo caso sarà trovare subito la Storm Ruler, una spada che troverete davanti a un monolite nell’arena. Appena trovata equipaggiatela subito e iniziate a colpire il boss con il suo attacco pesante, pochi colpi e la vittoria sarà vostra.
Trofeo di SanguisugaOttenibile uccidendo Sanguisuga, il primo boss della Valle della Corruzione. Boss dannatamente facile, buffate la vostra arma con il fuoco, raggiungetelo e distruggetelo in pochi secondi.
Trofeo del Colosso ImmondoOttenibile uccidendo il Colosso Immondo, secondo boss della Valle della Corruzione. Degno compagno di Sanguisuga, anche questo boss sarà estremamente debole. Solita strategia del boss precedente: arma buffata con fuoco, colpire, easy win.
Trofeo di AtraeaOttenibile uccidendo Astraea, terzo e ultimo boss della Valle della Corruzione. Potete approcciarvi alla battaglia in due modi, quello standard prevede di combattere contro Garl Vinland, il cavaliere a protezione del boss, mentre quello “disonesto” prevede di bombardarla di frecce da una posizione favorevole. La seconda strada è consigliabile solo nel caso in cui vogliate fare subito due trofei in uno. Nel caso giochiate per la prima volta evitate di distruggere una delle bossfight più belle del gioco e scontratevi normalmente con Garl Vinland e Astraea, per il trofeo ci sarà tempo in NG+.
Ritornare in formaOttenibile aiutando un altro giocatore a sconfiggere un boss. Per aiutare altri giocatori dovrete usate la Blue Eye Stone, ottenibile dopo aver sconfitto Falange ed aver parlato con la fanciulla in nero e il Monumentale al Nexus.
Ospite sgraditoOttenibile invadendo e uccidendo un altro giocatore. Per fare questo vi servirà una Black Eye Stone, ottenibile uccidendo il vostro primo Black Phantoms.
Uno cadràOttenibile uccidendo il Cavaliere della Torre senza sconfiggere prima gli arcieri sulle murate. Nulla di complesso, state attenti a schivare le frecce ogni tanto e andrà tutto bene.
CommilitoniOttenibile uccidendo il Trapassatore con l’aiuto di Bjorr. Per liberarlo avrete bisogno della chiave d’acciaio, ottenibile uccidendo il primo ufficiale grasso nella terza area del castello. Una volta ucciso questo nemico tornate nell’area prima dell’arena del Cavaliere della Torre per trovare una porta chiusa. Apritela con la chiave che avete trovato e liberate Bjorr, che diventerà così disponibile per aiutarvi.
Pugni della leggendaOttenibile uccidendo il Dio Drago con i Pugni del Dio. Troverete quest’arma in una zona poco prima dell’arena del Fiammeggiante, sorvegliata da tre vermi. Utilizzatela per uccidere il Dio Drago subito dopo averlo colpito con le due balestre.
Tempo di rotolareOttenibile superando la macchina spara frecce di Latria rotolando. Nella prima area della Torre di Latria incontrerete una passerella protetta da una macchina che lancia veri e propri muri di frecce. Il vostro compito sarà quello di superarla senza farvi massacrare rotolando attraverso le bordate di frecce. Trofeo difficile soprattutto per i nuovi giocatori, ma non arrendetevi, preso il timing giusto si fa senza problemi.
Non ingannatoOttenibile uccidendo il Falso Idolo senza colpire i suoi cloni. Per riuscire a distinguere il vero boss dai falsi guardate le dimensioni dei soul ray, quelli del boss saranno sempre più grossi di quelli dei cloni.
Uno resterà in piediOttenibile uccidendo l’Arbitro senza scendere dall’area sopraelevata. Molto semplice, armatevi di arco e frecce (oppure di magie offensive) e bombardate il nemico mirando alla testa e facendo attenzione a non scendere dall’area dove vi trovate ad inizio bossfight.
Possa tu restare incolumeOttenibile uccidendo Astaea senza uccidere Garl Vinland. Semplicissimo, andate nella parte destra della mappa e bombardate la povera Astraea con tutte le frecce che avete.
Cerca il potere dell’animaOttenibile finendo il gioco.
Un pizzico di saggezzaOttenibile liberando il Saggio Freke. Troverete il saggio imprigionato in una delle celle della Torre di Latria, prima area. La chiave per liberarlo sarà nella torre a destra dell’arena del Falso Idolo, nel solito luogo dove troverete il nemico che prega.
UmbasaOttenibile liberando il Santo Urbain. Potrete trovarlo nella seconda area del Santuario delle Tempeste, precisamente dentro il buco dove finirete dopo esservi letteralmente presi un calcio in culo da Patches.
Degno della spadaOttenibile mostrando la Spada Magica Makoto a Satsuki. Potrete trovare questo NPC nella prima area del Santuario delle Tempeste quando l’area sarà a tendenza Bianco Puro. Anche la spada sarà recuperabile a tendenza Bianco Puro, precisamente nel solito buco dove troverete intrappolato il Santo Urbain.
Un mare di possibilitàOttenibile consegnando l’anima del Fiammeggiante a Ed il fabbro, nella prima area del Tunnel di Stonefang.
Uno dei pochiOttenibile trovando l’arma Istarelle. Per ottenere quest’arma dovrete portare la Valle della Corruzione a tendenza Bianco Puro. Una volta fatto questo andate nella prima area e avanzate fino alla zona piena di ratti. Lì vicino troverete una scala, saliteci e continuate il percorso per trovare quest’arma.
Strega nella torreOttenibile salvando la strega Yuria. Potrete trovare questo NPC al Castello di Boletaria, ma per liberarla sarà necessario il set da ufficiale e la chiave insanguinata. Per ottenere questi oggetti sarà necessario uccidere tutti gli ufficiali grassi del gioco. Una volta trovato il set e la chiave equipaggiatevelo e andate nell’area prima dell’arena del Cavaliere della Torre. Qui troverete un area con un ufficiale che tiene sollevata una scala, con il set equipaggiato vi scambierà per un suo compagno e abbasserà la scala, permettendovi così di ucciderlo e liberare Yuria.
Eredità dei reOttenibile craftando la Northern Regalia. Potrete ottenere questa spada soltanto forgiandola in NG+. Per ottenerla dovrete recuperare tre cose durante la vostra prima run:
– Anima del falso re, dal boss Falso Re
– Soulbrandt, dal Vecchio Re Allant
– Demonbrandt, dal Vecchio Re Doran (dovrete completare la quest di Ostrava per trovarlo)

Una volta ottenuti questi tre oggetti vi basterà andare da Ed il fabbro in NG+.
Trofeo del SaggioOttenibile imparando tutti gli incantesimi del gioco.
Trofeo del SantoOttenibile imparando tutti i miracoli del gioco.
Re degli anelliOttenibile trovando tutti gli anelli del gioco.

#LiveTheRebellion