È meglio PS5 o Series X? Speciale NextGen

Il futuro delle console potrebbe viaggiare attraverso Steam, come si prepara a fare il capolavoro di Guerrilla Games

Il futuro delle esclusive potrebbe subire un grosso cambiamento, se l’esperimento di Sony dovesse andare finire per essere un successo. La voce circolava da mesi, i rumors arrivavano da più parti, ma nessuno li aveva ufficialmente confermati. Finora. Oggi Hermen Hulst, ex direttore generale e co-fondatore di Guerrilla e attualmente capo dei Worldwide Studios di Sony ha rilasciato una lunga intervista sul blog ufficiale Playstation, la prima da quando ha assunto le nuove mansioni per conto di Sony. Tra le tante domande che il giornalista gli ha rivolto, Hulst ha parlato di Horizon Zero Dawn, confermandone l’uscita futura su Pc. Poco dopo, attraverso il proprio account Twitter ufficiale, Guerrilla Games ha confermato che potremo giocare nei panni di Aloy su Steam a partire dalla prossima estate, con tanto di pagina ufficiale del titolo già online sulla piattaforma di proprietà di Valve.

Hulst, parlando dell’uscita su pc di Horizon, ha dichiarato che crede sia importante pensare “a nuovi modi di invogliare i videogiocatori a spostarsi su Playstation”. Rilasciare un titolo First Party AAA su Pc non significa rilasciarli tutti”, mantenendo il riserbo anche sulla data di uscita. Insomma, se da una parte Sony ha appena annunciato che una delle esclusive più significative di Playstation 4 sbarcherà presto sui pc di tutto il mondo, dall’altra parte rimane cauta, negando che questo evento possa ripetersi in futuro.

We don’t have plans for day and date, and we remain 100% committed to dedicated hardware.

La collaborazione con la Kojima Production potrebbe aver influito

Sappiamo che Horizon Zero Dawn condivide lo stesso engine grafico (Di proprietà di Guerrilla) di un’altra IP esclusiva Sony, Death Stranding, sviluppato dalla Kojima Productions, e che anche quest’ultimo sbarcherà tra meno di un anno su pc. Possiamo quindi dedurre che, grazie alla collaborazione tra i due studi, il porting di Horizon sia decisamente più agevole e più veloce rispetto ad altri titoli first-party. E forse è questa la causa principale della sua pubblicazione su Steam. Del resto, come ha dichiarato lo stesso Hulst, sembra che questa sia una mossa pensata più che altro per invogliare nuovi utenti a fare il passaggio a Playstation. Mostrando loro la bontà delle esclusive, soprattutto a pochi mesi dall’uscita di Playstation 5. Quindi parrebbe, almeno stando alle parole ufficiali, che si tratti di un caso più unico che raro.

Futuro delle esclusive
Per approfondire:
Apple fa guerra a Nintendo grazie a PS4

Tuttavia, sia Death Stranding che Horizon Zero Dawn verranno pubblicati attraverso la piattaforma di Gabe Newell, la quale è l’unico distributore a supportare ufficialmente il controller Dualshock 4. È vero che il supporto di del joypad targato Sony è esteso anche a iOS 13 e Android. Ma si tratta di sistemi operativi e sono necessari per il Remote Play, un servizio di Sony.  Steam è l’unica piattaforma di digital delivery a supportare attivamente il DS4, inserendo i driver direttamente nel software del proprio applicativo. Una cosa non da poco se si considera il fatto che Valve aveva già un controller proprietario. Che ha deciso poco tempo fa di mettere fuori produzione).

Insomma, non c’è nulla di confermato all’orizzonte e nemmeno troppe voci di corridoio, ma quasi quasi viene da chiedersi se non possiamo aspettarci altre collaborazioni tra Playstation e Steam. E che queste collaborazioni possano portare davvero a rivoluzionare il futuro delle esclusive per console, così come le conosciamo oggi. Del resto, sognare non costa nulla…