Recensione
di
il

Se siete nostalgici della scuola del Dr. Kawashima, Ora potrete sfruttare la comodità del vostro dispositivo mobile. Blitz: Minigames  accende il vostro cervello.

Ogni tanto fa bene respirare tra un titolo impegnativo e uno  più rilassante, con qualcosa di intelligente e, a suo modo, stimolante. I ragazzi di Emerald Team, ci propongono un titolo free to play capace d’impegnarvi per qualche minuto, con mini-giochi veloci ed immediati. Blitz: Minigames è disponibile su Play Store e App Store gratuitamente dallo scorso 23 Aprile. Abbiamo allenato la mente per un paio di settimane ed  è giunto il momento di scoprire se investirci il proprio tempo.

Versione testata: Android , Samsung S6

Tra sfide e minigiochi

Blitz: Minigames fa parte di quei titoli ludicamente utili, composti da una serie di minigiochi di circa un minuto, dove vengono premiate le capacità di calcolo e di reazione. Una volta avviato il gioco, vi troverete subito di fronte alla prima sfida, una serie di tre round contro un altro giocatore. Da qui,  è praticamente cosa fatta, tra  giochi matematici, di memoria e  semplicemente di abilità, vince chi  ottiene più punti in due partite su tre. Data la brevità dei round poi,  Blitz: Minigames è capace di portarvi via solamente tre o quattro minuti del vostro tempo, diventando l’ideale per le piccole pause.

Blitz: Minigames  è adatto alle partite mordi e fuggi,  ma dovete rientrare nel target specifico.

Condividi

Il multiplayer di Blitz: Minigames è asincrono, e permette di sfidare sia i propri amici di Facebook, sia perfetti sconosciuti, dando ventiquattro ore di tempo all’avversario per reagire. Vincendo e perdendo, si otterranno stelle da poter scambiare con nuovi minigiochi, arricchendo così il catalogo di sfide.

Blitz: Minigames centra dunque l’obiettivo utilità

colpendo in pieno quella fetta di giocatori casual capace di divertirsi con uno stimolo mentale e dimostrando che  non serve per forza uno spargimento di sangue per intrattenersi.

Purtroppo ci sono anche alcuni aspetti negativi nel primo lavoro di Emerald Team.

Il primo difetto è probabilmente quello più grave: il posizionamento della pubblicità. Come detto,  Blitz: Minigames è disponibile gratuitamente, e gli unici introiti per il team Pavese vengono dai brevissimi spot presenti  durante il gioco. Purtroppo queste pubblicità si posizionano tra il secondo e il terzo round,  rovinando così il flusso della partita. Certo si tratta di spot della durata di massimo cinque secondi, ma
avremo certamente preferito un posizionamento prima dei risultati finali o all’inizio del match. 

speciale
Blitz: Minigames, Intervista ad Emerald Team
Qui su I Love Videogames abbiamo, da sempre, avuto un occhio di riguardo per i team indipendenti italiani: da Antab Studio e il loro Gridd Retroenhanced, fino a Fantastico Studio e il loro annunciato Landflix Odyssey. Laddove possibile, cerchiamo ...

Il secondo difetto sta nel comparto grafico. Perchè per quanto semplice e immediato, in alcuni giochi (tipo la pallacanestro col cestino) i disegni sono scialbi e ben poco accattivanti. Beninteso, nel genere  dei mini-giochi d’intelligenza, la parte visiva  è sicuramente l’ultimo aspetto da analizzare non inficiando più di troppo la valutazione.

Lo stesso non si può dire per l’interfaccia di gioco, scarna e asettica, decisamente poco accattivante nell’eccessiva semplicità. Fortunatamente però parliamo di un titolo appena nato, che vista anche la piattaforma di riferimento, potrà migliorarsi col tempo, andando a limare questi difetti.

In conclusione...
Si
“Il costo dell'accendere il cervello è sorbirsi qualche spot ”
L'opera prima di Emerald Games centra esattamente il pubblico di riferimento. Se siete giocatori casual, ansiosi di mettervi alla prova con minigiochi di qualche minuto, correte sui rispettivi store e date una chance a Blitz: Minigames. Nonostante qualche difetto grafico e una collocazione sbagliata delle pubblicità, il lavoro di Emerald Team potrebbe piacervi e intrattenervi durante quei brevi periodi morti con lo smartphone in mano.
Adatto ad un pubblico casual
Qualche mini-gioco interessante
Ottimo per partite veloci
x Pubblicità nel mezzo del match
x Comparto grafico scialbo
x Interfaccia scarna

due parole sull'autore
Assuefatto giocatore fin da quando non aveva neanche un pelo sul mento, ha coltivato la propria passione con lo stesso amore con cui cura la propria barba. Molti lo definiscono un Nintendaro senza speranza, senza contare gli oltre quattromila trofei presenti sull'account PSN e gli oltre 370 giochi su Steam (quanti di questi effettivamente giocati non lo sa neanche lui).
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su