Redazione ILVG

News+ It Takes Two, il coop per risanare un rapporto

Dopo quasi 3 anni dall’uscita di A Way Out, i ragazzi di Hazelight Studios tornano sotto i riflettori con un nuovo videogioco improntato sulla coop, It Takes Two. Presentato ai Game Awards 2020 in mezzo al marasma di premi e annunci, la nuova avventura co-op ha sorpreso e fatto sognare tutte quelle persone che hanno adorato il lavoro di Josef Fares e di tutto il suo team.

Protagonisti di It Takes Two sul divano
Cody e May in catene sul divano

Una vita tutta co-op

Vestiamo i panni di Cody e May, marito e moglie, che si ritrovano nel corpo di due pupazzi di pezza catapultati all’interno del Libro dell’Amore del Dr. Hakim per volontà della figlia Rose. Messi di fronte a problemi che il loro menefreghismo ha causato nel tempo, dovranno farsi strada tra mille pericoli ripercorrendo i loro sbagli per poter tornare a casa. Durante la loro avventura avranno modo di poter appianare tutti i problemi che li hanno portati quasi al divorzio.

È con questo incipit narrativo che i ragazzi di Hazelight Studios mostrano al mondo il coop di It Takes Two. Tra scontri contro oggetti rotti che prendono magicamente vita e sezioni platform tutt’altro che semplici, per tornare a casa si deve ritrovare una sola cosa: l’Amore perduto. Sentimento che rispecchiarsi nello sviluppo del gioco, che ad un solo sguardo promette bene graficamente e tecnicamente.

Ma perché la coppia si ritrova all’interno di un libro? E perché nei panni di due pupazzi di pezza? Presto detto, è colpa merito della figlioletta Rose che, vedendo i genitori sul punto di rottura, prega in lacrime per il benessere dei genitori. Il magico libro dell’amore a cui rivolge la preghiera accompagnerà la coppietta per tutta l’avventura, portandoli a discutere su cosa non è andato bene nella loro vita fino ad ora.

L’arte del risanare

It Takes Two è un coop che parla a quelle persone che vogliono risanare un rapporto – ma non solo. Li invita a guardare e studiare il passato, nel tentativo di ritrovare un amore messo da parte o magari un’amicizia impolverata per motivi puramente personali. Di conseguenza, potrebbe davvero questa cooperazione risanare un rapporto tra due amici o una coppia attraverso l’avventura che dovranno vivere May e Cody? Il Dr.Hakim, scrittore del Libro dell’Amore (o almeno così pare) ci ricorda che tutto è possibile e che anche l’amore, a volte, può sbocciare nuovamente tra due persone. Anche se, per un motivo o per un altro, non si sono capite più di tanto arrivando così quasi ad odiarsi.

I giochi sono arte, e l’arte tende sempre a comunicare qualcosa alla persona che sta dall’altra parte, che sia con un racconto, con un dipinto o con un semplice videogioco. Magari, proprio grazie all’arte del videogioco, Hazelight Studios riuscirà ad offrire a tante persone quel collante che serve per riattaccare, pezzo per pezzo, un rapporto andato in frantumi. Esaminato in questo contesto It Takes Two è uno scontro-incontro tra persone, che utilizza il coop perché possano confrontarsi e risanare i dissaporti.

Ma quanto dovrebbe durare un’avventura intenta a risanare un rapporto? Stando al parere del director di Hazelight Studios Josef Fares essa dovrebbe essere abbastanza longeva e rigiocabile. Sempre stando alle sue parole, It Takes Two offrirà sempre delle meccaniche differenti in base a come il gioco verrà giocato. Che sia forse questo il segreto per risanare un rapporto? Due punti di vista che si scontrano su terreni ogni volta sempre diversi?

Affidandoci a quanto detto, non resta che attendere il 26 Marzo, giorno d’uscita del titolo.

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion