Chainsaw Man è una serie manga giapponese scritta ed illustrata dal maestro Tatsuki Fujimoto. Inizialmente pubblicata sulla rivista Weekly Shonen Jump dal 2018 al 2020, la serie si presenta come uno shonen dalle sfumature dark e horror, ricche di elementi fantastici e da una trama dinamica.

Informazioni Generali

Chainsaw Man è un manga shonen che si caratterizza fin da subito per un comparto horror degno di nota.

Le sfumature cupe e splatter sono evidenti sin dall’inizio della storia e addirittura nella copertina del primo volume, rappresentante la scena di una vera e propria carneficina ad opera del protagonista.

Il manga

La serie vede la sua nascita nel 52esimo volume della rivista Weekly Shonen Jump, dove venne pubblicata a partire dal 3 dicembre 2018. Accolto con grande calore dai suoi lettori, Chainsaw Man si conclude il 13 dicembre del 2020.

Lo stile del mangaka Fujimoto si presenta come rozzo, aggressivo, con un uso massiccio di intere tavole per rappresentare i combattimenti in atto. Ombre, sangue e orde di nemici caricano la pagina di un nero che pone il lettore a disagio, trasmettendo la ferocia e la frenesia dello scontro.

L’elemento più evidente del suo stile è sicuramente il macabro, che Fujimoto ama introdurre nelle sue opere pregresse. Fra queste anche lo stesso Fire Punch (2016), che fa ben comprendere quale sia l’immaginario del suo creatore e come egli sia arrivato ad oggi alla crudezza riscontrabile in Chainsaw Man.

Il protagonista nel mezzo si un combattimento. Il titolo dell'opera ricopre lo sfondo.

Planet Manga annunciò nel 2019 l’acquisizione dei diritti dell’opera ed intraprese la sua pubblicazione con il primo di undici volumi nel 22 ottobre 2020, nella collana Manga Monster.

L’opera, pubblicata bimestralmente, è attualmente al suo sesto volume in Italia.

L’adattamento animato

Il 13 dicembre 2020 è stato annunciato che il manga avrebbe ricevuto un adattamento anime realizzato dallo studio d’animazione Mappa. L’anime sarà diretto da Ryu Nakayama e sceneggiato da Hiroshi Seko.

Trama

In un mondo in cui l’umanità convive e teme la minaccia dei diavoli, il ragazzo Denji riesce a stringere un legame di amicizia con una di queste creature infernali. Quest’ultima è Pochita, il Diavolo Motosega.

Denji è al servizio della Yakuza come cacciatore di diavoli, per poter sopravvivere e far fronte agli incredibili debiti che il padre ha accumulato.

Caduto in un’imboscata, Denju viene ucciso dal Diavolo Zombie. Qui però il suo corpo ormai distrutto si fonderà proprio col suo fedele compagno Pochita, dando vita ad una mostruosa chimera, metà uomo e metà diavolo, armata di motoseghe.

Il ragazzo, in questa forma assetata di sangue, sbaraglia i suoi nemici e viene subito dopo trovato da Makima, un ufficiale del reparto cacciatori di diavoli della Pubblica Sicurezza, la quale, viste le sue capacità di combattimento, decide di arruolarlo nella Quarta Divisione della Pubblica Sicurezza.

Qui farà la conoscenza di Aki Hayakawa, scontroso collega col quale nascerà una forte rivalità, e Power, una un diavolo del sangue femmina dai comportamenti estremamente violenti e infantili.

Lo scopo dell’organizzazione sarà quello di dare la caccia al Diavolo Pistola, un essere mostruoso che incarna il terrore degli umani per le armi nonché responsabile di una delle stragi più grandi che il genere umano possa ricordare.

Personaggi

Denji

Protagonista della serie. Giovane dall’infanzia traumatica, è stato per anni un cacciatore di diavoli al servizio della Yakuza. Ha un carattere scontroso ed iracondo, e disposto a massacrare diavoli per le motivazioni più futili e terrene. Denji è innamorato di Makima, che utilizza questa sua attrazione per i propri scopi.

