Recensione The Legend of Zelda X Mario Kart 8

Annunciati a sorpresa nella notte del 27 Agosto, i DLC di Mario Kart 8 scossero tutti i possessori del titolo per l’enorme quantità di contenuti al modico prezzo a cui venivano offerti.
Lo scorso 13 Novembre, dopo essere stati preordinabili per più di due mesi, il primo massiccio update per il Re dei giochi di kart si è finalmente reso disponibile, varrà la pena spendere questi 8 euro?

Miglior attore non protagonista

Andiamo per ordine ad analizzare il contenuto del primo pack, chiamato per l’occasione The Legend of Zelda X Mario Kart 8 , dove la X sta ad indicare la collaborazione tra i due titoli.
Tre nuovi personaggi si aggiungono ai trenta già presenti nel gioco completo: Mario Tanooki, di classe pesante, Peach Gatto, classe media, e la prima Guest Star di sempre in un Mario Kart, Link di The Legend of Zelda.
Link arriva sfrecciando sulle piste di un gioco che non gli riguarda, e subito conquista il favore di tutti i giocatori online del titolo, nei primi due giorni l’Eroe del Tempo sovraffollava il comparto multiplayer di Mario Kart 8, rendendolo quasi un Link Kart.

10168109_661009440687056_6761723740894609003_n
Link è Classe Pesante, entra a stento nella maggiorparte dei Kart presenti, e regala grandi soddisfazioni per quanto riguarda animazioni e corse vere e proprie.
Pur essendo tra i più pesanti infatti, riesce ad equilibrare le statistiche della maggiorparte dei veicoli, rendendolo un personaggio ottimale sia per i neofiti sia per gli abituè.

 

Doveroso spendere due parole anche per Mario Tanooki e Peach Gatto, divertenti da usare ma completamente messi in ombra dalla new entry: l’idraulico procione e la principessa gatto risultano valide alternative agli utilizzatori di Mario Metallo e di Peach.

 

[nggallery id=”219″]

 

Quattro veicoli, un paio di ruote ed un Hyliante
 

The Legend of Zelda X Mario Kart 8 prosegue la sua offerta con ben quattro veicoli: tre kart ed una moto, che si aggiungono all’offerta già presente da Maggio. Il Blue Falcon, direttamente da F-Zero, e il Kart Fulmine, che esordì in Mario Kart DS, rasentano il limite della legalità in pista, fornendo una velocità ed un’accellerazione oltre la media a differenza del Turbotanuki, un 4×4 equilibrato ed adatto a tutti i giocatori. Ma anche per i veicoli, Nintendo ne ha introdotto uno dedicato all’universo di The Legend of Zelda: il Destriero di Hyrule ( o Eponator in lingua Tedesca) è l’unica Moto del DLC, ma allo stesso tempo è il solo mezzo ad avere ruote ed aliante, o meglio Hyliante, in coordinato, così da garantire a Link un’assetto Hyliano completo durante le sue folli corse nel Regno dei funghi.

 

masterbike

 

Il Destriero di Hyrule è molto simile alla Moto Yoshi anche se, se coordinato con le ruote triforza, perde il confronto per l’accelerazione.

 

Avremmo voluto farvi vedere le nuove  piste in otto video speciali, grazie alla Mario Kart TV, ma sfortunatamente il servizio sembra non essere ancora disponibile per  The Legend of Zelda X Mario Kart 8. (Errore 104-1852)
 

Otto piste Otto Euri
L’offerta continua con il vero e proprio piatto forte del DLC: otto nuovi percorsi, divisi in due nuove coppe percorribili sia da soli che in compagnia di amici, in locale e online. Il Trofeo Uovo ripropone il Circuito di Yoshi da Mario Kart Double Dash, una pista a forma del simpatico dinosauro e tre percorsi inediti: l’Arena Excite Bike, basata sull’omonimo gioco, è un’enorme ovale con le famose collinette su cui i giocatori potranno saltare per accumulare sempre più velocità, non mancano inoltre le macchie di fango che rallenteranno i mezzi; la Muraglia del Drago, una corsa con l’antigravità sul dorso del dragone di Super Mario Galaxy 2, tra dojo pieni di Lakitu lottatori; chiude la prima coppa Mute city, direttamente da F-Zero, con tanto di colonna sonora omonima che trascina i giocatori in un vortice di velocità ed antigravità, in quello che è probabilmente il miglior percorso di questo primo DLC.  

Il Trofeo Triforza si compone anch’esso di quattro piste, la Miniera d’oro di Wario da Mario Kart Wii ove i temibili carrelli sono diventati preziosi alleati nella corsa in antigravità e la Pista Arcobaleno da Super Mario Kart per SNES, che coi suoi colori sgargianti potrebbe causare fin troppi attacchi epilettici, diventando la terza Pista Arcobaleno di Mario Kart 8.
Chiudono due percorsi inediti: Pista Polare, un enorme gincana a due corsie piena di passaggi segreti che metterà alla prova i giocatori più precisi e infine il Circuito di Hyrule, mappa che rivoluziona Mario Kart 8 con Rupie al posto delle monete, effetti sonori della serie e nemici e guardie prese di peso dal regno della Principessa Zelda.
Verdetto
Si
Shut up and take my rupees!!
Commento
Per rispondere alla domanda iniziale: vale la pena spendere 8 euro per The Legend of Zelda X Mario Kart 8? La risposta non potrebbe essere più semplice: comprate direttamente il pack da 12, comprendente anche il prossimo DLC, perchè se la qualità rimane questa, Mario Kart 8 diventa seriamente il miglior titolo del brand. Questo DLC dimostra che si può migliorare un'esperienza di gioco senza castrare il titolo all'inizio, offrendo contenuti aggiuntivi ad un prezzo giusto. Speriamo venga risolto presto il problema di Mario Kart TV, che al momento non permette di caricare filmati con elementi del DLC.
Pro e Contro
Massima cura dei particolari
Colonna sonora da capogiro
Tanta qualità a poco prezzo

x Mario Kart TV ancora non disponibile
x Assenza di nuovi timbri

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion