Marco Giordano

Anime&Manga Come finisce Ranma ½?

Ranma è un’altra serie cult che ha segnato l’infanzia di moltissime persone. Oggi vi rinfresco come finisce l’opera e soprattutto di cosa succede nell’opera originale, cioè il manga. Il manga pubblicato in Italia inizialmente dalla defunta Granata Press, per poi essere ripreso da Star Comics, costa di ben 53 volumi. L’anime invece, è formato da due serie. La prima andata in onda nel 1989 è composta da soli 25 episodi. La più famosa è la seconda, andata in onda dalla fine del 1989 fino al 1992, si compone di 143 episodi.

Il finale dell’anime

Ranma decide di rivelarsi a sua madre per quello che è, un maschio! Infatti il ragazzo si trasforma in una ragazza di nome Ranka ogni volta che entra a contatto con l’acqua, a causa di una maledizione. Dopo varie vicissitudini, dovute anche al padre di Ranma che vuole tenere nascosta la maledizione, la madre del protagonista decide di andarsene.

Spezzona finale della sigla dell'anime

Quando tutto sembra perduto, un’esplosione coglie alla sprovvista la donna che viene salvata dal figlio. Al risveglio, rivede invece Ranka e non suo figlio, visto che poco prima si era messo a piovere. La madre è quindi convinta che sia stato tutto un sogno.

Ranma decide di nascondere ancora la verità, nonostante il pressing di Akane, e promette di dire tutto solo dopo avere spezzato la maledizione. Il finale resta aperto, con Ranma e le sorelle Tendo che vanno a scuola.

Il finale del manga

Anche qui, il finale del manga merita una sezione a parte. Dopo aver salvato Akane, Ranma le confessa i suoi sentimenti e i due decidono di sposarsi.

Purtroppo, il matrimonio non s’ha da fare visto che Happosai (il vecchietto) scambia l’acqua della fonte per sakè e la finisce. Guarda caso, il regalo di Akane era un barile di acqua magica. Ma, essendo sparita del tutto, i due innamorati litigano e decidono di non sposarsi.

Nella scena finale vanno assieme a scuola e non abbiamo ulteriori dettagli, quindi anche in questo caso si parla di un finale aperto.

Il finale del live action

A distanza di 15 anni dall’uscita del manga, Ryo Nishimura ha contribuito alla direzione di un live action incentrato su Ranma. La trama è la stessa della storia originale, quindi Akane si vede costretta a sposare Ranma per volere del padre Tendo. Inizialmente la ragazza non vuole piegarsi al matrimonio combinato e anzi, odia anche Ranma.

Poster del live action di Ranma 1/2

Akane ci mette veramente poco a scoprire l’imbarazzante segreto della maledizione dietro alla famiglia di Ranma. E così, decide di aiutare sia il ragazzo che il padre nella ricerca di una cura, imbattendosi in una misteriosa gang che sembra essere la chiave di volta della situazione.

Alla fine i due raggiungono la fonte e spezzano la maledizione che grava su Ranma e sul padre.

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion