Ep. 39: Ai confini etici della Realtà Virtuale

Sul subreddit di /pcmasterrace, non è raro trovare PC da gaming installati nei supporti più curiosi. Tuttavia, la scelta di questo particolare utente per il suo case (e hard disk) ha fatto infuriare molte persone. Si tratta infatti di uno dei Dev Kit originali per Xbox, ovvero una tower utilizzata per programmare e testare software e giochi per Xbox, una reliquia dell’industria videoludica, riconvertita a semplice PC.

 

Xbox Dev Kit

 

Nel caso non fosse chiaro il perché di tanta indignazione, è presto detto: questi kit di sviluppo sono estremamente rari, e, stando ad alcuni commenti all’interno del post, questa versione particolare dell’hardware era stata prodotta in soli 50 esemplari. L’hard disk, formattato e ricondizionato, avrebbe potuto contenere una delle versioni originali di Halo, o altri software xbox, o semplicemente fornire indizi preziosi per migliorare l’emulazione di giochi della prima xbox (argomento abbastanza delicato da trattare, ma di cui potete leggere di più nel nostro ultimo speciale sulla pirateria).

 

 

L’autore del misfatto però ci ha tenuto a fare alcune precisazioni in altri due commenti al post, che potete leggere qui e qui.
Nel primo, l’utente afferma di aver già provato a vendere il dev kit due anni tramite suo padre, e di non aver trovato acquirenti (ipotesi abbastanza probabile se consideriamo che l’acquirente avrebbe dovuto spendere cifre superiori al migliaio di dollari solo per collezionismo o la possibilità, non la certezza, di trovare software utile), per cui avrebbe poi deciso di riformattare tutto per riutilizzarlo.
Nel secondo invece, correggendo quando detto in precedenza, afferma che l’hard disk da lui formattato sarebbe stato in realtà già vuoto, forse cancellato dal proprietario precedente (in contraddizione con un post precedente, in cui aveva affermato che l’hard disk, pur vuoto, aveva 20 GB di file che Windows non sapeva identificare, forse proprio vecchio software utilizzato per la programmazione).

Come sempre nel magico mondo di Internet, vi invitiamo a esercitare prudenza nel prendere per buone questo tipo di informazioni. Senza ulteriori prove, non possiamo sapere se questa non sia stata semplicemente una bravata da parte di qualcuno con molto tempo libero che si è limitato ad attaccare un adesivo su una vecchia tower per far indignare persone dall’altra parte dal mondo.

 

Per curiosità ed informazioni su Xbox e dal mondo videoludico in generale, continuate a seguirci.

Fonte