Recensione L’avventura nelle miniere di Undermine

La versione PS4 del roguelike Undermine, in una sarcastica recensione.

Vesto i panni di un villico, il primo di una lunga fila all’ingresso di una miniera. Piombo giù, atterrando per pura fortuna come un supereroe in un atrio buio e polveroso. Mi guardo attorno, ma mentre cerco di abituarmi all’oscurità una voce mi chiama. Inizia l’avventura.

Incuriosito e un po’ intimidito prendo in mano un joystick, pronto ad addentrarmi in una caverna di cui non so un granché. Inizia Undermine, ma più che una recensione voglio farvi capire che tipo di avventura offrono le sue miniere. Cercherò di trasmettere i punti cardine della mia esplorazione.

Ogni esplorazione in Undermine comincia con una caduta.

Salvare l’Undermine

La partita inizia in un atrio vuoto, riempito soltanto da alcuni tavoli e sedie dall’apparenza impolverata. Tutto è avvolto dal buio, quando una voce chiama dalla stanza accanto. È un uomo anziano – un arcimago – che ci avverte che le miniere sono in preda a violenti terremoti causati da una bestia. La missione è liberarsene, e lungo il percorso salvare il fabbro perché possa riaccendere la forgia.

Undermine Il gioco prende il nome dalle sue stesse miniere, a cui l’arcimago si riferisce come appunto “Undermine”.

E allora giù nella miniera, a dare la caccia al mostrone e al buon fabbro. Le miniere sono una serie di stanze quadrate o rettangolari collegate tra loro, generate a partire da un seed che si può scegliere nelle impostazioni. Ogni piano è un dedalo di stanze da percorrere, sconfiggendo mostri e tenendo gli occhi aperti per eventuali forzieri e/o stanze segrete. Al termine di ogni piano vi attenderà una scala, tramite cui addentrarsi ulteriormente e proseguire l’avventura nelle miniere di Undermine.

Addentrarvi almeno finché non commettete il passo falso di sottovalutare “quella voragine“. Chiaramente non c’è bisogno di una guida per capire che se c’è una voragine dove prima stava una comunissima scala a pioli siete arrivati a un punto di svolta. Là sotto c’è il mostrone, e l’unico modo per proseguire è eliminarlo. Ma poi ecco un nuovo passo falso: sottovalutare il pattern d’attacco solo perché è semplice da imparare. Il mostrone vi mangia.

arkanos l'arcimago di undermine

Passa il testimone!

Non l’ho ancora detto che quando morite perdete parte dell’oro raccolto, giusto? Una buona parte dell’oro, molto generosa – almeno all’inizio del gioco. Qui entra in gioco una accennata componente RPG. La raccolta di oro non è fine a sé stessa, anzi vi servirà per potenziarvi. Niente skill tree o level up: aumentare la portata del lancio, o i danni, o ridurre l’oro perso quando si viene sconfitti sono esempi di potenziamento disponibili. Così il prossimo personaggio potrà imparare dagli errori del precedente e andare un po’ più avanti.

Steamworld Dig Un ibrido roguelike/metroidvania da provare, con un che di steampunk

Tra ciò che viene generato casualmente dal gioco c’è infatti anche il personaggio. Morire lungo il percorso visualizza un messaggio, “[Personaggio] non ce l’ha fatta”, ed alcune statistiche come l’oro mantenuto e le reliquie raccolte. Fun fact, la schermata iniziale del gioco mostra una fila di personaggi entrare uno per uno nelle miniere. Ogni volta che morite uno di questi “cadrà” nell’atrio al primo piano – quello da cui ha avuto inizio il gioco.

Così, qualche personaggio dopo, il fabbro è salvo e il mostrone è sconfitto. Ma sorpresa!, ora è sbloccato un nuovo percorso che prima era presidiato da due figure. Oltre il portone ci sono scale e una nuova area. La prima sotto le miniere è quella delle segrete. Poi ci sono le sale, e così via.

Undermine è una sfida che si rinnova senza sosta.

Undermine è un’esperienza che a tratti può avere un che di stressante. Tutto ruota infatti attorno alla raccolta di oro, senza cui non sarebbe possibile potenziarsi. L’esplorazione diventerebbe in quel caso molto più difficile e frustrante – specie perché senza potenziare la sacca di oro le quantità perse per morte sono ingenti.

Il mercato oggetti Anche l’arcimago ha un trio di oggetti in vendita. Assicuratevi di dare un’occhiata

Il fabbro è inoltre solo il primo dei vari personaggi che vanno riportati in superficie. L’atrio buio e polveroso si popolerà di altre due figure, che sbloccano un vero e proprio mercatino oggetti. Tra vari consumabili appaiono anche dei potenziamenti per le bombe, che a dispetto della ridotta quantità di ordigni che popola i dungeon sono essenziali. Probabilmente non ve lo siete ancora chiesto, ma cosa succede se si muore nelle segrete una volta sconfitto il primo boss?

