Puella Magi Madoka Magica è un anime che mischia i generi thriller e majokko . La serie, uscita nel 2011 e prodotta dallo studio Shaft e Aniplex, vede come protagonista Madoka Kaname, una giovane ragazza che ben presto si troverà coinvolta in strani eventi che coinvolgono una misteriosa battaglia tra maghe e streghe.

L’opera è uno dei più recenti esponente del majokko, un sottogenere della categoria Shojo, che vede la fusione dei temi presenti nelle opere destinate ad un pubblico femminile ad elementi di magia.

Andiamo quindi a vedere le informazioni fondamentali che dovete conoscere in quanto fan dell’opera o se siete interessati a recuperarla.

le protagoniste dell'opera

Informazioni generali

Puella Magi Madoka Magica rientra principalmente nel genere majokko, comprendendo in se anche altri generi come il thriller psicologico con anche elementi dark fantasy e addirittura horror.

Il target di pubblico invece rientra pienamente nella demografica shojo, rendendolo adatto e mirato ad un pubblico di ragazze pur non compromettendone la godibilità a qualsiasi tipo di spettatore.

Doveroso invece citare la regia d’eccezione che ha lavorato alla serie. Dietro ad un grande anime, c’è una grandissima regia e Madoka Magica non fa eccezione.

Vi basti sapere che la serie è scritta dal Magica Quartet, un pseudonimo che racchiude nomi come Akiyuki Shinbo, supervisione di quasi tutte le opere dello studio Shaft tra cui Bakemonogatari, Gen Urobuchi, autore di opere come Psycho-Pass o Fate/Zero, Ume Aoki e lo Studio Shaft stesso.

Inoltre, come se questo non fosse già abbastanza, la colonna sonora è a cura di Yuki Kajiura, un’importantissima compositrice giapponese nota per aver lavorato alle musiche di altre serie di enorme successo come Fate/Zero Unlimited Blade Works, Sword Art Online e il più recente Demon Slayer.

Per maggiori informazioni, consultate anche il nostro articolo sull’ordine di visione di Madoka Magica e su dove vederlo.

L’anime

L’anime, da cui nasce l’opera, vede il suo principio nel 2011 ed è prodotto dai rinomati studi di animazione Shaft e Aniplex.

La serie è composta da 12 episodi andati in onda dal 6 gennaio al 21 aprile del 2011. Il grande successo dell’opera ha portato alla conquista di diversi premi e a varie trasposizioni della serie. Tra i più importanti ricordiamo quello di miglior media al Japan Science Fiction Convention del 2012.

Sono stati inoltre prodotti tre film d’animazione su Madoka Magica. I primi due film, chiamati “L’inizio della storia” e “La storia infinita“, ripercorrono gli eventi narrati nella serie mentre il terzo film, “La storia della ribellione“, conclude la trama narrata nell’anime.

Il piccolo animaletto Kyubey

Il manga

Il manga tratto dall’anime conta tre volumi, pubblicati in Italia dalla Planet Manga, che coprono tutti gli eventi della serie animata.

Sono stati inoltre prodotti tre spin off cartacei della serie, e una serie intera tratta dal terzo film.

Vi sconsigliamo tuttavia di approcciarvi all’opera tramite la versione cartacea perché non rende manco lontanamente bene quanto la versione animata.

Trama

La trama verte attorno alla protagonista Madoka, una semplice e gentile studentessa delle scuole medie che un giorno incontra una creatura magica di nome Kyubey assieme alla sua compagna di scuola Sayaka Miki.

Questo misterioso essere ha la particolarità di poter esaudisce un desiderio di una ragazza al costo di trasformarla in una maga. Come spiegato dallo stesso Kyubey le maghe sono entità che combattono le streghe, causa del male nel mondo.

Pur non essendo interessata all’offerta l’incontro con Kyubey porterà la vita di Madoka ad essere sconvolta, permettendogli di scoprire il terribile inganno dietro all’apparente innocua proposta.

le protagoniste dell'opera

Personaggi principali

Tutte le maghe di Madoka Magica assieme a Kyubey

Perchè dovrei approcciarmi all’opera?

Dopo aver analizzato i tratti principali dell’opera e dei suoi personaggi, vediamo le motivazioni per cui vale la pena recuperarla.

Non è come sembra

Se nei generi che abbiamo riportato sopra abbiamo messo anche horror fidatevi, non abbiamo sbagliato. Nonostante l’apparenza innocua delle maghette l’anime saprà regalarvi diversi brividi grazie al tratto cupo e sinistro che contraddistingue le opere a cui ha lavorato il maestro Gen Urobichi.

Una delle opere cardine degli ultimi 10 anni

Non stiamo esagerando dicendo questo, ve lo assicuriamo. Sia per i motivi che abbiamo già riportato sopra che per animazioni, musiche e combattimenti di alto livello Madoka Magica può essere considerato come una delle opere più influenti e visionarie dell’ultimo decennio.

Un comparto tecnico d’eccezione

Come abbiamo già citato sopra l’anime presenta una direzione artistica, tecnica e stilistica da fare invidia. Questo infatti può essere tranquillamente ritenuto come uno dei motivi per cui la serie ha il meritato successo che la contraddistingue. L’ottima qualità dell’animazione insieme ad una colonna sonora eccezionale infatti saranno una prerogativa della serie.

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion