Domenico Monte

News+ 2020: L’anno dei record per i videogiochi

Il 2020 è un anno da dimenticare, specialmente dal punto di vista economico per colpa della pandemia COVID-19 che ha colpito l’intero globo. Eppure esiste un settore che in questo periodo buio della storia dell’umanità ha segnato dei nuovi record: i videogiochi.

Complice quarantene e lockdown, i videogiocatori sono aumentati mentre altri si sono ritrovati. Ad un tratto sì, molti di noi si ritrovano un sacco di tempo libero per dedicarsi al passatempo videoludico. Non è un caso che alcuni titoli usciti in questo (s)fortunato periodo abbiano venduto milioni di copie in pochi giorni. Animal Crossing New Horizons per Nintendo Switch ha venduto 1,8 milioni di copie nei primi tre giorni solo in Giappone mentre in UK la prima settimana ha venduto più copie di tutta la serie messa insieme. Ghost of Tsushima, esclusiva Playstation, ha venduto 2,4 milioni di copie nei primi tre giorni dal lancio.

Sono risultati oltre le aspettative

Daniel Ahmad – Analista di Niko Partners

Inoltre, secondo le analisi di Global X le persone hanno speso il 65% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Cresciuto anche il numero di console vendute oltre che ai servizi di gaming online.

I record in ambito videogiochi non si limitano alle vendite ma anche alla presenza dei giocatori nei giochi multiplayer. Call of Duty: Warzone, dlc stand alone gratuito in fomato battle royale, ha visto 30 milioni di giocatori connessi mei primi 10 giorni. Ahmed afferma essere il titolo non-mobile con la crescità più veloce di sempre

Call of Duty: Warzone è il titolo con la crescita più veloce di sempre

Un altro record legato al mondo dei videogiochi è legato al numero di giocatori presenti sul pianeta. Parliamo di oltre tre miliardi di persone. Se contiamo che il genere umano è composto da 8 miliardi di esseri viventi significa che circa il 40% della popolazione mondiale gioca ai videogiochi. Il motivo per il quale Ahmed ha dovuto specificare non-mobile è perchè solo l’8 % di questi giocatori lo fa abitualmente solo su console.

Record dei videogiochi mobile

L’avvento degli smartphone ha aiutato la diffusione dei videogiochi permettendo nuovi record. Il mercato dei giochi mobile occupa da sola intorno al 50% del totale, console 30 e pc 20. Questi numeri sono destinati add aumentare, secondo gli analisti, sempre più, data la diffusione degli smartphone e l’avvento del cloud gaming.

I giocatori di vecchia data, molto spesso, vedono di cattivo occhio il glorioso e crescente mercato del mobile gaming. In realtà dovrebbero ringrazione proprio questa fetta di mercato. Grazie a questo settore quest’anno è da record per i videogiochi, le software house hanno budget per creare i tanto amati videogiochi e sopratutto ha avvicinato la gran parte della popolazione a questo medium “sconosciuto“.

Non importa se nella prossima generazione tu comprerai PS5 o XBOX Serie X, al mercato videoludico importa di più se avrai un sistema Apple o un sistema Android.