Al pensiero di dover ripercorrere quattro piani di miniere prima di tornare dov’ero morto ho sbiancato. E ho dovuto fare esattamente questo – eppure ero sicuro ci fosse una scorciatoia. Se c’era doveva essere l’area bloccata che appare nella primissima stanza del primo piano, appena entrati nelle miniere ma dopo aver sconfitto il primo boss. Solo che, fatalità, era bloccata da cristalli.

easter egg di kingdom hearts in undermine
Uova di pasqua ne abbiamo?

God Mode o Devil Mode?

Il mercante Ogni piano ha la probabilità (non garanzia) di dedicare una stanza ad un mercante. Vi si acquista cibo per curarsi, pozioni, altri oggetti utili.

A new Gizmo approaches! Per “soli” 2000 pezzi d’oro (da recuperare, ovviamente, in vari viaggi) si acquista il fatidico potenziamento bombe – e per qualcosa in più si può anche comprare una bomba con cui ricominciare un nuovo giro. Ta-dah! I cristalli esplodono rivelando una scala. Sotto c’è una stanza, con un misterioso essere di nome Hoodie. Proprio lui potrà teletrasportarvi nell’area successiva se gli portate la mappa (la troverete nella prima stanza della nuova area).

Potete rendervi l’esplorazione estremamente ripetitiva e frustrante oppure acquistare questo potenziamento, che non vi preclude l’esplorazione del primo piano di ogni area. Potrete spremere ogni risorsa che il primo piano ha da offrire, incontrare il mercante (se presente) e poi tornare alla stanza iniziale per chiedere a Hoodie di spedirvi all’area successiva.

È vivamente consigliato mettere in pratica questa tecnica, perché ogni piano ha anche una buona probabilità di riservare una stanza (o più) ad una reliquia. Sono questi gli oggetti cui prestare davvero attenzione, perché possono rendere l’esplorazione una passeggiata al parco.

L'esplorazione è un continuo di potenziamenti e maledizioni

Non sottovalutare le reliquie. Mai. Alcune stanze del gioco appaiono chiuse da lucchetti, ma nel più dei casi la mappa mostra un’icona del contenuto se siete in una stanza comunicante. Un quadratino blu indica che contiene una reliquia: in quel caso rischiare investendo una chiave è una scelta abbastanza condivisibile. Alcune reliquie possono far cadere carne sconfiggendo nemici, moltiplicare l’arma quando lanciata o farla rimbalzare da nemico a nemico ed elettrizzarli.

C’è anche una probabilità, per quanto minima, che la scala per il piano sottostante si riveli essere un’enorme bocca mostruosa. Vi darà accesso ad una stanza segreta, dove vi attenderà un demonio con due reliquie da scegliere. Enter the Devil mode. Ciascuna delle due reliquie vi garantirà un potenziamento unico e nel più dei casi devastante. Per ottenerlo però dovrete effettuare uno scambio equo.

cattivissimo diavolo di undermine

Qualsiasi scelta sia effettuata il personaggio verrà afflitto da un importante numero di maledizioni. Si tratta naturalmente di pesanti debuff, come ad esempio un doppio prezzo da pagare per tutto (anche in chiavi per sbloccare una porta) o una ridotta capacità curativa degli oggetti. Ovviamente si possono rimuovere, ma gli oggetti per farlo sono rari e non le rimuovono mai tutte.

E così, tra potenziamenti e maledizioni varie, passano varie ore nelle miniere di Undermine. Nuovi posti, nuovi avversari, nuovi personaggi da salvare. Ad ogni morte – o meglio, ad ogni cambio personaggio – l’oro e le reliquie volano via, e un altro sfidante raggiunge l’atrio in cerca dei suoi compagni. Ogni volta con lo stesso sentimento in cuore: “Stavolta arriverò più a fondo“.

Voto e Prezzo
7.5 / 10
19.99€ /19.99€
Commento
Undermine è un roguelike a tratti un po' ripetitivo, ma che fa un buon lavoro nel nasconderlo. Pieno di potenziamenti, combattimenti frenetici, vario nelle aree da esplorare e nei nemici che le popolano. Fa uso di componenti GDR ben implementate ma costose in termini di risorse.
Pro e Contro
Da grandi poteri...
Vario
Componenti GDR curati

x Richiede Grinding 1.5
x Richiede Pazienza 2.0
x ...derivano grandi maledizioni?

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion