Speciale
di Alessandro Ghisolfi
il 22 Dicembre 2018, 11:20
in Speciali

Dal 4 Dicembre 2018 il gioco di carte Hearthstone si è arricchito di una nuova espansione, “La sfida di Rastakhan”, composta da 135 nuove carte e una nuova meccanica, “Overkill”: carte che attiveranno il loro potere se attaccando un nemico infliggeremo più danni di quanti ne servano per ucciderlo.

 

Di seguito abbiamo elencato quelle che a nostro avviso sono le 5 migliori e peggiori carte dell’ espansione.

 

BEST 5

 

Da Undatakah

La possibilità di acquisire 3 rantoli di morte da altrettante carte giocate in precedenza rende questa carta l’ ideale (per non dire d’obbligo) per mazzi che si basano su questa meccanica.

 

Soulwarden

(la carta  che Gotham il mazzo Discardlock merita, ma non quello di cui ha bisogno adesso) Carta fondamentale, insieme all’ High Priestess Jeklik, se si desidera giocare la variante “discard” dello stregone. Utile anche nella variante Zoo.

 

Raiding Party

Già entrata a pieno titolo nel “Kingsbane Rogue”, grazie alla possibilità di pescare ben 3 carte tra cui un’arma.

 

Mass Hysteria

Un’ ottima board clear per il Sacerdote limitata solo in parte dalla componente rng del suo effetto.

 

Gral, the Shark

Grido di battaglia molto interessante, unica debolezza, ma non sua, è data dall’assenza di servitori con statistiche elevate nella maggior parte dei mazzi del ladro.

 

WORST 5

Di seguito invece le carte di Hearthstone “La Sfida di Rastakhan” che a nostro avviso possono venire disincantate senza nessun rimorso:

 

Arena Treasure Chest

Un quattro mana 0/4 con cui pescare 2 carte una volta distrutto, parlando di forzieri potrebbe essere considerato il cugino “scemo” dei Mimic.

 

Arena Patron

Stesso discorso fatto per l’Arena Treasure Chest: in questo caso ci ritroviamo una versione pattumiera del Grim Patreon.

 

Ice Cream Peddler

Statistiche normali, un effetto non incisivo e per di più attivato da una condizione di stato nemmeno semplice da creare in molti mazzi.

 

Arcanosaur

Una versione meno performante del ben più utile Duskbreaker. L’ elevato costo lo rende più difficile da giocare, e il fatto di dover giocare un elementale nel turno precedente rende il “fuoco amico” al momento del suo utilizzo una concreta eventualità.

 

Void Contract

Se Thanos giocasse a Hearthstone non avrebbe dubbi in merito alla sua carta preferita di questa espansione.

Analizzando però la carta, se a primo avviso il suo effetto appare eccezionale contro alcuni archetipi di mazzo (immaginate quanto possa rosicare chi si vede eliminato Malygos, Shudderwock e co.), la carta risulta invece inutile contro mazzi di tipo aggro e midrange.

 

E voi, qual’è il vostro giudizio sulla nuova espansione Hearthstone ” La Sfida di Rastakhan”

 



due parole sull'autore
Nonostante le 3 lauree con lode all'università della vita e il master all' università della strada, nessun publisher top ha ancora pensato di arruolarlo tra le proprie fila. Strano. Al momento alterna il proprio tempo libero tra i videogames e alcol: se da una parte fatica ad avanzare a dark souls, dall'altro lato la cirrosi progredisce benissimo. Degne di menzione le sue capacità nell'acquistare giochi il giorno prima che vengano pubblicati gratuitamente nel Playstation Plus e nel preparare la torta di mele usando le pere
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su