Alle porte dei nuovi remale di quarta generazione Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente, ci sembra ieri l’ultima volta in cui abbiamo esplorato l’originaria regione di Sinnoh sul nostro Nintendo DS.

Il tridente di titoli Pokémon Diamante, Perla e Platino hanno segnato l’infanzia di molti videogiocatori, ma siete sicuri di conoscere questi giochi così a fondo?

In questo articolo vi presenteremo 15 Easter Egg o curiosità presenti sugli originali titoli di quarta generazione.

La pioggia di cristalli

Nel 10 Gennaio del 2008 Junichi Masuda, membro fondatore di Game Freak nonchè regista e compositore per la serie Pokémon, ha consigliato calorosamente di giocare a Pokémon Diamante e Perla in data 12 Gennaio, giorno del suo compleanno.

Nel caso in cui il giocatore si fosse recato a Nevepoli, a nord della regione di Sinnoh, avrebbe potuto assistere ad un fenomeno denominato “polvere di diamante” che avrebbe sostituito la normale neve che impevia sulla città.

Questo fenomeno, introdotto per celebrare il compleanno di Junichi Masuda, ha finalità puramente estetiche ma è pur sempre un affascinante spettacolo godibile esclusivamente durante questa giornata.

La distribuzione di Arceus

Artwork di Arceus

Nonostante si possa erroneamente credere che il rilascio ufficiale del Dio dei Pokémon sia un evento avvenuto solo in Giappone, non è così. Questo evento, che ha segnato uno dei punti più alti della storia del videogioco Pokémon, non è mai stato rilasciato ufficialmente.

Il Flauto Cielo, strumento base che avrebbe permesso di raggiungere lo Spazio Origine e catturare il Pokémon Primevo, non è mai stato rilasciato ufficialmente ed è ad oggi ottenibile soltanto utilizzando metodi alternativi.

Matrimonio tra umani e Pokémon

Nella localizzazione occidentale dei giochi di quarta generazione, recandovi presso la biblioteca di Canalipoli, potrete leggere reperti storiografici che testimoniano come umani e mostriciattoli tascabili vivessero insieme, mangiavano insieme ed erano molto più legati del presente.

La versione originale dei giochi riserva invece verità molto più sconvolgenti di quanto si possa pensare. Nei libri viene spiegato come umani e Pokémon vivessero insieme, tanto da celebrare veri e propri matrimoni tra le due specie.

Questa versione è stata ovviamente censurata nella formula “mangiavano nello stesso tavolo” nelle localizzazioni al di fuori del paese del Sol Levante.

Il tipo nascosto di Arceus

Arceus, il Pokémon creatore del Mondo come lo conosciamo oggi, è una creatura misteriosa che vive nello Spazio Origine. Arceus è di tipo Normale, ma se equipaggiato con una lastra, sarà in grado di cambiare tipo in quello della lastra assegnatagli.

Analizzando i dati di gioco sono stati però trovati 18 forme di Arceus, una per ogni tipo più una per il tipo ???, appartenuto storicamente solo alla mossa Maledizione.

Nonostante questa forma non sia ottenibile all’interno dei giochi probabilmente lo sprite è stato inserito per evitare possibili crash del gioco manomettendo il tipo di Arceus.

Chatot, ma cosa dici?

Chatot usa la sua mossa peculiare in una battaglia

Per sfruttare al meglio le potenzialità dell’allora nuovo Nintendo DS, Game Freak e TPCI decisero di dedicare a Chatot, il Pokémon Pappagallo, una mossa unica. La mossa prese il nome di Schiamazzo, e avrebbe permesso al giocatore di utilizzare il microfono del proprio DS per incidere una breve traccia audio che sarebbe stata ripetuta dal Pokémon in battaglia.

Più forte era la voce, maggiore era il danno. Peccato che la mossa non ricevette alcun trattamento di favore ed il suo utilizzo fu subito proibito nelle lotte online.

Il motivo? L’incredibile numero di imprecazioni, insulti, bestemmie o frasi omofobe che i giocatori incidevano sulla mossa, senza alcuna possibilità di censura, se non appunto il ban della mossa dall’online.

Record di vendite

Pokémon Diamante e Perla ottennero alla loro uscita un successo tale da rompere il record come giochi per Nintendo DS più venduti nelle due settimane dopo l’uscita vendendo ben 10 milioni di copie nel primo anno di uscita.

Questo record era precedentemente detenuto da Super Mario Bros.

La scelta del nome Dragobolide

Garchomp utilizza Dragobolide

Dragobolide è ad oggi una delle mosse di tipo drago più potenti nei giochi Pokémon, usata soprattutto in ambito competitivo. La mossa è però un’arma a doppio taglio, dato che l’effetto collaterale che la mossa ha è l’indebolimento della statistica di Attacco Speciale del mostriciattolo tascabile che l’abbia utilizzata.

Questa mossa sarebbe stata apprendibile presso un Move Tutor dai Pokémon di tipo drado che avessero avuto, almeno nella quarta generazione, il massimo grado di Affetto nei confronti dell’allenatore.

Il nome della mossa venne scelto dai fan mediante un concorso annunciato su Coro Coro, nota rivista giapponese. La traduzione del nome originale fu infatti Meteor Shower, ma contenendo il kanji Ryu (drago) venne adattata un quello che oggi conosciamo come Draco Meteor in linea di continuità con il suo tipo.

Il ritorno di Shellos e Gastrodon

beta sprite di Shellos e Gastrodon

Shellos e Gastrodon, due Pokèmon lumaca della regione di Sinnoh, furono originariamente immaginati come Pokémon appartenenti alla terza generazione.

