Gameromancer DLC #1: un cancro di nome Steam

Lo scorso 9 Settembre, in occasione del tanto atteso lancio italiano di LEGO Dimensions,  siamo stati ospiti di Warner Bros in quel di Milano presso Wow! Spazio Fumetto per una succosa presentazione tenuta da Mark Warburton, producer del titolo sviluppato da TTGames. Oltre ad una seconda prova del titolo (attualmente in fase di recensione) dopo il primo approccio alla Gamescom 2016, abbiamo avuto modo di scambiare qualche parola con lo stesso Mark.


Come è nata l’idea  di LEGO Dimensions?

L’idea ci è venuta pensando ad una scatola dei giochi vera e propria: lì non hai solo un tipo di set nella scatola, non hai solo quello di Batman, quelli del Signore degli Anelli o quelli di Ghostbusters, sono spesso mischiati tutti insieme, ed un bambino che gioca non ci penserebbe due volte a far guidare la DeLorean a Superman. Ci siamo chiesti: perchè non possiamo farlo nel gioco? E così abbiamo iniziato a  creare una storia che potesse  includerli tutti: un cattivo originale che vuole tutti i mondi per se (Lord Vortech), e per fermarlo gli eroi dovranno cercare nuovi alleati  provenienti da ogni dimensione.

 

Come scegliete quali universi inserire in LEGO Dimensions?

Deve piacerci e dobbiamo pensare sia fico e divertente! Siamo uno studio pieno di Nerd, abbiamo letto i fumetti, visto i film, giocato i videogiochi.  Quindi ci troviamo e ci chiediamo: Non sarebbe fico aggiungere questo? E quindi abbiamo questa grossa sfera in cui abbiamo inserito tutti i nomi, e una volta estrattone uno pensiamo: come funzionerebbe il mondo dei Simpson? Homer guiderebbe la Batmobile? Ok dai proviamoci, e si parte  per un viaggio di interattività. Lo studio è pieno di gente che si diverte a fare il proprio lavoro, e credo sia proprio questo il segreto: divertirsi mentre si crea.

 

Questa domanda è correlata a quella precedente: 11 anni fa il primo titolo di TTGames  fu LEGO Star Wars. Ci sono possibilità che il brand di Star Wars sia tra i protagonisti della prossima serie di LEGO Dimensions?

Star Wars è un caso a parte, opera da solo, abbiamo appena rilasciato Il Risveglio della Forza e ne siamo molto orgogliosi. Dimensions cerca di fare invece qualcosa di nuovo non affrontato negli altri titoli, abbiamo sì messo personaggi conosciuti come Batman, Gandalf e WildStyle, ma li abbiamo messi in una situazione mai vista: l’inizio del gioco è ambientato nel mondo del Mago di Oz (1939) e i bambini di oggi potrebbero non conoscerlo. E lo stesso vale per  i personaggi Marvel, all’inizio di quest’anno abbiamo rilasciato LEGO Marvel’s Avengers, con DLC ancora in uscita, quindi operiamo su due piani diversi.

 

 

Quest’anno avete rilasciato nelle altre nazioni ( e a Novembre in Italia) la seconda stagione di LEGO Dimensions: con set come il nuovo film di Ghostbusters, Adventure Time, ET e Sonic the Hedgehog, state già pensando alla terza stagione? Puoi anticiparci qualcosa?

Posso solo dirti che stiamo pensando già alla stagione 3, 4  e 5 (ride) abbiamo creato un sistema che ci permette di inserire praticamente qualsiasi cosa ci passi per la testa quindi, finchè i fan lo vorranno offriremo sempre nuove esperienze.

 

14273373_10210558913596826_1596017162_o

La seconda stagione di LEGO Dimensions

 

Qual è il tuo personaggio preferito in LEGO Dimensions, da entrambe le due stagioni?

Devo dire Doctor Who, perchè sono cresciuto con il Dottore,e Sonic the Hedgehog,  che è stato il mio primo videogioco in assoluto sul SEGA Master System. Lavorare col Sonic Team per portare il porcospino per la prima volta nell’universo LEGO  è stata un emozione  incredibile: il mio primo gioco  ed ora  sono stato io a trasformarlo in gioco.

 

14285062_10210558913876833_2049844857_o

C’è un modo per giocare con personaggi che non sono acquistabili come miniature, come ad esempio Dorothy?

Alcuni personaggi extra ci sono: se acquisti il pack di Ghostbuster, con la minaiatura di Venkman puoi utilizzare anche gli altri tre membri della squadra originale. Con Doctor Who, ogni volta che si viene sconfitti, il Dottore si rigenera in una delle sue 11 precedenti incarnazioni, e il Tardis e il mondo di gioco cambiano di conseguenza. Ci sono diversi interazioni con i personaggi acquistati, ma non si possono usare personaggi della storia, al momento quindi non ci sono piani per Dorothy, ma non è detto che non arrivi la rispettiva mini-figure in futuro.

 

Potremo avere accesso a costumi speciali per personaggi ocme Batman (tipo la tuta anti-Superman vista in Batman v Superman)?

Come abbiamo già detto Doctor Who e Venkman avranno accesso agli altri personaggi della serie: ma le skin vere e proprie per ora sono relegate solamente ai veicoli. Puoi avere una Batmobile rosa in ogni  momento del gioco!

 

Grazie per il tempo che ci hai concesso

Grazie a te!

 

14316010_10210561024129588_12558147_o