DLC #2: Pokémon Sputo&Spada

Recensione Forza Horizon 3

A distanza di due anni dal precedente capitolo, il festival di Forza Horizon è pronto ad aprire le porte alla sua terza edizione, e per farlo ha deciso di portare la carovana automobilistica nelle assolate terre dell’Australia. Diamo inizio alla festa e scopriamo insieme le nuove avventure su 4 ruote di Forza Horizon 3, il racing arcade di Playground Games, disponibile dal 27 Settembre su Xbox One e su PC Windows 10 e facente parte del programma Xbox Play Anywhere (con un solo acquisto digitale si otterranno entrambe le versioni).

Versione testa: Xbox One

Welcome to Horizon Festival
l’Australia sembra essere la location ideale di questo episodio

L’estate, almeno nel gioco, è alle porte. E un altro Festival Horizon è pronto ad iniziare per diffondere la sua musica e le sue corse estreme nel cuore dell’Australia. Noi, dopo aver dimostrato le nostre doti al volante, avremo il compito portare alla ribalta il festival tentando di far conoscere l’evento e racimolando più fan possibili, il tutto vincendo le decine di sfide che ci verranno proposte.
Forza Horizon 3 segue a grandi linee lo stesso iter intrapreso dal secondo episodio, quasi in copia carbone, trasportando nel nuovo continente tutta l’esperienza vissuta precedentemente in Europa. Fra spiagge assolate, aridi deserti che si estendono a perdita d’occhio e rigogliose foreste pluviali, l’Australia sembra essere la location ideale di questo episodio, rincuorando tutti quelli che avevano smosso più di un dubbio sulla reale efficacia della nuova ambientazione, che riesce a reggere il confronto con Nizza e la costiera amalfitana di Forza Horizon 2.

 

Anzi, gioco alla mano, ci siamo resi conto di quanto Playground Games si sia impegnata incredibilmente per diversificare ogni singola nuova area, creando scenari suggestivi che saranno il teatro delle nostre gare. Il mondo aperto del gioco, carta vincente della serie, in questo terzo episodio sembra proprio trarne maggior vantaggio da questa meta, e lo si nota soprattutto nelle corse Cross-Country, che abbandonando i limiti imposti dai classici circuiti, ci vedranno sfrecciare da un terreno all’altro giocando sulla varietà delle situazioni in termini di sviluppo del tracciato. Anche le dimensioni della mappa di gioco, che come estensione è pari a due volte quella di Forza Horizon 2, alza il livello in fatto di contenuti, non solo nel semplice numero di veicoli pilotabili, oltre 350 fra quelle disponibili dando ampia scelta ai giocatori sul veicolo da pilotare, ma anche sulle cose “da fare”.

The Real Festival Simulator
Forza Horizon 3 migliora ogni asptto del passato offrendo l’esperienza Horizon definitiva

Forza Horizon 3 non stravolge troppo la formula di gioco intrapresa in passato, compiendo un’operazione che va a migliorare ogni singolo aspetto per offrire l’esperienza “Horizon” definitiva. Qua avremo la possibilità di costruire e far crescere diversi festival, ognuno situato in uno scenario differente. All’aumentare dei fan il festival si ingrandirà rendendo necessario aprire nuovi sedi. Starà a noi quindi vincere sempre più gare per dare risonanza al Festival Horizon per farlo espandere. Dalle classiche Esibizioni e Tornei, tra le quali capeggiano ancora una volta le Gare Clandestine, competizioni notturne al limite della legalità ambientate su circuiti urbani con tanto di traffico, alle nuove Zone di Derapata, che in maniera non troppo dissimile ai Rilevatori di Velocità, ci chiederanno di accumulare punti effettuando dei drift in apposite aree. Esplorando l’area di gioco sarà possibile dedicarci a varie attività: potremo affrontare i Segnali di Pericolo, piattaforme di salto da imboccare a tutta velocità cercando di stabilire nuovi record, o dedicarci alla scoperta dei Gioielli Dimenticati, auto di estremo valore da recuperare e restaurare o ancora sfidare i Drivatar, le I.A.che basano il loro modello di guida sulle azioni dei giocatori umani, che in questo capitolo potranno essere assoldate per creare la propria carovana personale e affrontare le gare così da ottenere maggiori benefici tra crediti e risonanza di fan.

 


Per approfondire:
Forza Motorsport 6

 

L’immensità di Forza Horizon 3 si respira anche nella possibilità di dedicarci alla creazione di contenuti originali tramite i Punti Progetto, che ci permetteranno realizzare la propria gara personale scegliendone regole, impostazioni e ogni singolo dettaglio, dalla durata alle condizioni atmosferiche, con la possibilità di essere condivise con gli altri giocatori, rendendo le sfide sempre nuove e inaspettate. Sempre fra le novità abbiamo la Lista dei Desideri, gare speciali che riprendono le Sfide Imperdibili di Forza Horizon 2, qua riviste in una serie di “to do list” con le 30 cose da fare assolutamente in Australia. Non ultimi i Duelli, gare speciali 1 Vs 1 dove assisteremo a spettacoli incredibili contro i mezzi più bizzarri, da un elicottero che trasporta una Jeep, al testa a testa contro un treno lasciato in corsa. Per quanto altamente scenografici, i Duelli ricalcano esattamente gli Eventi di Forza Horizon 2, perdendo parte di quell’effetto sorpresa che aveva caratterizzato i precedenti capitoli, rimanendo comunque un ottimo diversivo dalle classiche corse.

 

Si, viaggiare
Forza Horizon 3 ci mette al comando di un drone tra i celi dell’australia

Ogni azione in gara sarà poi monitorata e valutata, dandoci come ricompensa dei punti abilità che, raggiunto un certo limite ci premieranno con gettone spendibile nel Negozio Abilità per sbloccare nuove skill che premieranno lo stile della guida o aggiungere al gioco nuove funzioni, come la possibilità di eseguire un viaggio rapido su tutta la mappa di gioco o ricevere credito extra fotografando altre macchine (tramite l’apposita funzione). I punti potranno essere spesi anche per ottenere premi istantanei, relativi all’esperienza o ai soldi, o modifiche permanenti alle percentuali relative alle ricompense delle nostre azioni, che ci faranno salire di livello in maniera più veloce. Ci sarà poi il livello del pilota, caratterizzato dai punti esperienza ottenuti vincendo le gare, sia offline che online, e ogni volta che saliremo di grado avremo una chance di effettuare un lancio della Ruota della Fortuna, nella quale si potranno vincere crediti o nuove auto, tra le quali figurano le versioni “Horizon”, edizioni speciali che che vantano abilità esclusive, come il potenziamento dei punti esperienza ottenuti o delle abilità di guida.

 

Forza Horizon 3, oltre alla corposa Modalità Fotografica che mette nelle mani del giocatore un potente editor per immortalare la propria auto in scatti degni del miglior fotografo professionista, introduce anche la Modalità Drone, che come suggerisce il nome, ci darà la possibilità di pilotarne uno ed esplorare l’area circostante, magari approfittandone per trovare insegne da distruggere (in cambio di Punti Esperienza) o nuovi Drivatar da assoldare. Nel complesso l’uso del drone convince e rappresenta una valida alternativa alla macchina, con il quale prendersi una pausa dalla competizione e visitare in relax la zona. Resta però il rammarico della limitata libertà di manovra del mezzo che gli impedisce di alzarsi in volo, ad esempio per effettuare “riprese aeree”, con una visuale fissata che resta all’altezza del veicolo.

1 2