Durante questa quarantena sarà anche opportuno passare il tempo in qualche modo e perché non farlo con qualche buon manga? Dato che le fumetterie sono chiuse, vi consiglio qualche ottimo sito dove poterli leggere online e in maniera perfettamente legale.
Molti di voi saranno sicuramente abituati alle cosiddette scan, ossia traduzioni amatoriali e assolutamente non ufficiali disponibili sul web. Tuttavia, oggi vi parlo di un modo legale e che supporta pienamente l’industria, coerentemente con quanto fatto in precedenza con gli anime.

Per chi se lo stesse chiedendo, consiglio caldamente la lettura su mobile dato che molte app sono nettamente superiori ai siti web. A voi la scelta, ma il divario si sente eccome!

Manga Plus in nostro soccorso

Prima di citare i soliti noti, introduco Manga Plus, un’interessante iniziativa abbastanza recente. Disponibile sia per iOS che per Android come app, è anche possibile leggere direttamente dal sito nel caso in cui lo vogliate. Lo storico e noto editore Shueisha consente ai fan occidentali di avere un accesso diretto al suo vasto catalogo di serie. Non male!

Oltre alle serie presenti sul Weekly Shonen Jump, ne saranno presenti anche altre che sono disponibili su altre riviste specializzate giapponesi. Sfortunatamente, non è tutto oro quel che luccica, e vediamo subito perché.

Manga Plus non consente di visionare una serie nella sua interezza, dato che avrete accesso solo ai primi 3 capitoli di un manga e agli ultimi 3 pubblicati. Non ci sembra molto ottimale come soluzione dato che sarete obbligati a restare al passo con quasi ogni manga che avete intenzione di leggere. Spero che in futuro questa politica venga rivista.

Interfaccia niente male!

Se dovete scegliere tra app e web, direi senza dubbio la app che presenta un’interfaccia più sistemata, visto che da web potreste incappare in qualche lieve fastidio su alcuni browser. Il servizio è erogato solamente in lingua inglese, altro motivo per cui siamo ancora lontani da una soluzione ideale per il mercato italiano.

Amazon.it

Per quanto possa sembrare banale, Amazon.it resta ancora una volta la soluzione a tutti (o quasi) i mali. Purtroppo non si tratta di un servizio gratis, anche se spesso e volentieri vi capiterà il solito buono gratuito da investire in manga.
L’assortimento è comunque vasto, letteralmente quanto quello che potreste trovare in fumetteria e anche oltre! Preciso anche che i prezzi sono decisamente più convenienti rispetto a quelli che trovate in giro per i negozi, salvo eventuali sconti di fiducia che potreste ricevere. Senza contare il fatto che non dovrete attendere inutilmente e potrete leggere subito e con la consapevolezza di avere supportato i vostri autori preferiti.

Ho già parlato di Amazon in precedenza, a proposito di anime, dove spicca con il suo servizio Amazon Prime Video. Amazon offre anche un mese di prova a Kindle Unlimited, che permette di accedere ad un ampio catalogo di libri e fumetti da leggere in maniera completamente gratuita.

I manga più votati su Amazon al momento della stesura dell’articolo

Crunchyroll (ma attenzione)

Ancora una volta Crunchyroll svetta e tenta di offrire una soluzione completamente legale, davvero ammirevole. Il problema principale sta nel fatto che vi servirà quasi sicuramente una VPN per accedere a molto del contenuto presente, bloccato da licenze concesse solo ad alcuni stati.

Quantomeno, i manga sono gratuiti ma presentano al solito le pubblicità in mezzo alle pagine. La versione Premium risolve questo problema, nonostante la userete probabilmente meno per i manga e di più per gli anime. Inoltre, sono al momento presenti solamente in versione inglese e non italiana, quindi tenetelo a mente prima di abbonarvi!

E per recuperare l’Attacco dei Giganti e One Piece?

Sicuramente molti lettori si staranno facendo questa domanda, che è abbastanza frequente e anche legittima, data la popolarità delle due opere in questione. Purtroppo, non esistono servizi legali al momento che vi permettono di leggerli in italiano gratuitamente. Al massimo, fate sempre riferimento ad Amazon e comprateli in formato Kindle. Tra l’altro, molti altri manga di vario genere sono disponibili per l’acquisto.

Un riassunto della situazione in Italia

In Italia e specialmente in Europa, la situazione è abbastanza critica dal punto di vista digitale. Penso che le cause siano da ricercare in una scarsa domanda di manga che comporta meno attenzione in particolari modelli di business incentrati sulla fruizione di questi servizi online.

Ho proposto diverse alternative, gratuite o meno, ma mi sento di dovere consigliare Amazon.it visto che attualmente presenta un supporto Kindle che è invidiabile e vi permette di supportare l’industria in maniera perfettamente legale, proprio come Crunchyroll.

A quanto pare solo gli Stati Uniti vantano una situazione migliore della nostra, quindi si tratta di un problema abbastanza diffuso nelle restanti parti dell’occidente. Se non avete voglia di aspettare di ritornare nella vostra fumetteria di fiducia ma volete comunque fare sentire la vostra voce, sappiate che le scelte elencate sono un metodo abbastanza efficace.