Recensione Kingdom Hearts HD 2.5 ReMIX

È trascorso all’incirca un anno dal rilascio della prima collection in alta definizione dedicata al mondo di Kingdom Hearts. Disponibile dal 5 Dicembre, gli appassionati potranno ora mettere mano anche al secondo capitolo della collection, intitolato Kingdom Hearts HD 2.5 ReMIX, contenente Kingdom Hearts II Final MIX+, Kingdom Hearts Birth by Sleep Final MIX e Kingdom Hearts Re:Coded. Ma analizziamo insieme nel dettaglio i vari contenuti proposti.

 

Nel proseguo della recensione, non ci saranno informazioni relative a Kingdom Hearts Re:Coded, poiché già presente nel nostro archivio. Vi invitiamo pertanto a leggere la nostra recensione qui.
NB: Nella versione contenuta nella collection saranno presenti soltanto i filmati in alta definizione e delle sintesi utili a spiegare gli avvenimenti. NON ci saranno, di conseguenza, parti giocate, così come avveniva con Kingdom Hearts 358/2 Days nella prima Collection.
Light versus Darkness

Le vicende narrate in Kingdom Hearts HD 2.5 ReMIX continueranno la storia lasciata in sospeso dalla prima raccolta. In Kingdom Hearts II Final MIX+ assisteremo al risveglio di Sora e dei suoi amici che saranno chiamati a combattere una nuova minaccia, i Nessuno e l’Organizzazione XIII. Quest’ultima è anch’essa intenzionata a conquistare “Kingdom Hearts” e sarà compito di Sora e dei suoi compagni impedirlo. Viaggiando ancora una volta per vari mondi, dei quali alcuni nuovi e altri già noti, il giocatore farà la conoscenza di personaggi come Diz, Roxas e Naminé. Per quanto riguarda Kingdom Hearts Birth by Sleep Final MIX, invece, l’attenzione si sposta di numerosi anni indietro per raccontare di Terra, Aqua e Ventus, tre maestri del keyblade la cui storia spiega le origini di quella dell’intera saga.

La trama di ogni capitolo svela nuovi segreti

Questi tre personaggi, alla ricerca del Maestro Xehanort, saranno i protagonisti di un continuo scontro tra luce e oscurità. Nel corso della storia, suddivisa in tre sezioni (ciascuna per personaggio) più l’epilogo, incontrerete numerosi personaggi che spiegheranno molti punti lasciati in sospeso dai due capitoli principali.

L’eroe del Keyblade è tornato

Per quanto riguarda le meccaniche di gioco di Kingdom Hearts 2 Final MIX+,

a distanza di anni il gameplay resta solido e ancora accattivante

nulla è cambiato rispetto alla versione PlayStation 2. Il sistema di gioco, già funzionale ai tempi, non è stato minimamente toccato (al contrario di quanto è accaduto con Kingdom Hearts Final MIX HD), garantendo un’esperienza assai simile all’originale. Il vantaggio però, è caratterizzato dalla presenza della versione Final MIX+, mai giunta in Italia e che ora offre finalmente a tutti i suoi contenuti aggiuntivi. Ciò di cui stiamo parlando è una serie di materiale  inedito che comprende nuovi filmati (utili a comprendere meglio la trama del gioco), armi, mondi, boss e tanto altro ancora, in un’avventura nuovamente da scoprire. E non solo: se ai tempi in molti si erano lamentati dell’eccessiva facilità del titolo, ora avranno da ricredersi. I nemici sono molto più agguerriti rispetto al passato (sebbene a difficoltà Normale facciano comunque poco danno), costringendo il giocatore a tenere alta la concentrazione per tutto il tempo. Concludendo questo paragrafo, anche a distanza di anni il gameplay resta solido e ancora accattivante, anche grazie alla presenza di caricamenti più veloci tra i vari “eventi”.

