Don't Be So Serious - Speciale Death Stranding (Spoiler!)

Recensione Just Dance 4

Come ogni Ottobre, da ormai quattro anni, Ubisoft ci trascina sulla pista da ballo – o meglio materializza la pista da ballo nelle nostre case – con Just Dance 4, quinto capitolo (se contiamo “Just Dance 2 Extra Songs” uscito nell’estate 2011, ed escludiamo gli spin-off “Kids”) del fortunato brand musicale, dapprima esclusiva Wii e da già un anno titolo multipiattaforma.

VERSIONE TESTATA: Wii

Balla da solo…

Come in tutti i capitoli precedenti, il sistema di gioco principale non è cambiato: il menù è minimalista e ci permette di raggiungere subito la modalità principale “Just Dance”, nella quale troveremo le 40 canzoni esclusive di questo episodio.
La scelta dei brani è come al solito un ottimo mix di generi, capace di accontentare tutti, trovano spazio ad esempio Good Feeling di Flo Rida, The Final Countdown degli Europe e Time Warp direttamente dal Rocky Horror Picture Show, passando per brani più leggeri come Asereye delle Las Ketchup, o dubstep come Rock N’ Roll (Will Take You to the Mountain) di Skrillex.
Ogni brano ha la sua coreografia (singola, doppia o a quattro, ma ne parleremo meglio dopo), visualizzata come al solito dai pittogrammi in basso a destra del nostro schermo
e, per la prima volta, i movimenti da eseguire sono diversificati pesantemente e magistralmente da canzone a canzone.
Alla fine di ogni brano, ci verrà come al solito assegnato un punteggio, al seconda del quale ci verranno dati punti Mojo (di cui parleremo meglio qui sotto), un numero di stelle (fino ad un massimo di 5, come da tradizione) ed uno stile, che rispecchia come abbiamo eseguito la canzone (tra cui energico e rilassato).
Un’altra novità introdotta con Just Dance 4 è la lista obiettivi per canzone, sei sub quest che ci chiedono di ottenere un determinato punteggio nella versione normale o in quelle alternative, uno stile a fine canzone ( a seconda di come avremo ballato), o un determinato giudizio in una parte della canzone; insomma una bella spinta alla rigiocabilità per i completisti, e un motivo di sfida per gli altri giocatori

….o con gli amici

Ballare da soli qualsiasi delle 44 canzoni disponibili, è divertente per gli appassionati del brand, e rende sicuramente meno caotico seguire i pittogrammi, ma i giocatori occasionali sicuramente  si divertiranno di più  con qualche amico(fino a quattro giocatori contemporaneamente).
E di nuovo, come nei precedenti, Ubisoft ci aiuta con coreografie a due e a quattro giocatori, anche se nulla ci vieta di sfidare i nostri amici anche nei brani acon un solo ballerino.
Le coreografie multiple di Just Dance 4 sono tra le più complicate del brand, basti pensare a  The Final Countdown (duetto) dove il giocatore impersona due Wrestler, e ad un certo punto bisognerebbe rotolarsi per terra mentre il secondo giocatore ci evita saltando.
Pittogrammi troppo confusi e  di difficile comprensione soprattutto nelle coreografie a Quattro, dove  ogni giocatore ha il suo pittogramma che, seppur colorato diversamente, nel caos creato dal ballo, confonde e non permette di eseguire la mossa richiesta, almeno non al primo tentativo (un esempio di coreografia a 4 confusionaria può essere Wild wild West di Will Smith, dove i Cowboy fanno ognuno una mossa diversa, e questa è rappresentata solo in parte dal pittogramma, rendendolo troppo intuitivo, soprattutto per chi gioca saltuariamente).

 Sudore della fronte

La seconda modalità disponibile dal menù principale è “Just Sweat”, in cui per la prima volta, mentre nei capitoli precedenti era un extra da aggiungere alla modalità principale che ci “segnalava” quanto ipoteticamente sudavamo, ci sono coreografie esclusive, una per genere musicale, e  ognuna col suo grado di difficoltà.
Potremo scegliere se affrontare sessioni da 10, 25 o 45 minuti, durante i quali avremo dei coach virtuali, che ci faranno fare stretching in preparazione alle canzoni, che potranno essere Cool (rilassate) o Intensive (intensive, appunto) con tanto di defaticamento finale per non rimanere coi muscoli intorpiditi.
Una buona idea per allenarsi anche a casa e non solo in palestra, ovviamente  bisognerà compiere i movimenti con tutto il corpo per non rendere vana questa modalità, magari con un materassino per  gli esercizi a terra.

