Recensione
di
il

Mandando al diavolo tutte le pretese di oggettività – voi se volete continuate a non crederci, ma scrivere di videogiochi con distacco vuol dire non giocarli veramente – Sonic Mania è il miglior titolo di Sonic della storia recente e non. Sonic Mania Plus? Migliora la perfezione…

Se Jessica Fletcher ci ha davvero insegnato qualcosa – oltre al fatto che le arzille signore che risolvono crimini tendenzialmente portano sfiga – è che un assassino torna sempre sul luogo del delitto. Inevitabile quindi che Sega tornasse sugli scaffali ad un anno di distanza con Sonic Mania Plus, reo di aver (finalmente!) ucciso tutti i brutti ricordi legati ai momenti più imbarazzanti del porcospino blu. E ce n’era di roba da ammazzare

Sonic Mania Plus è un autentico prodotto da Sega... In tutti i sensi possibili. Battutacce sulla masturbazione incluse

Condividi
speciale
I 10 momenti più imbarazzanti di Sonic
Sonic, Il porcospino più veloce al mondo è stato protagonista di molti giochi che hanno fatto la storia. Con più di 150 titoli usciti tra serie principale e spin-off è diventato un’icona del mondo   Prima dell’arrivo di Sony e Microsoft...

Versione testata: PlayStation 4

 

Cosa potremmo dire di Sonic Mania Plus che non sia già stato scritto 365 giorni fa? Cosa aggiungere ad una recensione che si congedava dal lettore con un sonoro 9 ed un verdetto (“finalmente ho dimenticato Sonic Unleashed“) che non lasciava davvero spazio a dubbi e perplessità di sorta?

 

Potremmo fare l’elenco delle new entry, due nuovi personaggi (Mighty the Armadillo e Ray the Flying Squirrel, ripresi da SegaSonic the Hedgehog – ed è subito sala giochi) e la modalità Bis, de facto un remix della modalità Storia “tradizionale” vista l’anno scorso.

è Sonic Mania ma con più roba. Che volete di più??

Ma a parte il fatto che la recensione finirebbe qui – con di nuovo l’invito a spendere ‘sti trenta euri, soprattutto se l’anno scorso avete fatto finta di nulla – sarebbe un po’ riduttivo nei confronti del lavoro di risintonizzazione fatto da Christian Whitehead, Headcannon e insomma un po’ tutta la squadra che ha portato Sonic Mania prima sugli store digitali e poi sugli scaffali fisici, con un’edizione che sprizza Sega Mega Drive da tutti i pixel, a schermo ma anche quando si parla della cover in cartone che ci riporta ai tempi dell’ocio però, sono giochi preziosi in un istante. Anche perché poi ovviamente Sonic Mania Plus non è una banale scusa per approfittare del vostro feticismo per i prodotti in retail, visto che non manca la possibilità di acquistare l’upgrade per la vostra copia “vanilla” di Sonic Mania.

 

Sonic Mania non è un semplice mappazzone di idee e livelli presi dal “canone” di Sonic, ma pad alla mano è una delle più organiche e organizzate lettere d’amore videoludiche che abbiamo avuto occasione di giocare

recensione
Sonic Mania
Anni e anni, e poi altri anni ancora, spesi spiaggiati all’ombra della carcassa della grandezza che fu, aspettando un messia che non è arrivato né cercando nuovi apostoli né facendo tabula rasa. Se la notte è più buia subito prima dell’alba, allora è...

 

Il servizio migliore che possiamo rendervi è spiegare perché sarebbe riduttivo, dirvi che Sonic Mania Plus sta a Sonic Mania come il capitolo dell’anno scorso sta al resto della saga – la citazione dalla recensione della versione base qui sopra non è stata selezionata per caso – mettendo il nostro vocabolario a servizio di questa causa o morendo nel tentativo.

 

In poche parole: vale la pena acquistare Sonic Mania Plus?

