Ep. 31: Scoprimi 'sta cippa

Anteprima Just Cause 3

Manca poco più di un mese all’arrivo nei negozi di Just Cause 3, terzo capitolo di una saga iniziata nel 2006. Ad un anno dall’annuncio siamo riusciti a provare il gioco grazie a Koch Media, distributore italiano del titolo, che ha portato il titolo in anteprima italiana alla Milan Games Week tenutasi durante il weekend appena passato: adesso siamo pronti a darvi i nostri primi giudizi in attesa della recensione.

Versione testata: PC

Ma quant’è bello volare in giro
La base di partenza è per forza di cose quella solida del secondo capitolo, con qualche raffinamento qua e la

La demo presente alla Milan Games Week non conteneva nessuna parte di storia, riducendo così gli spoiler, e serviva solo a mostrare il gameplay di Just Cause 3 al suo debutto sulle console di nuova generazione. La prima cosa a cui abbiamo fatto caso durante la nostra prova è stata l’estensione della mappa, simile a quella dello scorso capitolo ma, grazie alla miglior componentistica delle attuali macchine da gioco rispetto a qualche anno fa, molto più dettagliata e con un’elevata estensione visiva che permette ai giocatori di poter pianificare con largo anticipo le proprie azioni, oltre che di potersi studiare il percorso migliore per arrivare all’obiettivo. Per farlo Rico (il protagonista) potrà o usare i mezzi a motore (macchine, camion ed elicotteri per fare alcuni esempi) oppure il rampino per spostarsi rapidamente tra le varie strutture e azionare il paracadute che, al contrario dello scorso capitolo, verrà utilizzato non tanto per muoversi (ci sarà la tuta alare per facilitare queste manovre) quanto per permettersi di studiare la situazione dall’alto e poter agire di conseguenza. Noi siamo arrivati nella città presente in questa demo grazie alla macchina che Rico possiede sin dall’inizio, e abbiamo notato come il sistema di guida sia stato ritoccato rispetto al precedente titolo senza stravolgerlo particolarmente; l’automobile avrà più gradi di distruzione in base anche alla grandezza della stessa, partendo da un piccolo buco nel vetro posteriore alla completa disintegrazione del veicolo, con una spettacolare esplosione che mette sotto gli occhi del giocatore la cura di Avalanche per i dettagli e mostra i muscoli delle console arrivate circa due anni fa. Una volta giunti in città c’era la possibilità passeggiare per le strade insieme ai cittadini, usare il rampino per scalare edifici e studiare il paesaggio oppure cercare di eliminare le forze di polizia che comandano il luogo. Iniziata la rivoluzione attaccando un qualsiasi agente apparirà a schermo un indicatore, in stile GTA, con le stelle che indicano la pericolosità di Rico e la quantità dei militari che troveremo a fronteggiarci e, per poter evitare che arrivino a frotte, dovremo eliminare il comandante (prontamente segnalato da un indicatore a schermo) che sta chiamando la base per avere rinforzi. Alcuni dubbi che abbiamo avuto durante la nostra prova derivano proprio da queste sezioni: la componente shooter ci è risultata abbastanza sottotono e questo, unito a un sistema di telecamere e a un’Intelligenza Artificiale non ancora perfetta, rendeva difficoltoso il compito di Rico e ci siamo trovati spesso a dover scappare per poter capire come affrontare il tutto.

 

Questa è next gen!
Just Cause 3 graficamente è davvero spacca-mascella

Just Cause 3 graficamente è veramente impressionante: Avalanche ha fatto un ottimo lavoro con la rappresentazione dell’arcipelago di Medici, dove si svolgeranno gli avvenimenti del gioco, che unisce montagne da scalare e dalle quale tuffarsi con il paracadute a ponti sospesi sopra distese d’acqua. Il tutto sempre con un dettaglio impressionante che mette in risalto le caratteristiche delle piattaforme per le quali è previsto (Playstation 4, Xbox One e PC). Tecnicamente, oltre al problema della telecamera, abbiamo trovato abbastanza fastidioso il framerate instabile che ha parzialmente rovinato la nostra prova anche se ci è stato riferito che questa è una delle primissime build e sicuramente sarà risolto in tempo per la release il prossimo dicembre. Non abbiamo avuto informazioni invece su un eventuale doppiaggio in italiano del titolo anche se visti i precedenti non dovrebbero esserci dubbi sulla sua presenza.

 

Commento
Just Cause 3 è sicuramente uno dei titoli più attesi per questo fine 2015 che definire scoppiettante è poco. Il gioco promette lo stesso divertimento dei precedenti con in aggiunta un comparto grafico di tutto rispetto grazie anche alla potenza delle console di nuova generazione. Alcuni dubbi ci rimangono dal lato tecnico visto che sia la telecamera che il framerate sono risultati instabili anche se si trattava di una build abbastanza vecchia.
Pro e Contro
Che bello il rampino
Effetti grafici stupefacenti
Buon sistema di guida

x Framerate ballerino al momento
x Telecamera da rivedere