L’aragosta contro la ballerina tribale

Oltre alla ormai classica “Non-Stop Shuffle” dove potremo ballare senza interruzione tutti e 44 i brani del gioco, Just Dance 4 introduce la divertentissima modalità VS (o Versus) in cui due coreografie si sfideranno come in uno dei picchiaduro più classici.
Eseguendo  correttamente le mosse, il nostro avversario subirà dei danni, e al termine dei cinque round, il giocatore  che ne avrà vinti di più (possiamo anche giocare da soli contro la CPU) risulterà, ovviamente, il vincitore.
Vedremo così il ballerino mascherato di Livin’ la vida Loca, sfidare il robot di Rock N’ roll (will take you to the mountain) in un mash-up di canzoni che le radio non trasmetteranno mai.
Sicuramente una delle modalità più divertenti di Just dance 4, che dimostra anche come Ubisoft cerchi sempre di rinnovare e arricchire il suo brand musicale.

Dancer Card e negozio online

Anche il profilo utente si è evoluto, in una molto più pratica e utile Dancer Card, che oltre a simpatici avatar, ci mostra anche il nostro tempo di ballo (ogni giocatore avrà il suo, si possono creare quante Dancer card si vogliano) la media delle stelle, lo stile e i brani in cui abbiamo dato il meglio; un ottimo recap, soprattutto se vogliamo paragonarci agli amici.
Torna invece immutato il negozio online, che presenta altre canzoni da aggiungere al carnèt di base, dove spendere punti Nintendo, anche se questa volta, lo store approda anche sulle altre console (con il terzo capitolo era rimasto un’esclusiva Wii), dove si dovrà spendere probabilmente il corrispettivo in euro.

Mojo in evoluzione

Il Mojo, il sistema di regali introdotto con Just Dance 3, si evolve ulteriormente, e nel quarto capitolo, diventa una vera e propria  barra d’esperienza da riempire.
Alla fine di ogni brano in qualsiasi modalità, come già accennato, i nostri punti si convertiranno in Energia Mojo (può capitare che un brano abbia Mojo x2, e che quindi ci fornisca un sacco di energia), e ogni volta che riempiremo la barra livello, attiveremo una slot che ci permetterà di scegliere un regalo, tra cui nuovi avatar per la Dancer Card, modalità alternative per le nostre canzoni (Dance Mash-up che inserisce nella coreografia, pittogrammi da tutti gli altri capitoli, Alternativa che cambia o aggiunge nuove caratteristiche al ballo, o la modalità intensiva che aumenta la difficoltà del brano ad un ridondante 4 su 3), canzoni per la modalità VS o nuovi corsi per Just Sweat.
Sbloccare tutto richiede tempo e sudore, garantendovi un costante esercizio fisico mentre giocherete a Just Dance  4.

Quello che si può notare già dalle prime canzoni eseguite, e che diventa palese quando le si avranno provate tutte, è che Just Dance 4 non è affatto il migliore degli inizi per chi si avvicina al brand per la prima volta, le coreografie sono infatti più complicate, e solo chi avrà già giocato almeno ad uno dei precedenti potrà godersi appieno questo capitolo, che resta comunque, il migliore come gameplay e come varietà delle modalità.

Verdetto
7.5 / 10
Muovi quelle chiappe!
Commento
Just Dance 4 è un titolo che tutti gli amanti del genere dovrebbero avere sullo scaffale, sia per la gran varietà delle modalità, sia per il divertimento garantito se giocato in compagnia. L'unica pecca è appunto il non essere troppo adatto al single-player, se non per la modalità Just Sweat, pecca che si colma facilmente nelle serate autunnali passate con gli amici e le amiche davanti alla console.
Pro e Contro
Coreografie più elaborate e diversificate
Modalità VS molto divertente in compagnia
Alta rigiocabilità

x Coreografie a 4 caotiche e troppo intuitive
x Poco divertente da soli