 

Le aggiunte si fanno sentire, ed è più di quanto si possa dire di tante altre espansioni

I due nuovi personaggi hanno un impatto tangibile non solo sul gameplay, ma anche (se non soprattutto) sul level design dell’esperienza. Mighty può aprire dei percorsi alternativi sfruttando il suo Hammer Drop, distruggendo elementi dello scenario per portare alla luce nuove strade; in un titolo con le caratteristiche che ha Sonic, che tende spesso a mettere dietro lo schermo più possibilità per arrivare alla fine del livello, il risultato è quello di arricchire ulteriormente il tutto, quantitativamente – qualitativamente invece le cose si fanno più grezze e caotiche, ma è il fascino della serie. Se non siete d’accordo, state semplicemente giocando il platform sbagliato. Ray invece ha la possibilità di planare, abbastanza diversa pad alla mano dal volo che invece si può provare sfruttando le code di Tails. Ed è una cosa diversa perché laddove Tails decolla in verticale o quasi – e può sfruttare la meccanica su piccola scala, anche per evitare che l’esperienza collassi su sé stessa – Ray è più “bidimensionale” nell’approccio, potendo planare più a lungo e dovendo sfruttare i cambi di quota per mantenere il volo e raggiungere velocità più alte, da poi (ri)convertire in altezza per raggiungere piattaforme altrimenti inaccessibili. L’esperienza insomma cambia notevolmente a seconda del personaggio in uso, e la modalità Bis fa proprio perno su questo: all’inizio il giocatore dovrà decidere chi delle due facce nuove accompagnerà il personaggio principale, ma durante l’esperienza alcuni power-up permetteranno lo switch tra Mighty e Ray, rendendo Sonic Mania Plus una creatura mutevole e spiazzante ancor più della sua incarnazione base.

Certo, qualche livello davvero inedito non avrebbe guastato la festa (anzi), ma considerato le cifre di cui si sta parlando è davvero difficile abbassare la valutazione complessiva del prodotto per questo. Tradotto: ce ne lamentiamo perché è il nostro ruolo, e nel box qui in calce trovate nello spazio dei contro un punto che evidenzia questa lacuna. Ma il voto rimane quello dell’anno scorso, perché si sta parlando di un’esperienza che va a migliorare quello che fino a qualche giorno fa era il miglior capitolo della serie. E Metacritic conferma, non ce lo stiamo inventando noi.
 


 

A completare il quadro poi c’è l’ennesimo potenziamento, che va ad espandere la modalità competitiva permettendo – questa volta – sfide fino a quattro giocatori, andando ad arricchire ulteriormente un pacchetto ludico che è davvero impossibile farsi scappare.

 

Sonic Mania Plus - PlayStation 4
Di: SEGA
Data di uscita: 17/07/2018
Prezzo: EUR 29,17
Acquista su Amazon
In conclusione...
9
“Miglior capitolo della serie+1”
Sonic Mania Plus migliora la perfezione. Non c'è davvero altro modo di metterla giù, ed è difficile per un fan della serie parlarne con un tono più compassato, con parole meno entusiaste, con un giudizio meno positivo. Si, mancano degli inediti in senso stretto e praticamente si è davanti ad un remix di Sonic Mania, però è un remix che riesce ad aggiungere ulteriore profondità ludica, non limitandosi a spalmare nuovi contenuti a casaccio per chiedere ai giocatori altri soldi per un DLC o per un'edizione retail (che, va detto, è davvero davvero ben confezionata). Insomma, sarà difficile fare di meglio... Ma lo pensavamo anche 365 giorni fa e oggi dobbiamo rimangiarci le parole.
Migliora la perfezione
Le novità si fanno sentire...
x ... Ma mancano dei livelli davvero inediti

due parole sull'autore
Laureato con disonore in Informatica, tra una cosa e l'altra ha a che fare con la tecnologia praticamente da quando ne ha memoria. È il magnaccia a capo degli aspetti creativi del progetto, dal layout fino alle questioni autorali: la sezione Speciali è la sua Mother Base, e Gameromancer - il podcast videoludicamente scorretto il mezzo con cui terrorizza anche l'etere.
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su