Nello studio dei file di gioco delle beta di Pokémon Diamante e Perla sono stati infatti trovati due back sprites dei Pokémon lumaca in una versione quanto più primordiale. Questo design fu probabilmente scartato dai giochi di terza generazione per rivedere luce nella coppia di titoli successiva.

L’ispirazione di Sinnoh

La regione di Sinnoh è stata creata prendendo come modello l’isola dell Hokkaido, una delle otto regioni del Giappone. La sua forma triangolare è infatti ripresa in tutto e per tutto nella regione in cui si svolgono gli eventi di quarta generazione.

L’isola dell’ Hokkaido si distingue per la presenza di numerosi vulcani e per i suoi rigidi inverni, nonostante la sua latitudine. Questi elementi sono stati richiamati dalla attuale Sinnoh, che spicca per la presenza di catene montuose e vulcani, oltre che da un clima freddo che raggiunge il suo apice al nord con la città di Nevepoli.

Il Monte Corona poi, catena montuosa che spacca la regione in due parti, è un chiaro riferimento alla catena montuosa Ezo, costituita dai Monti Teshio, i Monti Kitami, Ishikari, Yubari e Hidaka.

Riferimenti a città tipiche dell’isola di Hokkaido sono poi Canalipoli, ispirata al porto di Otaru, o Giubilopoli, città ispirata a Sapporo.

Censura dello sprite di Registeel

i due sprite di Registeel

La politica di The Pokémon Company è ferma sulla volontà di eliminare dai propri prodotti qualsiasi allusione ad eventi storici o sociali nocivi per l’immagine del brand. Molto spesso carte ed altri prodotti sono stati censurati e giunti a noi europei sotto un’altra luce.

Tipico esempio è l’originale sprite del Pokémon leggendario Registeel introdotto nella coppia di titoli di Diamante e Perla in versione Americana. Il leggendario era stato originariamente raffigurato con un braccio disteso verso l’alto e con il palmo ben in vita, chiara immagine che rimanda al saluto Nazista.

L’immagine di gioco è stata poi modificata con l’arrivo della versione europea in una posa molto più innocua.

La guardia assetata

Presso la città di Canalipoli potrete trovare all’interno di un’abitazione un poliziotto che dichiarerà di avere molta sete.

Questa è ovviamente un occhiolino ad un npc emblematico dei giochi di prima generazione, ovvero il guardiano che vi avrebbe ostacolato il passaggio nel percorso 8 verso Zafferanopoli. Il guardiano infatti vi avrebbe aperto la via per la città solo alla consegna di una bevanda presa ad Azzurropoli.

OST di Alghepoli nella tua villa

Nella villa che potrete ottenere nel Parco Lotta, esclusivamente nella versione di Pokémon Platino, potrete udire una particolare colonna sonora. Altri non è che una versione remixata della celebre OST di Porto Alghepoli, situata ad Hoenn.

Le Roccianima

Incontro con uno Spiritomb selvatico

La Roccianima è uno strumento facente parte dell’anatomia del Pokémon Spiritomb, incarnazione di anime accumulate in questa pietra misteriosa. Per ottenere questo Pokémon servità riporre la Roccianima nel pozzo a sud di Flemminia dopo aver parlato con altri giocatori nel Sottosuolo per 32 volte.

Ciò che è però importante notare è che nei giochi sono ottenibili ben due Roccianima. La prima vi verrà data da un misterioso lottatore nel percorso 208. La seconda pietre è invece presente a Duefoglie.

Facendo surf sulla pozza d’acqua a sud di casa vostra, e cercando fra due alberi a sinistra, otterrete una Roccianima misteriosamente finita lì.

Cutscene modificata di Venerdì

Drifloon visualizzabile nell' Impianto Turbine

Nel momento cardine della trama di Pokémon Diamante e Perla il Team Galassia libererà il Leggendario di copertina in cima alla Vetta Lancia. Questo evento farà partire un filmato nel quale la forte energia dei draghi circonderà l’intera regione di Sinnoh tingendo i cieli dell’isola.

Fra i luoghi raffigurati potremo trovare l’Impianto Turbine, luogo nel quale sarà possibile trovare nella giornata di venerdì un esemplare di Drifloon selvatico.

Se si dovessero attivare gli eventi della Vetta Lancia il venerdì, proprio nel filmato che raffigura l’Impianto Turbine sarà possibile osservare quell’esemplare di Drifloon che aspetterà un allenatore pronto a sfidarlo. Una gradita attenzione ai dettagli che non molti giocatori avevano inizialmente notato.

Riferimenti alla saga di Pulseman

Pulseman

Prima del clamoroso successo che Game Freak ottenne con i suoi titoli Pokémon, la casa di sviluppo è stata la creatrice di Pulseman, videogioco nel quale l’omonimo protagonista avrebbe usato i suoi poteri elettrici per contrastare le nefandezze della Galaxy Gang, antagonisti principali delle vicende.

Il nome di questo gruppo di antagonisti è stato poi attribuito all’organizzazione malvagia che il giocatore protagonista dovrà sgominare. Il Team Galassia è ad oggi fra le organizzazioni criminali più famose e apprezzate dai fan dei mostriciattoli tascabili in tutto il mondo.

Oltre questo, la capacità di Pulseman di poter controllare l’elettricità potrebbe essere la base all’ispirazione dei Pokémon Rotom, essere capace di manovrare gli elettrodomestici nonché oggetto di studi del Team Galassia.

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion