Lunediscord #1: Je suis Valve

Fire Emblem Fates censurato da Nintendo of America è stata una notizia che non è passata inosservata tanto da meritare una dichiarazione ufficiale.

 

Vi abbiamo parlato delle modifiche che Nintendo of America ha intenzione di apportare a Fire Emblem Fates rispetto alla versione giapponese del gioco. Per la precisione i cambiamenti riguardano l’eliminazione di alcuni “dialoghi fra personaggi che che fanno riferimento all’omosessualità e alla droga”. Per approfondire di più l’argomento vi invitiamo a leggere la news pubblicata ieri sul nostro sito.

 

Oggi Nintendo America ha rilasciato un comunicato ufficiale in cui spiega ai fan che reputano Fire Emblem Fates censurato duramente e ingiustamente dalla software house:

Abbiamo fatto dei cambiamenti nelle versioni occidentali del gioco, non è una cosa così strana quando si localizza un titolo (almeno a nostro avviso). Quando localizziamo lo facciamo per rendere il prodotto appropriato per dei determinati territori, le nostre scelte sono prese tenendo conto di questo aspetto.

 

Nell’edizione Conquest un protagonista maschile creato dal giocatore può avere una relazione con un altro personaggio maschile (Niles),  fino ad arrivare al matrimonio. Lo stesso accade nell’edizione Birthright tra due personaggi femminili. I boost delle statistiche derivanti dal matrimonio vengono assegnati a prescindere dal sesso del partner (quando sono insieme in battaglia, i personaggi sposati risultano più forti).

 

Nella terza edizione, Revelation (in arrivo come DLC a marzo), si potrà sposare un personaggio del proprio sesso, maschile o femminile.

Fire Emblem Fates non ha ancora una data di uscita in Europa.

Fonte