Lunediscord #1: Je suis Valve
Class action, Joy-Con drift ed ora si aggiunge anche lo Switch Lite, continuano i problemi per Nintendo

L’ufficio legale Chemicles Shwartz Kriner & Donaldson-Smith va avanti a testa bassa nella sua class action contro Nintendo e il Joy-Con drift, includendo anche il Nintendo Switch Lite.

Stando a quanto riportato nella documentazione, la class action è indirizzata a considerare “difettosi” i Nintendo switch.

Recentemente è stata apportata una modifica al testo includendo anche nintendo switch lite insieme a nuove prove e testimonianze.

Nello specifico si sostiene che il Joy-Con destro presenta un difetto di fabbrica noto come Drift, in contravvenzione a numerosi statuti per salvaguardia dei consumatori.

La class action è stata aggiornata aggiungendo nuove prove ed il Nintendo Switch lite, a seguito di utenti che lamentavano il presentarsi del drift dopo 20 ore di utilizzo.

Il Nintendo switch lite Joy-Con drift si presenta quando lo Switch riceve un input da uno o entrambi gli analogici anche senza l’intervento diretto dell’utente.

Il problema del drift sembra essere legato all’usura dei materiali che compongono il Joy-Con che a lungo andare causano falsi contatti e quindi il drift.

Ma più che un problema derivante da eccessivo utilizzo sembra esserci un problema meccanico legato alla costruzione del Joy-Con, che può essere risolto anche da soli.

In un video lo youtuber SpawnWave mostra in modo chiaro quella che dovrebbe essere la causa del problema del nintendo switch lite Joy-Con drift.

Ovvero una sorta di usura eccessiva dei materiali utilizzati al suo interno che, posti a contatto, producono facilmente polvere e detriti, creando il problema.

Nintendo of America, dopo l’inizio della class action, ha proposto la riparazione del difetto anche su console fuori garanzia.

Nintendo of Europe continua a negare il drift facendo pagare le riparazioni.