Il potere della χ-Blade

Kingdom Hearts Birth by Sleep è stato originariamente rilasciato su PlayStation Portable. In questa rimasterizzazione su PlayStation 3 è stato quindi necessario adattare i comandi alla nuova console e al DualShock 3. Il lavoro complessivo è molto più che ottimo, rendendo assolutamente perfetta l’esperienza di gioco che già sulla portatile di Sony era di altissimo livello.

perfetta l’esperienza di gioco per birth By sleep

Il controllo della visuale è stato spostato all’analogico destro, mentre è possibile cambiare  le azioni del proprio menù dei comandi tramite i dorsali L2 e R2. A ciò si aggiunge anche un miglior controllo dei movimenti grazie all’analogico sinistro del DualShock 3 (rispetto a quello di PSP). Valido resta il discorso già fatto per KH2, con fasi di caricamento che in generale saranno più veloci e (per fortuna) non sarà più necessario eseguire la corposa installazione dei dati di gioco per migliorare l’esperienza complessiva. Anche di Birth by Sleep è stata inserita la versione Final MIX, sempre inedita nel suolo europeo (anche se in rete circola da sempre una versione patchata in lingua italiana, ndr) che introduce una serie di novità. I contenuti nuovi sono in misura decisamente minore e sembrano coprire, nella maggior parte dei casi, delle mancanze della versione originale giapponese del gioco. Tuttavia, vanno sicuramente menzionati i nuovi boss opzionali, dei quali uno potrebbe essere paragonato, per la difficoltà, al Sentimento Persistente di Terra presente in Kingdom Hearts 2 Final MIX+. Nel portare questo capitolo su PlayStation 3 è stata compiuta una modifica all’Arena, la quale ha fatto la felicità di molti dal momento che consentiva di giocare in multiplayer. Qui ciò non sarà più possibile in alcun modo, minando da questo punto di vista l’esperienza che offrì il capitolo originale del gioco. Nonostante questa mancanza, però, Kingdom Hearts HD 2.5 ReMIX offre comunque un’occasione unica per giocare nel migliore dei modi a Birth by Sleep.

Kingdom Hearts come non l’avete mai visto

Il lavoro di rimasterizzazione compiuto è senza ombra di dubbio tra i migliori che siano approdati su PlayStation 3.

tra i migliori lavori di rimasteriz-zazione

su ps3 Il nuovo aspetto con cui si mostrano Kingdom Hearts 2 e in special modo Kingdom Hearts Birth by Sleep lascerà tutti a bocca aperta. Il gioco gode di una risoluzione a 1080p, con texture in alta definizione e modelli poligonali completamente ridefiniti, migliorando a dismisura l’esperienza visiva di ciascun capitolo ivi presente. Tutto ciò va a limare quei difetti riscontrati nella prima raccolta, che vedevano un Sora e compagni con dei volti decisamente inespressivi. E se questo non dovesse essere ancora abbastanza, a rendere praticamente perfetto il comparto tecnico contribuisce l’intera colonna sonora dei vari Kingdom Hearts presenti. Le musiche che già ai tempi hanno fatto breccia in molti cuori ritornano di nuovo con lo stesso obiettivo, arricchendo ulteriormente un’esperienza che di per sé è già di altissimo livello.

Verdetto
9 / 10
Birth By Sleep su PS3 è Gesù con la Madonna e tutti i Santi
Commento
Kingdom Hearts HD 2.5 ReMIX è un'opportunità da non perdere. Chi sta avendo il piacere di scoprire questa saga grazie a queste raccolte resterà piacevolmente sorpreso nell'ammirare il lavoro svolto sotto ogni punto di vista. Coloro che invece già conoscono questi capitoli, dovrebbero approfittarne per giocare le versioni Final MIX con i loro contenuti aggiuntivi. Senza contare che Birth by Sleep su PS3 è un capolavoro imperdibile per nulla al mondo.
Pro e Contro
Presenti le versioni Final MIX
Birth by Sleep su PS3
Rimasterizzazione in HD perfetta

x L'Arena non è online