Scarlet Nexus è il tanto atteso Action GDR targato Bandai Namco, ambientato in un universo distopico alternativo dalle tinte cyberpunk. Il team che lavora al titolo è diretto da Keita Iizuka, il quale ha già lavorato ad altri giochi come i Tales of e Code Vein.

Anche se appunto ad un primo occhio può sembrare molto simile al suo prequel spirituale, Scarlet Nexus è di tutt’altra pasta. Il team si è voluto distaccare dall’impostazione soulslike, e da come abbiamo avuto modo di vedere, con risultati davvero ottimi.

Per marcare il distacco Bandai ha rilasciato un opening movie in collaborazione con gli Oral Cigarettes. Il video è, ovviamente, fortemente incentrato sulla narrativa del mondo in cui è ambientato il titolo, ed in particolare sul legame tra i due protagonisti.

Nel video sono state inoltre svelate le diverse edizioni acquistabili, Standard, Deluxe e Guardian disponibili sia fisiche che digitali, più i vari bonus di preordine.

Ambientato a New Himoka, ultima frontiera del genere umano, il gioco accompagnerà i giocatori in un mondo oscuro e spietato, dove abominevoli creature mutanti minacciano la vita delle persone, gli Estranei. Questi mostri attaccano gli umani per impossessarsi del loro cervello. I due protagonisti, così come i loro alleati, potranno però contrastarli grazie ai loro poteri psionici. Grazie ad essi il giocatore potrà usare vari oggetti sparsi per la mappa di gioco per poterli lanciare ai nemici.

Il team di sviluppo stesso ci tiene appunto a farci sapere che il gioco non è un semplice cyberpunk, ma, visto il suo soffermarsi su tematiche legate alla mente ed alle sue potenzialità, un Brainpunk. Scarlet Nexus uscirà il 25 giugno su PC, PS4, PS5, Xbox One e Xbox Series X|S ed è disponibile al preordine. Del gioco inoltre uscirà una serie animata, annunciata tramite un trailer. Prodotta da Sunrise (Code Geass, Gundam) è in arrivo quest’estate.

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion