Ep. 31: Scoprimi 'sta cippa

Anteprima Mario Tennis: Ultra Smash

Mario è senza dubbio uno dei personaggi più versatili della storia dei videogiochi. Salva continuamente il Regno dei Funghi e la sua amata, è un pilota provetto ed eccelle in quasi tutti gli sport. Ed è normale che ciclicamente ogni console Nintendo vede nella sua softeca i più svariati spin-off dedicati al baffuto idraulico italiano. Fra i vari titoli sportivi, forse Mario Tennis è quello più abbordabile ed appetibile per il grande pubblico, che a differenza di un gioco tecnico e poco digeribile come il golf, riesce a farsi amare subito al primo impatto. Merito del successo di questa serie è senza dubbio anche l’opera certosina di Camelot, che negli anni ha sempre proposto ottimi titoli (ognuno con i suoi pregi e difetti) sempre curati in ogni loro sfaccettatura.
A riempire la line-up di Wii U di questa stagione invernale dopo aver rimandato all’anno prossimo due delle esclusive più attese dai nintendari più incalliti (ovviamente parliamo di Zelda e Star Fox) fra un boardgame ispirato ad Animal Crossing e il seguito di Xenoblade Chronicles, troviamo anche Mario Tennis: Ultra Smash, disponibile dal prossimo 20 Novembre. In attesa della recensione completa, che arriverà nei prossimi giorni, vi parliamo in anteprima delle ore passate fra i campi da tennis in compagnia di Mario e dei sui amici.

Palle al balzo

Arrivato un po’ in sordina e presentato durante lo scorso Digital Event in occasione dell’E3 2015, Mario Tennis: Ultra Smash è una diretta evoluzione (com’era lecito aspettarsi) del capitolo uscito su Nintendo 3DS. Dopo l’opera di rinnovamento dell’episodio portatile che ci aveva convinto, ma con ampie riserve, Mario Tennis torna con il suo gameplay immediato e dal piglio vistosamente arcade, basando tutto il suo appeal sulla semplicità dei controlli e la freneticità dell’azione. Fra top spin, slice, colpi piatti e pallonetti (ovvero le fondamenta del tennis) ritroviamo il sistema di potenziamenti introdotto in Open Tennis, i così detti Colpi di Fortuna. Molto spesso capiterà di veder apparire dei cerchi colorati sul campo, direttamente sulla zona nella quale cadrà la palla. Per ogni colore corrisponderà uno dei colpi, che se eseguiti con il giusto tempismo permetterà di eseguire un tiro potenziato capace di spiazzare l’avversario o di stordirlo rendendogli difficile la risposta.
A questi si aggiungono i nuovi Ultra Smash, che a seconda di come verrà servita la palla (a noi o all’avversario, a seconda dei casi) potremo sfoderare un potentissimo colpo, spesso difficile da intercettare, che garantirà un punto assicurato se ben piazzato. Anche i Colpi in Salto ampliano le nostre azioni in campo, permettendoci di colpire la palla in volo, producendo rimbalzi più ampi e difficili da prendere.

Nella modalità principale, la Megasfida, potremo sfruttare anche tutti i vantaggi (e gli svantaggi) del Megafungo. Lanciato dai Toad a bordocampo a cadenza più o meno regolare, una volta raccolto trasformerà il nostro tennista in un gigante. L’aumento di dimensioni porterà subito dei vantaggi palpabili, come una forza maggiore, lanci più ampi e un incremento dell’agilità. Sfruttare il Megafungo sarà la chiave per aggiudicarsi la vittoria, sia questa con i nemici gestiti dalla CPU, che ai livelli di difficoltà più alti ci daranno del filo da torcere, sia contro giocatori umani nel multiplayer.

Game, set & match

Mario Tennis: Ultra Smash, fra le varie opzioni di gioco proposte (in maniera piuttosto limitata rispetto al passato) mostra una spiccata propensione al gioco di gruppo, tirando fuori il meglio di sé con gli amici. Vista l’immediatezza del gameplay Mario Tennis si presta ad essere un buon titolo da tirare fuori nelle serate in compagnia: fino a 4 giocatori possono prendere parte per imbastire frenetici match di doppio e mettere a dura prova i rapporti interpersonali. La versatilità dei controller supportati da Wii U ci consente di utilizzare sia il GamePad, che il Telecomando Wii (usato orizzontalmente) o il Pro Controller, magari abbinato al più comodo Classic Controller Pro. Soprattutto nell’1vs1 il Gamepad si rivela ben sfruttato, mostrando la partita del primo giocatore sullo schermo del pad, mentre l’avversario potrà concentrare la sua attenzione sulla TV, dove verrà mostrato in primo piano, con una soluzione più comoda e meno confusionaria della classica visuale.

Il multiplayer poi vanta anche la possibilità di sfidare avversari in tutto il mondo, tramite l’online (anche se in maniera del tutto controtendenza rispetto alle rinnovate politiche di Nintendo), potremo rivaleggiare solamente in scontri abbinati in maniera del tutto casuale, senza poter scegliere di giocare con i propri amici. Interessante invece l’utilizzo degli amiibo (fra quelli supportati) in Mario Tennis che potranno essere allenati nella modalità Scalata di Campioni (una sorta di survival ad incontri) per poi essere ingaggiati come partner nelle gare online di Doppio.

Nel regno dei Funghi si picchia duro

Anche tecnicamente Mario Tennis: Ultra Smash segue la linea delle ultime produzioni Nintendo, con un titolo classificabile come “rock solid”, con un frame rate granitico che nel corso delle nostre prove non ha mai dato alcun segno di cedimento. Veloce, colorato e con diversi effetti a video, i personaggi Nintendo si muovono a schermo dando sfoggio di animazioni curate e un buon livello di dettaglio, peccando solamente nella realizzazione dell’unico stadio presente, teatro delle nostre partite che alla lunga potrebbe stancare, nonostante la personalizzazione del terreno, che non avrà una semplice funzione estetica ma imprimerà alla palla differenti rimbalzi: dai più classici come cemento, erba o sintetico fino al più particolare (e in alcuni casi scenici) Campo di Ghiaccio, dove i tennisti scivoleranno o ancora il Campo Metamorfico, che cambierà aspetto ad ogni Colpo di Fortuna andato a segno.

Commento
La nostra prova con Mario Tennis: Ultra Smash ci ha parzialmente convinto. Da un lato abbiamo un titolo solido sul fronte del gameplay, semplice, intuitivo e altamente divertente come tutti i titoli dedicati a Super Mario e spiccatamente votato alle serate in compagnia; dall'altro ci troviamo davanti ad un gioco "essenziale", limitato nelle modalità di gioco e con alcune scelte, come quella dell'online possibile solamente con gente sconosciuta. Per il momento ci fermiamo qua, continuate a seguirci per conoscere il verdetto finale su Mario Tennis: Ultra Smash, che arriverà nei prossimi giorni, sulle pagine di I Love Videogames
Pro e Contro
Ottima natura da "party game"
Amiibo ben implementati
Gameplay spudoratamente arcade

x Poche modalità di gioco
x Online limitato
x Scelte di design discutibili