DLC #12: Final Fantasy VII, tutta la Storia

Domani a Torino si aprirà la stagione italiana di TEDx, con l’evento Ready Player X. Il palavela ospiterà dei numeri importanti con oltre 100 volontari impegnati, più di 1000 spettatori, migliaia di collegamenti in streaming e 15 autorevoli speaker pronti a raccontare le loro storie e le loro esperienze. Le conferenze TEDx portano in tutto il mondo il loro credo, quello di diffondere le “le idee che meritano di essere diffuse”. TEDxTorino con la conferenza Ready Player X si concentrerà su un semplice ma fondamentale aspetto nella vita di un individuo: la voglia di giocarsela tutta, fino alla fine. Il gameplay della conferenza è molto semplice.

I 15 speaker racconteranno un qualcosa di unico che li rappresenta e per farlo avranno dai 5 ai 14 minuti. Un tempo breve ma intenso per portare alla luce storie di vita, esperienze e professionalità eterogenee tra loro che, per quanto diverse, vengono raccolte a fattor comune dalla voglia e il coraggio di mettersi in gioco.

Come giocarsela fino alla fine

Tra i relatori spicca senz’altro il partigiano Bruno Segre che, dall’alto dei suoi 101 anni compiuti, vuole lanciare un messaggio alle nuove generazioni dove le keyword sono libertà di parola, laicità e tenacia. Giulia Bassani ha un sogno, quello di diventare astronauta e ci racconterà come intende realizzarlo e superare i propri limiti.

Di limiti, la travel blogger Giulia Lamarca se ne intende e, vivendo la sua disabilità, ha capito come trasformarla in opportunità. Il dualismo vita/lavoro e il quadruplice ruolo dell’imprenditrice Giorgia Garola, che interpreta i ruoli di donna, mamma, moglie e capo d’impresa. Lei non si arrende e in una realtà prettamente maschile, come quella metalmeccanica, lotta contro i pregiudizi e le discriminazioni. Anche Irene Facheris, come Giulia, combatte questo mondo dei preconcetti. L’esperta in gender studies, attivista e scrittrice esporrà il suo punto di vista in merito alle forme discriminatorie.

ready player x
Il palco di TEDx è un luogo di confronto.

Beniamino Savio pensa al futuro lanciando un inquietante messaggio: il 65% dei bambini di oggi faranno un lavoro che ancora non esiste. Ideatore di una nuova filosofia, PLAY YOUR FUTURE, ci racconterà come smettere di pianificare il proprio futuro, abbondonare ogni forma di schema e giocarsi le migliori opportunità che la vita offre. Rita Guarino e Giulio Biino di giochi e sport se ne intendono. La prima è l’allenatrice della squadra femminile della Juventus mentre il secondo è presidente del Circolo dei Lettori appassionato di scacchi. Passando dai giochi ai videogiochi il testimone va a Marco Mazzaglia, video gamer evangelist primo giovane professore di Gamification del Politecnico di Torino. Egli parlerà del mondo del gaming e di come questo si possa declinare in applicazioni filantropiche.

Restando in tema tecnologia, nel roster dei relatori che hanno deciso di mettersi in gioco troviamo Massimo Temporelli, che si soffermerà sull’evoluzione del rapporto uomo-macchina, Giorgio Proglio, fondatore di TabuUI e Diletta Milana, co-fondatrice di Yezers. Si parlerà molto ma ci sarà anche spazio per il musicteller Federico Sacchi, che, con una performance dal vivo, racconterà il grande calcio mondiale tramite musica, immagini e parole.

ready player x
Torino, con TEDx, si mette in gioco.

Anche noi ci siamo messi in gioco

Grazie al prezioso e fondamentale aiuto di Pierpaolo Alessio e Vincenzo Mania, noi domani ci saremo. I Love Videogames parteciperà all’evento Ready Player X. Quando si parla di mettersi in gioco, beh, non potevamo che esserci. Nel nostro piccolo, abbiamo iniziato un percorso in salita, controcorrente e anticonformista ma guidato dal nostro amore e la nostra passione per i videogiochi. La voglia giocarsela fino alla fine nasce anche dall’esigenza di raccontarvi storie, esperienze, iniziative ed eventi unici nel loro genere. Questi estendono la concezione stessa del gaming e lo proiettano in una dimensione del tutto inedita.

Noi ci abbiamo provato, affrontando delle difficoltà iniziali non indifferenti. Dopo il reboot del progetto, I Love Videogames è maturato, ha trovato degli amici in tutta l’Italia e non si vuole fermare qui. Le idee e le iniziative che bollono in pentola sono tantissime e la partecipazione all’evento Ready Player X rientrava tra i nostri obiettivi programmatici per il 2020. Bene, il primo livello è completato. Ovviamente, vi invitiamo a restare sintonizzati su queste frequenze. La copertura dell’evento si concluderà con uno dei nostri speciali d’autore.

In fondo, TEDx, come noi, ama i videogiochi.