Live #0: Di che colore sono i soldi su iCrewPlay?
Lo conosci e ci hai giocato… lui è tornato, ma…

Il Mobile Gaming, il più criticato dell’universo videoludico, continua a buttare giù proposte e riproposte di titoli “antichi” per il solo scopo di darci quella sensazione di nostalgia, e quindi di comprarci (e farci comprare) e attirarci a sé. Se questo sia sbagliato o meno non sta a nessuno di noi deciderlo, perchè fondamentalmente che noi siamo recensori, videogiocatori “esperti” o sviluppatori, continueremo a non capirne un “C” di niente di quello che piace agli altri. Mi limito quindi a dirvi quello che penso di questo ennesimo tentativo di SFL Interactive di riportare al pubblico, un’anno dopo dalla release della sua remastered, Flashback dal suo passato (non troppo passato)…

… perchè…

… Ragà non lo so, ma chi sono io se non un nessuno qualunque per giudicare. Il gioco è bello come prima, l’ho finito per l’ennesima volta con piacere, e Thor mi fulmini se non tornerei a farlo se uscisse una versione per bidèt del gioco. Ma vediamo cosa è cambiato.

Touch me, touch me… I wanna feel your inutile comando touch

Cosa è realmente cambiato dalla remastered dell’anno scorso creato per la piccola consolle nipponica? Assolutamente nulla, a parte l’aggiunta dei comandi Touch! Ora, ne sentivamo davvero il bisogno? Forse… SFL Interactive è riuscita ad implementare comandi così efficaci da far sembrare il gioco rinnovato e più divertente che mai al punto da desiderare di averlo anche per il nostro amato cellulare? No… non proprio. La prima impressione è stata “Dai, figata, sarà tutto più fluido rispetto a 20 anni fa, tutto col ditino, tutto immediato…” immediatamente dopo è stato “Ma po#&% Ma#@%&$ che c@#”$£ è sta me@#&”. Se non fosse chiaro, non mi ci sono trovato granché, ho fatto il possibile per farmelo piacere, ma con uno stile di gioco così meccanico e preciso, la possibile fluidità di un touch, per me è no. Ci si ritrova troppo spesso a fare errori stupidi, colpi di troppo (sebbene infiniti), capriole non desiderate, salti non portati a termine ecc ecc. Mi dispiace, perchè secondo il mio modesto parere da “nessuno” si poteva fare di più.

I need a Hero… che faccia qualcosina in più

Come Prince of Persia, ma nel futuro, con la pistola... e le bestie... e meno gore... IDENTICO!

Flashback è una produzione Delphine Software International prodotto da Sunsoft nell’ormai lontano 1992. Narra della storia di Conrad B. Hart, agente intergalattico. La sua è una storia è basata tutta sulla sua perdita di memoria che la fa da padrona sin dalle prime battute del gioco. Intrighi, amicizia, tradimenti e azione vi terranno compagnia per qualche ora, quella necessaria per godersi appieno un gioco, che dal 1992 fa scuola ancora oggi ai migliori titoli di avventura.

Non tutto è male ciò che la gatta non arriva a prendere perchè lo zampino ce l’ha lasciato tra le mezze stagioni… che voglio dire? che il gioco è ancora una bomba, il tentativo di SFL Interactive di portare il gioco sul mobile, non è andato affatto in malora. Il gioco è stato portato sui piccoli schermi alla perfezione, su Galaxy Note 8, quindi niente di nuovo ma neanche obsoleto, e il risultato è piacevole a dir poco. Il lavoro fatto già l’anno scorso con la remastered per Switch di pulizia del colore e del suono, viene fedelmente riportata sui piccoli schermi degli smartphone alla perfezione, rendendo piacevole e fluido tutto il tempo dell’avventura, per di più con l’aggiunta di collezionabili messi in giro per i livelli per sbloccare piccole chicche, che portano il giocatore a ripetere una frazione di livello più e più volte. Mettiamo l’opzione Rewind inserita con la versione precedente, che aiuta i giocatori meno accaniti a godersi il titolo con più relax e la possibilità per i giocatori di vecchia data di ritornare al suono originale in 8-bit, e abbiamo un titolo mobile di tutto rispetto, adatto al prezzo offerto.

Ma lo compriamo o no?

Ovvio che si! Che voi siate giocatori Mobile Only o giocatori di qualsiasi cosa vi capiti a tiro, per 5€ non state li a contare i peli degli squali. Spendete soldi per cose più ignobili che non saremo qui a criticare e giudicare, per questo almeno avete un’esperienza di gioco completa e appagante che darà gioia ai retrogamer e lezioni di vita ai giocatori di nuova generazione. C’è poco da dire, Flashback resta ancora oggi una pietra miliare del panorama videoludico con una storia accattivante ed avvincente, scenari da paura e una visione del futuro che a quei tempi faceva sognare, e ad oggi ancora ci fa immaginare.

Flashback ci è stato concesso tramite codice per recensione da SFL Interactive che ringraziamo.

Verdetto
8 / 10
Come Prince of Persia nel futuro... con le bestie, i laser... meno gore... BELLO ASSAI!
Commento
Flashback ci riporta indietro nel tempo con il suo tocco moderno, senza però allontanarsi troppo dal suo passato ad 8-bit. L'incorporamento dei comandi touch non fa proprio ballare di gioia, e può essere simpatico solo per pochi minuti, ma nella totalità dell'esperienza è sconsigliato. Nel complesso resta il titolone che era, capace di regalare ore di divertimento e interesse nel giocatore. Da non perdere, ancora una volta.
Pro e Contro
Fluido e pulito
Ancora una gemma
Un porting di tutto rispetto

x Touch non convincente
x Non proprio nuovissimo