Denji ha stretto un patto col Diavolo Motosega, che gli permetterà di trasformarsi in un mostro assetato di sangue semplicemente tirando la cordicella che il ragazzo ha sul petto, a patto però che egli abbia abbastanza sangue per rimanere cosciente.

Il demone, che ha preso il posto del cuore di Denji, chiederà in cambio la possibilità di nutrirsi dei sogni del ragazzo. Il suo cuore è desiderato dal Diavolo Pistola (poiché ne teme il potere) e dai suoi seguaci, nonché da molti altri diavoli e cacciatori stranieri.

Makima

Makima di Chainsaw Man

Incredibile cacciatrice di Diavoli dall’aspetto incantevole. Sarà lei a trovare Denji e ad introdurlo nell’organizzazione caccia diavoli della Pubblica Sicurezza. Possiede il potere di controllare gli individui, ordinandogli qualsiasi cosa voglia.

Aki Hayakawa

Esperto cacciatore di Diavoli assegnato alla Quarta Divisione di Pubblica Sicurezza. Distaccato, metodico e determinato, ha visto il Diavolo Pistola uccidere tutta la sua famiglia da bambino. Per questo motivo il ragazzo prova una forte repulsione per queste creature.

Fra lui e Denji nascerà fin da subito una forte rivalità.

Power

Diavolo del Sangue incarnato nel corpo di una giovane ragazza attraente. Sulla testa ha due corna rosse che diventano sempre più grandi se beve troppo sangue. Ha il potere di manipolare il sangue delle vittime estraendolo dalle loro ferite. Fa parte della squadra alla quale sono stati assegnati Denji e Aki.

Himeno

Prima partner di Aki, Himeno prova per quest’ultimo grande attrazione. Ha il vizio di abusare di bevande alcoliche e di fumare in quantità smodate. Ragazza allegra, di bell’aspetto e che aiuterà Denji a conquistare Makima.

Reze 

Misteriosa ragazza che lavora in una caffetteria: all’apparenza un’allegra studentessa, conosce Denji casualmente durante un temporale e i due sembrano innamorarsi, prima che tutto prenda una piega a dir poco tragica.

Diavolo Pistola

Terrificante diavolo che incarna il terrore dell’uomo per le armi da fuoco. Questa temibile creatura è ricercata dall’unità caccia diavoli della Pubblica Sicurezza dopo essersi macchiata di alcuni dei massacri più pesanti dell’epoca odierna.

Perché approcciarsi all’opera?

Storie di ordinaria follia

L’opera è un mix di pura follia e personaggi fuori di sé, che vivranno avventure frenetiche all’insegna di combattimenti sanguinolenti.

Combattimento di Chainsaw Man

Fujimoto dimostra grande coraggio nella sua opera, presentandoci personaggi criptici, folli, che vivono esperienze traumatiche e hanno come aspirazioni finalità molto meno nobili di quanto ci si possa aspettare.

Uno stile grafico caotico ed aggressivo

Enorme attenzione è stata data poi nel comparto artistico, inserendo anche pagine e pagine consecutive di combattimenti. Questi scontri prorompenti e caratterizzati dalla quasi totale assenza di dialoghi esprimono uno stile grezzo e dark molto marcato, che ben esprime il carattere crudo e spietato di Chainsaw Man.

Il promettente debutto di un capolavoro

Chainsaw Man è un’opera complessa, frenetica e capace di suscitare nel lettore le più svariate emozioni. Curiosità stupore, disgusto, delusione. Una lettura che sa manipolare il lettore e trascinarlo nella spirale di follia che gli presenta.

Il frutto del maestro Fujimoto, nonostante la sua giovane età, è stato celebrato universalmente, venendo candidato anche per il premio Shogakukan e per il premio Manga Taisho, entrambi nel 2020, arrivando addirittura a vincere il Kono Manga ga Sugoi! per il 2021.

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion