Pasquale Murano

News+ E3 2021 Square Enix, recap della conferenza

Dopo la conferenza Microsoft, tocca a Square Enix prendere posto sul palco dell’E3 2021. Ci sono molte aspettative da parte dei fan e anche da parte nostra. Sperando di vedere Final Fantasy XVI o le nuove IP su cui Square Enix sta lavorando, la casa di sviluppo nipponica deve risollevarsi dall’anno passato. Purtroppo Marvel’s Avengers non ha avuto il successo sperato, e con questo panel si sperava che il producer potesse riprendersi. Purtroppo però il periodo no di Square Enix sembra continuare.

Square Enix: i titoli annunciati

Marvel’s Guardians of The Galaxy

La conferenza E3 2021 targata Square Enix si apre con il reveal di Guardians of the Galaxy. Il trailer presenta a grandi linee come funziona il gioco. Nella pratica il prodotto è un action abbastanza frenetico con una componente strategica. Durante i combattimenti sarà possibile impartire ordini ai compagni di squadra. Altra cosa mostrata nel trailer è il potere di Quinn, riempendo una barra il protagonista entrerà in una sorta di rage mode con sottofondo canzoni anni 80. L’uscita del gioco è prevista per il 26 ottobre di questo anno.

Marvel’s Avengers: War of Wakanda

Sempre durante la conferenza, è stato annunciato il nuovo DLC per Marvel’s Avengers. In “War of Wakanda” si utilizza Black Panther, combattendo al suo fianco nell’omonima terra che dà il titolo al contenuto scaricabile. Il trailer mostra la nuova area esplorabile e dispensa alcune notizie sulla rivisitazione delle meccaniche di gioco.

Final Fantasy Pixel Remaster

Annunciato per i dispositivi mobile e Steam, Final Fantasy Pixel Remaster è una remastered dei primi 6 capitoli con una risoluzione maggiore. Al momento non c’è una data di uscita, quindi dobbiamo attendere nuove informazioni.

Parte sui giochi mobile che la devo scrivere? Davvero?

No, non sto scherzando. Square Enix ha voluto ritagliare un po’ di tempo per i suoi giochi mobile. Ma gli annunci riguardano solamente collaborazioni. Si tratta di informazioni che molto probabilmente non toccano una fetta di utenza troppo ampia (compreso chi scrive), ma val la pena riportarle.

Annunciata innanzitutto la pre-registrazione di NieR: Reincarnation sul suolo europeo. Si tratta della versione mobile del nuovo capitolo della serie NieR. Segue un annuncio relativo a Final Fantasy: War of the Vision, dove diventa personaggio giocabile il cavaliere della Luce. Chiude questa parte dedicata al mercato mobile l’annuncio di un’evento su Final Fantasy: Brave Exvius per il traguardo dei download raggiunti dall’app.

Ne sentivamo il bisogno? Probabilmemte avremmo dormito lo stesso.

Immagine promozionale di Nier Reincarnation

Life is Strange Remastered e True Colors

Ottime notizie almeno per i fan dell’avventura targata Dotnod. Durante la conferenza Square Enix dell’E3 2021 è stata annunciata la remastered del primo capitolo di Life is Strange. L’effetto sorpresa dell’annuncio è stato però rotto dal leak apparso ieri su Youtube. Il gioco introdurrà una revisione del vecchio motore grafico insieme ad alcune migliorie alle animazioni. La remaster sarà disponibile dal 30 settembre per PC, PlayStation 4, Xbox One e Google Stadia.

Inoltre è stato mostrato anche un video di Life is Strange: True Colors che presenta i poteri della protagonista Alex.

Babylon’s Fall

Il gioco che mi aspettavo di più, si è rivelato una delle più grandi delusioni di questa conferenza. Babylon’s Fall, l’action targato Platinum Games, sarà un game as a service. Esattamente, bisognerà giocarlo prettamente online (sembra che ormai mentre Ubisoft preferisce gli open world, Square invece opti per i GaaS). Nel trailer di presentazione, molte cose hanno fatto storcere il naso. Partendo dalle animazioni degli attacchi fino alla lentezza dei personaggi mostrati a schermo. Il gioco sarà prevalentemente co-op senza meccaniche da pvp. Insomma una sorta di Godfall, sperando che ci sia un matchmaking pubblico, rispetto al gioco Gearbox. Il gioco uscirà per PS4, PS5 e Steam ma non si ha una data precisa. Da questo momento è possibile registrarsi alla closed beta del gioco.

Stranger of Paradise: Final Fantasy Origin

Ed eccoci giunti alla nota più dolente della conferenza, ovvero il nuovo gioco della serie Final Fantasy. Stranger of Paradise: Final Fantasy Origin sarà un gioco d’azione sviluppato dai Ninja Theory con il character design di Tetsuya Nomura. Il gioco sarà un prequel del primo Final Fantasy, in cui i tre protagonisti dovranno conquistare lo status di guerrieri della luce e fermare l’invasione di Chaos. Che se non si fosse capito, il protagonista nel trailer lo ripete per tutta la durata, in modo tale da tenere bene in mente il suo obbiettivo. Il gioco verrà rilasciato per PlayStation 5, Xbox Series, PlayStation 4, Xbox One e PC. Al momento la data di lancio è fissata per un generico 2022.

Ma che veramente?

Veramente devo aggiungere il mio valore aggiunto a questo scempio di conferenza? No perché le criticità riscontrate sono molte in questa conferenza E3 2021 targata Square Enix. Prima di tutto, perché dedicare tempo alle collaborazioni dei giochi mobile? Va bene che sono il futuro del mercato, forse, ma queste notizie sono già accessibili e dette nei prodotti sopra citati. Forse in una conferenza come E3 era meglio spendersi per altro?

Passiamo a Stranger of Paradise. Perché mai retconnare l’universo di Final Fantasy, specialmente il primo. Sopratutto nel trailer mostrato il gioco sembra non avere una trama definita. Ok è una pre alpha, ma molte cose non funzionano. Poi cos’è sta storia del prequel del primo Final Fantasy? Una conferenza, questa, che personalmente è oscillata da uno stato di “Bah” ad uno stato di “Ma che veramente?”.

Perché veramente Square, che ti sta succedendo?

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion